HOMOLAICUS - AFORISMI E CITAZIONI - Indice

GIOCA GRATIS

PAROLE

Aforismi e citazioni

OCCHIO

1

Avete inteso che fu detto: Occhio per occhio e dente per dente; ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi se uno ti percuote la guancia destra, tu porgigli anche l'altra; e a chi ti vuol chiamare in giudizio per toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello. E se uno ti costringerà a fare un miglio, tu fanne con lui due. (Gesù)

2

Chi chiude un occhio causa dolore, chi riprende a viso aperto procura pace. (Salomone)

3

Chi punge un occhio lo farà lacrimare; chi punge un cuore ne scopre il sentimento. (Siracide)

4

E' malvagio l'uomo dall'occhio invidioso; volge altrove lo sguardo e disprezza la vita altrui. (Siracide)

5

Il guardare con occhio tranquillo i beni trae con sé che si guardino con occhio tranquillo i mali. (Michel de Montaigne)

6

In ogni cosa tieni l'occhio fisso al termine finale; tieni l'occhio, cioè, a come comparirai dinanzi al giudice supremo; al giudice che vede tutto, non si lascia placare con doni, non accetta scuse; e giudica secondo giustizia. (T. da Kempis)

7

L'occhio dell'avaro non si accontenta di una parte, l'insana cupidigia inaridisce l'anima sua. (Siracide)

8

L'occhio desidera grazia e bellezza, ma più ancora di esse il verde dei campi. (Siracide)

9

La bellezza è nell'occhio di chi guarda. (Margareth Hungerford)

10

La lontananza impiccolisce gli oggetti all'occhio, li ingrandisce al pensiero (Arthur Schopenhauer)

11

La lucerna del corpo è l'occhio; se dunque il tuo occhio è chiaro, tutto il tuo corpo sarà nella luce; ma se il tuo occhio è malato, tutto il tuo corpo sarà tenebroso. Se dunque la luce che è in te è tenebra, quanto grande sarà la tenebra! (Gesù)

12

Mia moglie, o Gallo, mi scongiura di consentirle di avere un amante, uno solo, non due. Ma io non cavo a questo un occhio solo, ma tutti e due. (Marziale)

13

Non osservare la pagliuzza nell'occhio di tuo fratello se non vedi la trave che è nel tuo. (Matteo evangelista)

14

Occhio ai melliflui! / Non ti fidare d'un riso ingenuo, / d'un bel parlare. / Sul labbro il nettare, / ma dentro al seno / (all'erta, o incauto!) / hanno il veleno. (A. Stoppani)

15

Perché osservi la pagliuzza nell'occhio del tuo fratello, mentre non ti accorgi della trave che hai nel tuo occhio? O come potrai dire al tuo fratello: permetti che tolga la pagliuzza dal tuo occhio, mentre nell'occhio tuo c'è la trave? Ipocrita, togli prima la trave dal tuo occhio e poi ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall'occhio del tuo fratello. (Gesù)

16

Se il tuo occhio destro ti è occasione di scandalo, cavalo e gettalo via da te: conviene che perisca uno dei tuoi membri, piuttosto che tutto il tuo corpo venga gettato nella Geenna. (Gesù)

17

Se qualcuno cava un occhio al figlio di un ricco, si caverà il suo occhio. (Hammurabi)

18

Uno è solo, senza eredi, non ha un figlio, non un fratello. Eppure non smette mai di faticare, né il suo occhio è sazio di ricchezza: "Per chi mi affatico e mi privo dei beni?". Anche questo è vanità e un cattivo affannarsi. (Ecclesiaste)

OCCORRE

1

Chi vuol guarire dall'ignoranza, occorre che la confessi. (Michel de Montaigne)

2

Non siate più saggi di quanto occorre, ma siate saggi con sobrietà. (Michel de Montaigne)

3

Occorre che i giovani non solo siano amati, ma che essi stessi conoscano di essere amati. (Don Giovanni Bosco)

4

Occorre che la carne sia imbrigliata e costretta a stare soggetta, fino a che non sia pronta a tutto; fino a che non sappia accontentarsi, lieta di poche e semplici cose, senza esitare di fronte ad alcuna difficoltà. (T. da Kempis)

