TEORIA
Etica Filosofia Antropologia Pedagogia Psicologia Sociologia Ecologia Logica Ateismo...


Le OBIEZIONI del laicismo
(TUTTI I FILE SONO IN PDF-ZIP)

LA RELIGIONE

  1. La reale funzione della religione
  2. I motivi fondamentali dell’affermazione del cristianesimo
  3. La strategia criminale adottata dall’efferato potere clericale per impedire l’estinzione del cristianesimo
  4. Le religioni quali subdole fomentatrici di discordie e di guerre
  5. L’“etica della pace” millantata dalla chiesa cattolica
  6. L’invadente cancro delle religioni e le sue micidiali metastasi
  7. Lo Stato della chiesa cristiana “cattolica” costituitosi per acquisire ricchezza
  8. Il “Vaticano” quale potente organizzazione politico-capitalistica internazionale nemica del proletariato
  9. L’uso terroristico della sessualità umana da parte della chiesa cattolica come mezzo per acquisire potere
  10. L’abnorme frequenza di “pedofilia” ed “omosessualità” nel clero cattolico
  11. Il “celibato” e le “aberrazioni sessuali” del clero cattolico
  12. La verità scientifica sulle stigmate dei cosiddetti “mistici”
  13. La sindrome di "manifestazione mistica"
  14. Le deleterie conseguenze della politica di papa Giovanni Paolo II
  15. L’irrazionale credulità nell’esistenza di “dio”
  16. Il concetto giudaico-cristiano di “padre celeste”
  17. L’incentivazione alla “fede in dio” arma fondamentale dei detentori del potere per il controllo delle masse indigenti a salvaguardia del capitalismo
  18. La sistematica repressione della libertà di stampa da parte del potere ecclesiastico
  19. La nascita e l’evoluzione della gerarchia ecclesiastica e le attuali carriere in Vaticano per cupidigia di potere
  20. Il successo della chiesa cattolica nel reclutamento dei giovani da avviare al sacerdozio ed i motivi del decremento di tale successo
  21. La "preghiera", come invocazione petitiva a "dio" (o "supplica"), espressione di irrazionalità umana quale residuo di una modalità funzionale atavica
  22. L’assurdità del creazionismo
  23. La significativa carrellata dei numerosi papi responsabili di sanguinari orrendi crimini contro l’umanità e di gravissime illegalità
  24. La truffa legalizzata delle menzogne spacciate per verità dogmatiche

LAICISMO

  1. L’“ateismo” di ritorno dell’umanità originariamente atea
  2. La verità sulla “laicità” dello Stato. In risposta al quesito posto da Claudico Rodella
  3. Il dovere morale di essere anticlericale
  4. Lo scenario pittorico del “Cenacolo” leonardiano risulta chiaramente ispirato dal vangelo secondo Giovanni (XIII, 21-25) e non ha nulla in comune con le fandonie del clamoroso romanzo “Il Codice da Vinci”

NUOVO TESTAMENTO

NASCITA E INFANZIA DEL CRISTO

  1. Per quale motivo nei vangeli è menzionata la località denominata Nazareth, nonostante non esistesse affatto all’epoca in cui visse Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe), in quanto risulta essere stata fondata nel III secolo d. C.?
  2. L’incertezza del luogo di nascita di Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe) per la mancanza assoluta di documentazione storica a riguardo
  3. L’unica data plausibile in cui si è potuta verificare la nascita di Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe)
  4. Il mito della "madre vergine" di Yeshuah bar-Yosef (Gesù [il "Cristo"]) figlio di Giuseppe
  5. La cosiddetta "partenogenesi" (spontanea ed artificiale e la fandonia della nascita partogenetica di Yeshuah bar-Yosef (Gesù [il "Cristo"]) figlio di Giuseppe
  6. Le fantasiose descrizioni fiabesche della “natività” e del “periodo neonatale” relative al fantomatico personaggio Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe) composte a scopo “apologetico-edificante”
  7. Il dogma della nascita di Yeshuah bar-Yosef (Gesù [il "Cristo"] figlio di Giuseppe) dalla verginale concezione di Myriam bar-Yeôyakim (Maria figlia di Gioacchino) e sua interpretazione teologica
  8. I fratelli e le sorelle di Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe)
  9. I due più famigerati personaggi storici fra quelli a cui si attribuisce la paternità biologica di Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe)
  10. La questione se Yehouda Galilaios bar-Hezekia (Giuda Galileo figlio di Ezechia) sia stato il padre biologico del personaggio su cui gli autori dei vangeli hanno modellato la figura di Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe), peraltro arricchita con suggestivi specifici particolari estrapolati dalla condotta di numerosi altri analoghi personaggi della storia ebraica
  11. Il vero nome anagrafico del personaggio popolarmente chiamato “Gesù”
  12. Lo strano silenzio da parte degli evangelisti nei riguardi del periodo adolescenziale relativo al loro inventato personaggio Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe)
  13. Il fantastico episodio escogitato dai gestori del movimento cristiano per dimostrare le divine capacità intellettive possedute già in età puberale dal loro inventato personaggio Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe)
  14. La strabiliante descrizione dell’infanzia del fantomatico personaggio denominato Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe), elaborata a scopo “apologetico-edificante” dagli interessati gestori del movimento cristiano

