DALLE ORIGINI ALLA LIBERTA'

Il percorso umano verso l’individuazione nel pensiero di Erich Fromm

Home
Premessa
1 Natura umana
2 Natura umana
3 Natura umana
4 Natura umana
5 Natura umana
6 Natura umana
7 Natura umana
8 Natura umana
9 Natura umana
10 Natura umana
1 Carattere Società
2 Carattere Società
3 Carattere Società
4 Carattere Società
5 Carattere Società
6 Carattere Società
7 Carattere Società
8 Carattere Società
9 Carattere Società
10 Carattere Società
Psicologia-Guerra
Bibliografia
Ricerca
Questa tesi cercherà di sviluppare i seguenti argomenti principali:
1. Esiste una natura umana: l’assunzione della sua esistenza è la base della stessa psicologia dinamica.
2. La natura umana non è costituita solo da impulsi biologicamente determinati, ma è mutevole nel corso dell’evoluzione storica.

3. L’essenza della natura dell’uomo è definita dalla contraddizione fondamentale intrinseca nella sua stessa esistenza, cui l’uomo è spinto a cercare una soluzione, e le soluzioni possibili sono soltanto due: quella progressiva e quella regressiva.
3.1 Scegliendo la soluzione progressiva, l’uomo sviluppa le proprie potenzialità umane e diviene vieppiù capace di agire secondo ragione e autocoscienza; praticando la soluzione regressiva egli perde le sue facoltà umane e si lascia trascinare sempre più dalle sue passioni irrazionali.
4. Nella misura in cui l’uomo può ancora scegliere tra le due alternative, egli è libero: perde questa libertà quando uno dei due tipi di passioni ha già sopraffatto l’altro.
4.1 Ciò si verifica in una ristretta minoranza di individui: per i più, invece, esiste, in misura per ognuno diversa, la libertà di scelta.
4.2 Perdere la libertà nel senso di divenire incapaci di scelte regressive è, naturalmente, eticamente superiore da un punto di vista etico ad ognuna delle altre due situazioni.
4.2.1 L’individuo che abbia perso tale libertà è in realtà l’individuo completamente ‘libero’ (nel senso di attributo del suo carattere).
5. L’uomo non è dunque né buono né malvagio: egli possiede entrambe le potenzialità; lo sviluppo dell’una o dell’altra potenzialità comporta, da un punto di vista etico, una differenza qualitativa.
6. Il carattere di un individuo esprime il livello da questi raggiunto nel cammino verso la soluzione progressiva o verso la regressione. Le differenze di carattere sono dunque differenze eticamente qualitative.
7. Il carattere sociale è espressione del livello raggiunto da una società nel processo di individuazione: le differenze tra il carattere sociale delle varie culture sono quindi anch’esse eticamente qualitative.
8. Nella misura in cui la struttura socioeconomica di una società condiziona il nucleo caratteriale comune alla maggior parte degli individui e quindi limita o favorisce il cammino dell’uomo verso la sua individuazione e verso soluzioni progressive, le differenze tra culture e tra le rispettive strutture socioeconomiche ad esse connesse sono rilevanti da un punto di vista etico: anch’esse sono differenze qualitative.
9. Vi sono tipi di esperienza la cui consapevolezza non è consentita nell’ambito di una certa cultura: non potendo passare attraverso il filtro sociale di tale cultura, tali esperienze andranno a far parte dell’inconscio sociale.
9.1 La carente visione della realtà, di cui è responsabile la repressione della consapevolezza, genera il bisogno di appianare le incongruenze per mezzo dell’accettazione delle ideologie dominanti, allo scopo di ottenere un quadro coerente, seppur falso, del mondo.
10. Religioni e sistemi di pensiero si radicano anch’essi nella struttura del carattere: per tramite di esso esprimono lo spirito di una società o classe sociale. Nella misura in cui favoriscono lo svilimento dell’uomo o al contrario lo ostacolano, sono anch’essi qualitativamente differenti da un punto di vista etico.
11. Il cammino dell’uomo è dunque quello che va dalla sua origine animale, arcaica, verso l’indipendenza dai vincoli primari e la libertà positiva; affinché l’uomo possa procedere in esso, è obbligato lo sviluppo progressivo delle sue qualità umane.
12. Nel vecchio testamento si può rintracciare la rappresentazione metaforica del cammino dell’uomo dalle sue origini arcaiche verso l’individuazione, dall’idolatria alla libertà.

Web Homolaicus

Home | Premessa | 1 Natura umana | 2 Natura umana | 3 Natura umana | 4 Natura umana | 5 Natura umana | 6 Natura umana | 7 Natura umana | 8 Natura umana | 9 Natura umana | 10 Natura umana | 1 Carattere Società | 2 Carattere Società | 3 Carattere Società | 4 Carattere Società | 5 Carattere Società | 6 Carattere Società | 7 Carattere Società | 8 Carattere Società | 9 Carattere Società | 10 Carattere Società | Psicologia-Guerra | Bibliografia | Ricerca

Andrea Ciacci - Tesi di Laurea in Psicologia - Anno Accademico 2003/2004 - Relatore: Professor Pier Nicola Marasco
Per problemi o domande su questo sito contattare Galarico
Questo ipertesto si trova nella sezione Teorici del sito Homolaicus
Ultimo aggiornamento: 04-dic-2004.