5

Ogni tuo successo ti crea un nemico; per essere simpatico occorre essere mediocre. (O. Wilde)

6

Per la felicità non occorre che l'uomo possieda beni terreni in sovrabbondanza; basta averne una modesta quantità, giacché la vita di quaggiù è veramente una misera cosa. (T. da Kempis)

7

Progresso vuol dire che per tutto occorre sempre meno tempo e sempre più denaro. (Frank Sinatra)

8

Quando hai dolori e tribolazioni, allora è il momento per farti dei meriti. Giacché occorre che tu passi attraverso il "fuoco e l'acqua" prima di giungere nel refrigerio. E se non farai violenza a te stesso, non vincerai i tuoi vizi. (T. da Kempis)

9

Quello che conta non è ciò che si dice, ma quello che non occorre dire. (Camus)

OCCUPA

1

Chiunque occupa un posto più o meno eminente o crede di occuparlo, se è ignorante inorgoglisce e ne abusa. (Epitetto)

2

E' doloroso essere in un luogo in cui tutto quello che vedete vi occupa e vi riguarda. (Michel de Montaigne)

3

La cattiveria è rara, la maggior parte degli uomini si occupa troppo di se stessa per essere malvagia. (Friedrich Nietzsche)

4

Per chi occupa alte cariche è più utile sapersi servire di persone capaci che non esserlo egli stesso. (L. de Clapiers)

OCCUPARSI

1

L'ozio è nemico dell'anima; e quindi i fratelli devono in alcune determinate ore occuparsi nel lavoro manuale e in altre ore, anche esse ben fissate, nello studio delle cose divine. (Regola di S. Benedetto)

2

L'uomo interiore, prima di occuparsi di altre cose, guarda dentro di sé; e, intento diligentemente a se stesso, è portato a tacere degli altri. Solamente se starai zitto sugli altri, guardando specialmente a te stesso, giungerai a una vera e devota interiorità. (T. da Kempis)

3

Vanità è aspirare a vivere a lungo, e darsi poco pensiero di vivere bene. Vanità è occuparsi soltanto della vita presente e non guardare fin d'ora al futuro. Vanità è amare ciò che passa con tutta rapidità e non affrettarsi là, dove dura eterna gioia. (T. da Kempis)

OCCUPARTI

1

Bada a quello che ti è stato comandato, poiché tu non devi occuparti delle cose misteriose. (Siracide)

2

Cerca il tempo adatto per pensare a te e rifletti frequentemente sui benefici che vengono da Dio. Tralascia ogni cosa umanamente attraente; medita argomenti che ti assicurino una compunzione di spirito, piuttosto che un modo qualsiasi di occuparti. (T. da Kempis)

OCCUPATO

1

Alessandro, re dei Macedoni, aveva incominciato a studiare la geometria per sapere, infelice, quanto fosse piccola la terra di cui aveva occupato una minima parte. (Seneca)

2

Le persone di successo sono quelle che inventano delle cose per tenere occupato il resto del mondo. (Don Marquis)

OCEANO

1

Amore! Ecco un volume in una parola, un oceano in una lacrima, un turbine in un sospiro, un millennio in un secondo. (Tupper)

2

Ciò che noi facciamo è solo una goccia nell'oceano, ma se non lo facessimo l'oceano avrebbe una goccia in meno. (Madre Teresa di Calcutta)

ODIA

1

Chi risparmia il bastone odia suo figlio, chi lo ama è pronto a correggerlo. (Salomone)

2

Ciò che si odia, lo si prende a cuore. (Michel de Montaigne)

ODIANO

1

Gli uomini odiano coloro che chiamano avari solo perché non ne possono cavare nulla. (Voltaire)

2

I popoli non si conoscono l'un l'altro; perciò si odiano così poco (R.de Gourmont)

3

Sono nauseato dalle donne innamorate di me.Le donne che odiano sono molto più, interessanti. (O. Wilde)

ODIO

1

Amo il tradimento, ma odio il traditore (Giulio Cesare)

2

Ci si deve moderare tra l'odio del dolore e l'amore del piacere. (Michel de Montaigne)

3

Ci sono tre cose da evitare con cura: l'odio, l'invidia e il disprezzo. (Seneca)

