LA QUESTIONE DEL NATALE

MITI E LEGGENDE DI QUESTA FESTIVITA'


IL MITO DELLA PARTENOGENESI

Annunciazione, Icona russa, Scuola di Novgorod, sec. XIII

Va detto, a testimonianza degli influssi pagani sul cristianesimo primitivo, che negli ambienti ellenistici i miti partenogenici erano di regola accettati (Pitagora, Platone, Augusto, Perseo), mentre in quelli ebraici erano decisamente rifiutati. Il giudaismo infatti non attendeva un messia nato da una vergine. 

La decantata verginità dei vangeli dell'infanzia è forse da collegare al fatto che per gli ebrei cristianizzati di allora una liberazione dal giogo romano era considerata così difficile da far risultare come necessaria l'aspettativa di un evento miracoloso. Tale evento, almeno fino all'ideologia paolina, che lo sostituirà con quello della resurrezione, restava comunque legato ad aspettative di liberazione nazionale.

O, per meglio dire, mentre il mito della resurrezione è servito per rinunciare definitivamente a qualunque pretesa nazionalistica, è probabile che in certi ambienti cristiano-ebraici della diaspora si sia avvertita l'esigenza di ribadire la necessità di un messia divino sin dalla nascita, in grado un giorno di restaurare il glorioso regno davidico.

Un'altra tesi sostiene che i racconti natalizi siano stati elaborati per mostrare il modo in cui gli ebrei avrebbero dovuto credere se avessero saputo interpretare correttamente le profezie dell'antico testamento.

Che i racconti natalizi siano posteriori alla predicazione paolina è documentato dal fatto che nel vangelo di Marco non si parla di annunciazione e nascita miracolosa del Cristo, anche se nella pericope del battesimo, del tutto inventata, i simboli religiosi sono numerosi.

In Mc il Cristo diventa "figlio di Dio" solo al momento del battesimo, cioè come se fosse stato "adottato" dal Dio-Padre; in Mt e Lc lo è invece a partire dal momento della nascita, per volontà del Dio-Padre espressa attraverso l'azione dello Spirito. Solo in Paolo e Giovanni si parla di "eternità della divinità".


Web Homolaicus

Enrico Galavotti - Homolaicus - Religioni - Nuovo Testamento
 - Stampa pagina
Aggiornamento: 26/12/2012