FIGLI DI DIO

  1. Le costruite gesta edificanti fatte compiere dai “notabili” del movimento cristiano al fantomatico personaggio Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe) nel breve periodo di passaggio dalla giovinezza alla stroncata maturità
  2. Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe) spacciato per fondatore della religione “cristiana” (“untiana”)
  3. I numerosissimi sedicenti figli di “dio”

PSICOPATOLOGIA DEL CRISTO

  1. Anamnesi patologica del personaggio Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe)
  2. I numerosi illustri studiosi i quali, attraverso i riferimenti evangelici, hanno potuto evidenziare che il personaggio Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe) era affetto da “psicosi paranoica”
  3. Sintesi diagnostica riguardante Yeschuah bar (Gesù "il Cristo") dedotta dalla ricognizione anamnestica rilevata dalle descrizioni, vere o false, fornite dagli autori dei "vangeli" canonici e non canonici
  4. La questione della mancanza di una inconfutabile dimostrazione storica della reale esistenza del personaggio Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe) che, dalla ricognizione delle fantasiose descrizioni apologetico-edificanti dei vangeli, appare come affetto da “psicosi paranoica teomegalomanica”
  5. L’anamnesi patologica remota del fantomatico personaggio denominato Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe) ricavata dalle costruite redazioni evangeliche
  6. L’anamnesi patologica “recente” del fantomatico personaggio Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe) ricavata dalla creazione delle interessate redazioni evangeliche
  7. L’esame psicologico del fantomatico personaggio Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe) desunto dalle relative descrizioni evangeliche e relativa sintesi diagnostica

I MIRACOLI

  1. Il motivo per cui il miracolo della "resurrezione di Lazzaro" risulta menzionato in uno solo dei vangeli canonici nonostante fosse il miracolo più strabiliante di tutti i miracoli attribuiti a Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il "Cristo"] figlio di Giuseppe)
  2. L’impostura dei miracoli

MORTE E RESURREZIONE

  1. L'unica data plausibile in cui si è potuto verificare la morte di Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il "Cristo"] figlio di Giuseppe
  2. La causa terminale della morte ed i rilievi dell’esame necroscopico del fantomatico personaggio Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe) secondo le deduzioni fornite dalla ricognizione dei relativi dati forniti dai redattori dei vangeli canonici
  3. Origine della credenza nella “resurrezione” di Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il“Cristo”] figlio di Giuseppe) e della credenza nella sua “ascensione” in “cielo”

FONTI STORICHE

  1. La verità circa le cosiddette "testimonianze storiche" riguardanti il personaggio Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il "Cristo"] figlio di Giuseppe)
  2. Le allusioni denigranti nei riguardi di Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe) delle redazioni talmudiche e le parodie dissacranti delle redazioni del “Toledoth Yeschuah” (“concepimento [di] Gesù”)
  3. I riferimenti riguardanti Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe) negli scritti islamici (“qur‘an” ed “ahdith”)
  4. I cosiddetti “padri apostolici” o “pre-apologeti” ed i cosiddetti “padri della chiesa” o “apologeti” che hanno elaborato, falsificandoli, i dati storici della tradizione orale inerente l’originario “movimento cristiano”
  5. Analisi di una lettera - con certezza non contraffatta dai falsari apologeti dell’esordiente “cristianesimo” per la coerenza dello stile e per l’imparzialità del contenuto - inviata all'imperatore Marcio Ulpio Traiano (53-117 d. C.) da Plinio Caio Cecilio secondo detto “Plinio il Giovane” (61-113 d. C.), allorché era governatore della Bitinia (111-112 d. C.), per informarlo della diffusione dei “cristiani” in quel territorio

IL CANONE

  1. La verità su i "vangeli canonici" (avvenimenti rielaborati ed infarciture mitico-leggendarie)
  2. Gli scritti speculari del Nuovo Testamento non riconosciuti (detti “Apocrifi”) dai gestori del “cristianesimo cattolico” esordiente perché ritenuti compromettenti
  3. Le assurde montature apologetico-edificanti degli scritti neotestamentari non evangelici redatti dagli avidi gestori del “cristianesimo cattolico” esordiente
  4. I cosiddetti “agrapha”, consistenti in massime, precetti e semplici asserzioni verbali, per la maggior parte non riportate nei vangeli canonici, attribuite dalla tradizione ecclesiastica al personaggio Yeschuah bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] figlio di Giuseppe) verosimilmente costruito dai gestori del movimento cristiano per l’utilità della politica capitalistica imperiale