4

Di tutti gli oggetti d'odio, una donna un tempo amata è il più odioso (Max Beerbohm)

5

Io odio il volgo profano. (Orazio)

6

L'accondiscendenza partorisce amici, la verità odio. (Cicerone)

7

L'adulazione procura amici, la verità genera odio. (Terenzio)

8

L'amore spesso non e' ricambiato. L'odio sempre. (Ugo Bernasconi)

9

L'ira e un'erbaccia, l'odio è l'albero (Sant'Agostino)

10

L'odio suscita litigi, l'amore ricopre ogni colpa. (Salomone)

11

L'uomo non conosce né l'amore né l'odio; davanti a lui tutto è vanità. (Ecclesiaste)

12

Mi abbiano in odio, purché mi temano. (Cicerone)

13

Non rievocare nella tua mente ciò che tuo fratello può aver detto in un momento di acredine, sia che t'abbia insultato faccia a faccia, sia che abbia sparlato di te con un altro e quest'altro sia venuto a riferirtelo. Se ti abbandoni al rancore, dal rancore all'odio il passo è breve. (Massimo il Confessore)

14

Odio e amo. Potete pure chiedermi perché: io non lo so. Non lo so, ma lo sento e mi torturo. (Catullo)

15

Odio la televisione. La odio quanto odio le noccioline: però non posso fare a meno di mangiare noccioline. (Orson Welles)

16

Odio meno l'ingiuria dichiarata che quella traditrice, quella bellicosa piuttosto che quella pacifica. (Michel de Montaigne)

17

Odio quasi nella stessa misura una oziosità stagnante e addormentata, come un affaccendarsi irto e faticoso. (Michel de Montaigne)

18

Sono vissuto abbastanza a lungo per vedere che la differenza genera odio (Stendhal)

19

Un piatto di verdura con l'amore è meglio di un bue grasso con l'odio. (Salomone)

ODIOSI

1

Gli uomini eccellenti ritengono in ogni fortuna il medesimo animo e la loro medesima dignità; i deboli s'inebriano nella buona fortuna, attribuendo tutto il bene che hanno a quelle virtù che non conobbero mai: donde nasce che diventano insopportabili e odiosi a tutti coloro che hanno intorno (N. Machiavelli)

2

I traditori sono odiosi anche a quelli che favoriscono (Tacito)

ODIOSO

1

Di tutti gli oggetti d'odio, una donna un tempo amata è il più odioso (Max Beerbohm)

2

Mangia da uomo ciò che ti è posto innanzi; non masticare con voracità per non renderti odioso. (Siracide)

ODORE

1

Col peccato mortale l'uomo perde la bellezza soprannaturale dell'anima e diviene affatto impuro dinanzi a Dio. Come la putrefazione toglie alla mela il colore, l'odore, il sapore ed ogni bellezza di pregio, così il peccato grave toglie all'anima ogni valore di bellezza. (S. Bonaventura).

2

Il miglior odore del corpo è non averne nessuno. (Seneca)

3

Il profumo è un odore adoperato per nascondere un odore peggiore (E.Hubbard)

4

Le disgrazie sono la pietra di paragone del carattere. Come avviene di alcune erbe che bisogna pestarle, acciocché mandino il loro buon odore; così è di certe nature d'uomini, che non mostrano la bontà di cui sono dotate, se non messe a cimento dal dolore. Non di rado le traversie della vita fanno apparire virtù e grazie, che altrimenti resterebbero nascoste (S. Smile)

5

Molti uomini sono fatti come il vasellame nuovo, che si impregna del primo odore, buono o cattivo che sia. (Baltasar Gracián y Morales)

6

Tu mi hai rapito il cuore, sorella mia, sposa, tu mi hai rapito il cuore con un solo tuo sguardo, con una perla sola della tua collana! Quanto sono soavi le tue carezze, sorella mia, sposa, quanto più deliziose del vino le tue carezze. L'odore dei tuoi profumi sorpassa tutti gli aromi. (Cantico dei Cantici)

OFFENDE

1

L'oro ascoso che giova? E' inutil peso, che sempre aggrava e che talora offende (Clasio).

