Storia della scoperta del sito, I

  • Il sito venne scoperto per la prima volta nel 1663 dall'abate di DÚnezÚ, che per˛ fece murare l'ingresso giudicando "eretiche" quelle sculture.
  • Nel 1740 un altro curato, scavando delle buche nel terreno per piantare alberi da frutta, ruppe la volta della caverna e scoprý delle "teste scolpite d'aspetto antico".

  • Il decano di DouÚ ne asport˛ alcune facendo nuovamente chiudere questo tempio giudicato "pagano", e spedý una lettera al vescovo di Angers informandolo dell'accaduto.
  • Pi¨ di un secolo dopo, l'archivista di Angers, Celestin Port, ritrov˛ quella lettera e si rec˛ sul posto per verificare di persona. La caverna gli apparve strana ma non pi¨ di tanto e fiss˛ una data approssimativa delle sculture al XVIII secolo.
precendete

successivo

torna alla home

Enrico Galavotti - Homolaicus - Sezione Arte
 - Stampa pagina
Aggiornamento: 06/08/2013