PAOLO DI TARSO

  1. L’istituzione del “cristianesimo” e la sua originaria diffusione nel mondo greco-romano dovuta al fanatismo di un caparbio psicopatico, estremamente violento e soggetto a ripetute crisi allucinatorie: Schaöul (Saul = Paolo di Tarso)

Fernando Liggio

Primario Psichiatra Emerito A.S.L. Roma “E” (già Primario dell’Ospedale Psichiatrico Provinciale “Santa Maria della Pietà” di Roma).

Docente del Corso semestrale di “Psicopatologia della sessualità” (di cui si allega il programma) della “Scuola Medica Ospedaliera di Roma e della Regione Lazio” e Direttore del Corso Biennale Post-Universitario di “Perfezionamento in Psicologia e Psicopatologia dei Comportamenti Sessuali” (di cui si allega il programma) della medesima Scuola Medica Ospedaliera.

Psicoterapeuta legittimato dal Consiglio Direttivo dell'Ordine Provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi in attuazione della legge n. 56 del 18 Febbraio 1989.

Socio Ordinario del Centro Italiano di Sessuologia (CIS).

Presidente Onorario dell’Associazione Italiana per la Ricerca in Sessuologia (AIRS).

Autore di un centinaio di pubblicazioni scientifiche inerenti a studi e ricerche riguardanti l'emiplegia vascolare (Tesi di Laurea, 1960), i processi eredodegenerativi del sistema nervoso, la semeiotica neurologica e psichiatria, la neuropsichiatria infantile, la neurobiologia della sindrome autistica precoce, la toxoplasmosi connatale e sindrome autistica, l’intellegibilità audioverbale, la neurobiologia dell’aggressività, i disturbi da deficit di sonno, i disturbi da carenze alimentari in età evolutiva, l’inefficienza mentale transitoria da frustrazione, L’ “apprendimento intermodale” negli insufficienti mentali e negli schizofrenici, l’alimentazione in relazione al dismetabolismo degli schizofrenici, i comportamenti reattivi negli psicotici ospedalizzati, la dinamica sociobiologica della violenza umana, il concetto di “malattia mentale” e di “sanità mentale”, l’analisi critica relativa alle attuali norme inerenti l’assistenza dei malati mentali, l’originario “modello demoniaco” di malattia mentale e gli attuali “modelli” della medesima, critica della nomenclatura psichiatrica convenzionale non operativa e proposta di una nomenclatura psichiatrica denotativa, revisione del concetto di “parafrenia” e di “paranoia”, l’inquadramento nosografico delle “depressioni” in rapporto alle attuali possibilità farmacoterapiche, descrizione di un caso di ectopia eroto-recettoriale massiva in sede ano-rettale, la ricognizione anamnestica riguardante la personalità di tutti i consanguinei (storicamente noti) di Yeschuah Bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] Figlio di Giuseppe), lo studio sulla sessualità di Yeschuah Bar-Yosef (Gesù [il “Cristo”] Figlio di Giuseppe) e l’allestimento del saggio scientifico «LA STORIA CLINICA DI Yeschuah BAR-Yosef IL GALILEO (Gesù IL Cristo)» di prossima pubblicazione e di cui se ne riporta l' indice (*), le funzioni dell’erotismo e della reazione orgasmica nella specie umana, l’origine filogenetica del sesso, la partenogenesi, la disconcruenza dell’identità introspettiva del genere sessuale, l’origine dell’usanza delle mutilazioni genitali femminili, le terapie psichiatriche bioumorali da induzione, i rapporti tra l’attività onirica (sogni) e la sessualità nella specie umana, la compilazione del saggio scientifico «LE SINDROMI DI "POSSESSIONE DEMONIACA" E DI "MANIFESTAZIONE MISTICA" NELL'ICONOGRAFIA SACRA E LA MIRACOLISTICA "DE PROPAGANDA FIDE"» di prossima pubblicazione, gli aspetti socio-ambientali della senilità, le basi neurobiochimiche dell’aggressività e della sessualità, ecc.

Inoltre, ha effettuato in vari periodici scientifici un centinaio di recensioni riguardanti articoli e trattati di autori italiani e stranieri.

Fonte: www.fernandoliggio.org


Web Homolaicus

Foto di Paolo Mulazzani


Enrico Galavotti - Homolaicus - Sezione Teoria
 - Stampa pagina
Aggiornamento: 10/09/2014