2

La calunnia offende tre: chi la dice, a chi la si dice, di chi la si dice. (Proverbio)

3

Se ciò che dici non offende nessuno vuol dire che non hai detto niente. (Terence Trent D' Arby)

OFFENDERE

1

Non offendere l'assemblea della città e non degradarti in mezzo al popolo. (Siracide)

2

Se vuoi offendere un avversario, lodalo a gran voce per le qualità che gli mancano. (U. Ojetti)

OFFERTA

1

Il conto corrente è un'offerta volontaria al mantenimento della vostra banca (Ambrose Bierce)

2

Non vedo perché io debba fare un'offerta per una casa per alcolizzati. La gente può benissimo bere a casa propria. (Otto Waalkes)

OFFERTI

1

Le moltitudini umane prive dei beni e dei servizi, offerti dallo sviluppo, sono assai più numerose di quelle che ne dispongono. Siamo, dunque, di fronte a un grave problema di diseguale distribuzione dei mezzi di sussistenza, destinati in origine a tutti gli uomini, e così pure dei benefici da essi derivanti. (Giovanni Paolo II)

2

Un vero sviluppo, secondo le esigenze proprie dell'essere umano, uomo o donna, bambino, adulto o anziano, implica soprattutto da parte di quanti intervengono attivamente in questo processo e ne sono responsabili una viva coscienza del valore dei diritti di tutti e di ciascuno nonché della necessità di rispettare il diritto di ognuno all'utilizzazione piena dei benefici offerti dalla scienza e dalla tecnica. (Giovanni Paolo II)

OFFESA

1

Chiedere scusa significa stendere le fondamenta per un'offesa futura. (Ambrose Gwinnett Bierce)

2

L'uccidere è buono per evitare l'offesa futura, non per vendicare quella che è fatta. (Michel de Montaigne)

3

Le anime generose ricevono più offesa dall'essere adulate che ingiurate; sì perché si dolgono dell'offesa che fa l'adulatore al vero e agli uomini degni di lode e alla propria dignità. (N. Tommaseo)

4

Oh guerra, oh la più ria delle Furie: / il ciel si turba al tuo nome tremendo / per la memoria dell'offesa prisca, / e la natura sbigottita palpita. / I santi nodi d'amor, di caritade, / primiera tu rompesti, e contra i padri / armasti i figli, crudi e ambiziosi, / e coi fratelli azzuffasti i fratelli (V. Monti).

5

Perdona l'offesa al tuo prossimo e allora per la tua preghiera ti saranno rimessi i peccati. (Siracide)

OFFESE

1

L'oblio delle offese è segno di sincero pentimento. Chi ne conserva il ricordo crede d'essere pentito, ma è simile a chi corre ... solo in sogno. (Giovanni Climaco)

2

La donna innamorata non perdona le offese che le ha fatto il suo uomo, le dimentica. L'uomo innamorato non dimentica le offese fattegli dalla sua donna, le perdona. (U. Ojetti)

3

Non si pesano sulla stessa bilancia le offese che si arrecano e quelle che si subiscono. (Esopo)

4

Se l'ira d'un potente si accende contro di te, non lasciare il tuo posto, perché la calma placa le offese anche gravi. (Ecclesiaste)

OFFESO

1

Conosco troppo gli uomini per ignorare che spesso l'offeso perdona, ma l'offensore non perdona mai. (Jean Jacques Rousseau)

2

L'uomo vano ed ignorante gongola di piacere alle lodi che voi date al suo cappello, alla sua giubba, al suo abito, mentre un uomo di spirito ne rimane offeso (M. Gioia)

OFFRE

1

Colui che offre al proprio cane cibi non adatti o troppo caldi, sia punito con cento sferzate. (Artaserse)

2

La terra senza l'uomo non è che un vasto deserto, o per dir meglio un sepolcro; ella abbisogna delle mani di lui per esser coltivata; cosicché a ragione lo riguarda come un signore e sovrano, ed, attenta in riconoscerne le cure e il dominio, secondo il corso delle stagioni ora gli offre i più vaghi fiori ora i frutti più delicati ed eccellenti. (Ganganelli)

3

Vi è una sorte unica per tutti, per il giusto e l'empio, per il puro e l'impuro, per chi offre sacrifici e per chi non li offre, per il buono e per il malvagio, per chi giura e per chi teme di giurare. (Ecclesiaste)

