STORIA ROMANA


Tempio della Fortuna Virile, I sec. a.C. Roma

La religione non ebbe un ruolo centrale nella civiltÓ romana.

Se si esclude il Pantheon, i templi romani erano di dimensioni ridotte rispetto a quelli di altre civiltÓ antiche.

Anche sotto il profilo architettonico il tempio romano non aveva una sua autonomia formale: infatti dal tempio etrusco riprese la struttura del basamento e l'accesso attraverso la scalinata e il pronao (portico a colonne).

Dopo la conquista della Grecia l'attenzione per il tempio crebbe. Si ebbe anche un arricchimento decorativo, dato dall'uso delle colonne che correvano attorno alla cella, appoggiate al muro.

Nell'architettura romana le colonne del tempio avevano un carattere semplicemente decorativo, mentre in quella greca avevano il compito di definire uno spazio aperto e percorribile.

L'architettura romana (pdf-zip)

Hotel Roma - Viaggio Roma


Enrico Galavotti - Homolaicus - Sezione Storia
 - Stampa pagina
Aggiornamento: 11/09/2014