OFFRIRÀ

1

Cerca di capire cosa è necessario e che cosa è superfluo. Il necessario ti si offrirà spontaneamente dappertutto, il superfluo dovrai cercarlo sempre con grandi sforzi. (Seneca)

2

Chi ora fugge, presto inseguirà, chi non accetta doni, ne offrirà, e se non ama, presto comunque amerà. (Saffo)

OGGETTI

1

Di tutti gli oggetti d'odio, una donna un tempo amata è il più odioso (Max Beerbohm)

2

L'avere oggetti e beni non perfeziona di per sé il soggetto umano, se non contribuisce alla maturazione e all'arricchimento del suo "essere", cioè alla realizzazione della vocazione umana in quanto tale. (Giovanni Paolo II)

3

La fornace prova gli oggetti del vasaio, la prova dell'uomo si ha nella sua conversazione. (Siracide)

4

La lontananza impiccolisce gli oggetti all'occhio, li ingrandisce al pensiero (Arthur Schopenhauer)

OGGETTO

1

Gli uomini oggetto di invidia sono destinati a scomparire: alcuni verranno eliminati, altri cadranno. La prosperità è inquieta: si tormenta da sé. (Seneca)

2

L'istante che ci separa dall'oggetto che noi amiamo è terribile; esso ci distacca dal rimanente del mondo. (Napoleone Bonaparte)

3

L'oggetto dell'oratoria di per sé non è la verità ma la persuasione. (Thomas Babington Macaulay)

4

Nessun gruppo sociale, per esempio un partito, ha diritto di usurpare il ruolo di guida unica perché ciò comporta la distruzione della vera soggettività della società e delle persone-cittadini, come avviene in ogni totalitarismo. In questa situazione l'uomo e il popolo diventano "oggetto", nonostante tutte le dichiarazioni in contrario e le assicurazioni verbali. (Giovanni Paolo II)

5

Ogni volta che si ama, è l'unica volta in cui si è mai amato. La differenza dell'oggetto non altera l'unicità della passione: semplicemente, la intensifica. (Oscar Wilde)

6

Quelli che danno consigli insidiosi a uomini prudenti, perdono il tempo e sono oggetto di beffe e di riso. (Fedro)

7

Se ti concedi la soddisfazione della passione, essa ti renderà oggetto di scherno ai tuoi nemici. (Siracide)

8

Un oggetto, anche se non ottenuto con il furto, è tuttavia come rubato, se non se ne ha bisogno. (Gandhi)

9

Una passione malvagia rovina chi la possiede e lo fa oggetto di scherno per i nemici. (Siracide)

OGGI

1

Al giorno d'oggi per conoscere un uomo bisogna mangiare sette salme di sale. (G. Verga)

2

Anticamente migliaia di dei parevano pochi, oggi uno è di troppo. (Carlo Dossi)

3

Ben presto la morte sarà qui, presso di te. Considera, del resto, la tua condizione: l'uomo oggi c'è e domani è scomparso; e quando è sottratto alla vista, rapidamente esce anche dalla memoria. (T. da Kempis)

4

Il tempo--lo sappiamo bene--scorre sempre secondo il medesimo ritmo; oggi, tuttavia, si ha l'impressione che sia sottoposto a un moto di continua accelerazione, in ragione soprattutto della moltiplicazione e complessità dei fenomeni in mezzo ai quali viviamo. (Giovanni Paolo II)

5

L'uomo che viaggia solo può partire oggi; ma chi viaggia in compagnia deve aspettare che l'altro sia pronto. (Henry David Thoreau)

6

La fortuna è una donna; se voi la lasciate sfuggire oggi non crediate di ritrovarla domani. (Napoleone Bonaparte)

7

La nevrosi è oggi quel che era in altri tempi il convento, in cui solevano trovare rifugio tutti i delusi della vita e tutti coloro che si sentivano troppo deboli per affrontarla. (S. Freud)

8

La nostra discendenza dalle scimmie non può comunque costituire oggi una scusa per noi (Franz Fischer)

9

La scienza di oggi è la tecnologia di domani. (Edward Teller)

10

La vera beneficenza, oggi, non consiste nel far l'elemosina. Consiste nell'ispirare all'uomo delle classi inferiori il rispetto di sé stesso, il sentimento della dignità umana; consiste nell'ispirargli, e più che con le parole con l'esempio, l'amor del lavoro, il culto del vero, il gusto del bello, l'abito del risparmio che mena all'indipendenza, il più prezioso di tutti i beni. (M. Lessona)

11

Non rimandare a domani quello che potresti fare oggi. (Benjamin Franklin)

12

Non ti curare del domani, pensa a fare il bene oggi. (S. Pio da Pietrelcina)

13

Non ti vantare del domani, perché non sai neppure che cosa genera l'oggi. (Salomone)

14

Oggi i modelli di eloquenza non sono i classici, ma le agenzie pubblicitarie. (Marshall McLuhan)

15

Oggi il consumatore è la vittima del produttore, che gli rovescia addosso una massa di prodotti ai quali deve trovar posto nella sua anima (Mary McCarthy)

16

Oggi l'uomo ha paura di sé.Ha dimenticato il più elevato di tutti i doveri, il dovere che ciascuno di noi ha nei confronti di se stesso. (O. Wilde)

17

Oggi la gente conosce il prezzo di tutto e non conosce il valore di nulla. (O. Wilde)

18

Oggi tutto ci costa troppo. Immagino che la vera tragedia dei poveri è che non possono permettersi altro lusso che il sacrificio. (O. Wilde)

19

Oggi, forse più che in passato, si riconosce con maggior chiarezza l'intrinseca contraddizione di uno sviluppo limitato soltanto al lato economico. Esso subordina facilmente la persona umana e le sue necessità più profonde alle esigenze della pianificazione economica o del profitto esclusivo. (Giovanni Paolo II)

20

Perché vi affannate per il vestito? Osservate come crescono i gigli del campo: non lavorano e non filano. Eppure io vi dico che neanche Salomone, con tutta la sua gloria, vestiva come uno di loro. Ora se Dio veste così l'erba del campo, che oggi c'è e domani verrà gettata nel forno, non farà assai più per voi, gente di poca fede? (Gesù)

21

Quando la rana è usa ai pantani, se non ci va oggi ci va domani. (Proverbio)

22

Quanto poco c'è da fidarsi di una donna che si fa cogliere in flagrante fedeltà ! Oggi fedele a te, domani ad un altro. (Karl Kraus)

23

Sarebbe meglio star lontano dal peccato che sfuggire alla morte. Se oggi non sei preparato a morire, come lo sarai domani? Il domani è una cosa non sicura: che ne sai tu se avrai un domani? A che giova vivere a lungo, se correggiamo così poco noi stessi? (T. da Kempis)

24

Solo per oggi non avró paura e specialmente non avrò paura di essere felice, di godere la vita, di amare e di credere che quelli che amo mi amano. (Giovanni XXIII)

25

Un buon libro è il migliore degli amici, oggi come per sempre. (Martin Tupper)

26

Un tempo si cercava l'amicizia, oggi il profitto. (Seneca)

27

È assolutamente mostruoso il modo che ha oggi la gente di dire alle nostre spalle cose che sono assolutamente e completamente vere. (O. Wilde)

OGNUNO

1

Alla casa del povero ognuno ha ragione. (G. Verga)

2

Da ognuno secondo le sue capacità, a ognuno secondo i suoi bisogni. (Karl Marx)

3

Destino per ognuno è il suo carattere. (Eraclito)

4

Dormiamo in camere separate, ognuno cena per i fatti suoi, facciamo vacanze ognuno per conto suo: insomma, facciamo di tutto per tenere unito il matrimonio. (R. Dangerfueld)

5

Il pigro è simile a una pietra imbrattata, ognuno fischia in suo disprezzo. (Siracide)

6

L'esperienza è il nome che ognuno dà ai propri sbagli. (Oscar Wilde)

7

L'intelligenza ognuno se la deve conquistare, soltanto la stupidità si espande gratuitamente. (Erich Kästner)

8

Ognuno all'arte sua, e il lupo alle pecore. (G. Verga)

9

Ognuno insiste sul peccato del suo compagno e diminuisce il proprio. (Michel de Montaigne)

10

Ognuno mena l'acqua al suo mulino e lascia secco quello del vicino. (Proverbio)

11

Ognuno vale quanto le cose a cui dà importanza. (Marco Aurelio)

12

Ognuno vale tanto quanto le cose a cui dà importanza. (Marc'Aurelio)

13

Ognuno è come il cielo l'ha fatto, e qualche volta molto peggio. (Cervantes)

14

Un vero sviluppo, secondo le esigenze proprie dell'essere umano, uomo o donna, bambino, adulto o anziano, implica soprattutto da parte di quanti intervengono attivamente in questo processo e ne sono responsabili una viva coscienza del valore dei diritti di tutti e di ciascuno nonché della necessità di rispettare il diritto di ognuno all'utilizzazione piena dei benefici offerti dalla scienza e dalla tecnica. (Giovanni Paolo II)

OJETTI

1

Dubitare di se stesso è il primo segno dell'intelligenza. (Ugo Ojetti)

2

La donna innamorata non perdona le offese che le ha fatto il suo uomo, le dimentica. L'uomo innamorato non dimentica le offese fattegli dalla sua donna, le perdona. (U. Ojetti)

3

Quando la donna t'ama, ti loda, non ti insuperbire: loda se stessa. (U. Ojetti)

4

Se vuoi offendere un avversario, lodalo a gran voce per le qualità che gli mancano. (U. Ojetti)

5

Uno dei vantaggi del piacere sul dolore è che al piacere puoi dire basta, al dolore non puoi. (Ugo Ojetti)

OLIO

1

Antipasti di 2000 anni fa - Meduse e uova. Mammelle di scrofa farcite con ricci di mare. Patina di cervella con latte e uova. Funghi bolliti con salsa pepata di pesce. Ricci di mare con salsa di spezie, miele, olio e uova. (Apicio)

2

Dubbio angoscioso - La giardiniera è sott'olio o sott'aceto? (Anonimo)

3

L'insalata vuole il sale da un sapiente, l'aceto da un avaro, l'olio da un prodigo, essere mescolata da un matto e mangiata da un affamato. (Proverbio)

4

La vita senza allegria è una lampada senza olio (Walter Scott)

5

Menù di 2000 anni fa - Portate principali: Daino arrosto con salsa di cipolla, ruta, datteri, uova, olio e miele. Ostriche bollite in salsa dolce. Tortora al cartoccio. Pappagallo arrosto. Prosciutto bollito con fichi e mandorle e cotto al forno in un involucro di pasta. Fenicottero bollito con datteri. (Apicio)

6

Per il companatico degli schiavi si abbia cura di conservare le olive cadute dall'albero e quelle raccolte, che rendono poco olio; e si badi che durino a lungo. (Catone)

OLIVER

1

Il gentiluomo è uno che non ferisce mai involontariamente i sentimenti altrui (Oliver Herford)

2

L'onore va a picco dove il commercio prevale a lungo. (Oliver Goldsmith)

3

La tranquillità dei gesti e dei lineamenti è segno evidente di un'educazione raffinata. (Oliver Wendell Holmes)

4

Le leggi schiacciano i poveri e i ricchi governano le leggi. (Oliver Goldsmith)

OLTRE

1

Aveva spiccatissimo il senso della famiglia. Era infatti bigamo ed oltre. (Giulio Andreotti)

2

La morte ti viene incontro: la dovresti temere se potesse rimanere con te: ma necessariamente o non è ancora arrivata o passa oltre. (Seneca)

3

La proprietà ha dei doveri, oltre che dei diritti. (Thomas Drummond)

4

Non esser troppo scrupoloso né saggio oltre misura. (Ecclesiaste)

5

Non garantire oltre la tua possibilità; se hai garantito, preòccupati di soddisfare. (Siracide)

6

Tutti gli architetti vogliono vivere oltre la loro morte. (Philip Johnson)

OLTREPASSARE

1

Non permettere alla lingua di oltrepassare il pensiero. (Anton Cechov)

2

Proponiti una meta da non oltrepassare neppure volendo; allontana finalmente i beni pieni di insidie; sembrano migliori quando si spera di ottenerli che una volta ottenuti. (Seneca)

OMBRA

1

Amate! L'amore è l'ala dell'anima a Dio e al grande, al bello, al sublime, che sono l'ombra di Dio sulla terra. Amate la famiglia, gli uomini presti a dividere dolori e gioie con voi, gli estinti che vi furono cari e vi ebbero cari (G. Mazzini).

2

Bada di non perdere la sostanza quando cerchi di afferrare l'ombra. (Esopo)

3

Basta una stilla di male per gettare un'ombra infamante su qualunque virtù. (Shakespeare)

4

Gli alberi grandi fanno più ombra che frutto. (Proverbio)

5

La religione non è altro che l'ombra gettata dall'universo sull'intelligenza umana. (Victor Hugo)

6

Tutti vogliono un posto al sole, e in più, possibilmente, all'ombra (Stanislaw J. Lec)

OMERO

1

I cuori dei giovani ondeggiano sempre. (Omero)

2

Il sonno è il fratello gemello della morte. (Omero)

3

Qualche volta s'addormenta anche il buon Omero. (Orazio)

ONDE

1

Causa prima di ogni perversa tentazione è la mancanza di stabilità spirituale e la scarsezza di fiducia in Dio; giacché, come una nave senza timone viene spinta qua e là dalle onde, così l'uomo infiacchito, che abbandona i suoi propositi, viene in vario modo tentato. (T. da Kempis)

2

Il mondo giudica gli uomini non dalle prove, ché non ha tempo di ricercarle, ma dalle apparenze, onde poco basta a passare per una perla e pochissimo per un briccone (A. Gabelli).

3

Le parole delle donne sono più leggere delle foglie che cadono dagli alberi: il vento e le onde le disperdono con niente e le cancellano sempre. (Ovidio)

4

Non maltrattate le bestie, ma abbiatene cura, ché potete cosi esercitare qualche facoltà e del corpo e della mente e dell'animo vostro: potete anche osservare e imparare. Ma non prendete ad allevarle e mantenerle per mero trastullo, ch'è perditempo e spesa non tantodenaro quanto d'affetto, il quale poi è negato alle persone a cui più si deve: onde la passione per le bestie diventa insieme ingiustizia e ridicolezza (N. Tommaseo).

5

Venti e onde sono sempre dalla parte dei navigatori più abili. (Edward Gibbon)

ONESTÀ

1

L'onestà è la miglior politica. (Miguel de Cervantes y Saavedra)

2

L'onestà è lodata da tutti, ma muore di freddo (Giovenale)

3

La buona condotta del padre e della madre, gli esempi sani e continui di onestà e di armonia, di decenza e di buone regole sociali, concorrono coll'educazione della scuola a formare definitivamente il carattere buono nel giovanetto. (G. Sergi).

4

La cauzione ha rovinato molta gente onesta, li ha sballottati come onda del mare. (Siracide)

5

La disumanita' del computer sta nel fatto che, una volta programmato e messo in funzione, si comporta in maniera perfettamente onesta. (I. Asimov)

6

Nessuna persona onesta si è mai arricchita in breve tempo. (Menandro)

7

Poco con onestà è meglio di molte rendite senza giustizia. (Salomone)

8

Se il giornalismo vuol essere una potenza accettata da tutti, conviene che rappresenti l'opinione pubblica, quando è giusta e ragionevole; e sappia anche ricondurla sul buon cammino quando si svia; conviene si faccia, prima di tutto, sostenitore e vindice di quei principi elementari di giustizia e di onestà, che sono anteriori a tutti i codici e sono i soli e veri cardini della società umana (M. D'Azeglio).

9

Un'onesta divergenza è spesso segno della salute del progresso. (Mahatma Gandhi)

ONESTE

1

La prima legge dell'amicizia è di chiedere agli amici cose oneste, e di fare per gli amici cose oneste. (Cicerone)

2

Le persone oneste e intelligenti difficilmente fanno una rivoluzione, perché sono sempre in minoranza. (Aristotele)

3

Le persone oneste si riconoscono dal fatto che compiono le cattive azioni con più goffaggine. (Charles Péguy)

4

Uno assiste l'amico ammalato: bravo! Ma lo fa per ereditare: è un avvoltoio, aspetta il cadavere. Le stesse azioni possono essere oneste o disoneste: quello che conta è il perché o il modo in cui sono fatte. (Seneca)


Homolaicus - Aforismi e Citazioni
2010