HOMOLAICUS - AFORISMI E CITAZIONI - Indice

GIOCA GRATIS

PAROLE

Aforismi e citazioni

VIAGGIA

1

L'uomo che viaggia solo può partire oggi; ma chi viaggia in compagnia deve aspettare che l'altro sia pronto. (Henry David Thoreau)

2

Quando si viaggia troppo in fretta, si prendono gli abusi per le leggi dei paesi. (Voltaire)

3

Viaggia più veloce chi viaggia da solo. (Rudyard Kipling)

VIAGGIARE

1

Perché ti stupisci se viaggiare non ti serve? Porti in gito te stesso. Ti perseguitano i medesimi motivi che ti hanno fatto fuggire. (Seneca)

2

Una bugia fa in tempo a viaggiare per mezzo mondo mentre la verità si sta ancora mettendo le scarpe (Mark Twain)

3

Viaggiare è quasi lo stesso che conversare con quelli dei secoli passati. (René Descartes)

VIAGGIATO

1

Chi ha viaggiato conosce molte cose, chi ha molta esperienza parlerà con intelligenza. (Siracide)

2

Chi non ha avuto delle prove, poco conosce; chi ha viaggiato ha accresciuto l'accortezza. (Siracide)

VIAGGIATORE

1

Il cuore è un viaggiatore solitario. (Carson McCullers)

2

Il viaggiatore con le tasche vuote al ladro canterà in faccia. (Giovenale)

3

Un buon viaggiatore è colui che non sa dove sta andando (Lin Yutang)

VIAGGIO

1

Amare la vicina è un gran vantaggio, si vede spesso e non si fa viaggio. (G. Verga)

2

In casa stringi, in viaggio spendi, in malattia spandi. (Proverbio)

3

L'attenzione deve portarsi su tutti i soggetti, esterni ed interni. Chi non osserva sé non gl'importa degli altri. Volete non annoiarvi in una società, in un viaggio, nella solitudine? Fate attenzione a tutto. (C. Cantù).

4

L'avarizia in età avanzata è insensata: cosa c'è di più assurdo che accumulare provviste per il viaggio quando siamo prossimi alla meta? (Cicerone)

5

Nel viaggio della vita non si danno strade in piano: sono tutte o salite o discese (Arturo Graf)

6

Stare al mondo può essere caro, ma c'è incluso nel prezzo un viaggio attorno al sole gratis ogni anno (Ashleigh Brilliant)

7

Un viaggio di mille miglia deve cominciare con un solo passo. (Lao Tzu)

8

Un viaggio è incompiuto se ci si ferma a mezza strada o prima del punto stabilito; la vita non è incompiuta, se è virtuosa. (Seneca)

VICENDA

1

Amore non è guardarsi a vicenda; è guardare insieme nella stessa direzione. (A. de Saint-Exupery)

2

D'arte o scienza i vasti / spazi cercar dovete? / Giovani, vincerete / di leggiero i contrasti, / se pur cura vi prenda / d'aiutarvi a vicenda. (G. Perego)

3

Se tutti noi ci confessassimo a vicenda i nostri peccati, rideremmo sicuramente per la nostra totale mancanza di originalità (K.Gibran)

VICENDE

1

L'arte umana non è meno opera di Dio che la natura: camminando di conserva colla sua sorella sotto l'impulso onnipotente e il magistero del primo motore, cospira seco a produrre le meravigliose vicende della civiltà e della storia e il concetto mirabile dell'universo. (V. Gioberti).

2

Tutto è instabile, fallace e più mutevole di ogni burrasca: tutto è sconvolto e muta per i capricci della sorte: fra tanto variare delle vicende umane, la sola cosa certa è la morte; eppure, tutti si lamentano della sola cosa che non inganna nessuno. (Seneca)

VICINA

1

Amare la vicina è un gran vantaggio, si vede spesso e non si fa viaggio. (G. Verga)

2

Un giorno ho scoperto con grande stupore che la concezione dei sogni più vicina alla verità non era quella medica, bensì quella popolare, per quanto fosse ancora per metà implicata nella superstizione. (S. Freud)

VICINI

1

Ai voli troppo alti e repentini sogliono i precipizi esser vicini (T. Tasso).

2

Buone recinzioni fanno buoni vicini. (Robert Frost)

3

Figlie, vigne e giardini, guardali dai vicini. (Proverbio)

4

I vicini devono fare come le tegole del tetto, a darsi l'acqua l'un l'altro. (G. Verga)

5

Per natura gli uomini sono vicini, l'educazione li allontana. (Confucio)

6

Quando ci sembra che si avvicini un pericolo di morte, consideriamo quanto ci sono vicini altri pericoli di cui non abbiamo paura. (Seneca)

VICINO

1

Augura bene al tuo vicino, ché qualche cosa te ne viene. (G. Verga)

2

Chi diffida dei propri lumi è più vicino a conoscere la verità, che un dotto superbo il quale si crede infallibile. Il primo, nel timore d'errare, non errerà; il secondo è già nell'errore, non credendo fallibili le sue cognizioni. (La Bruyère)

3

Chi rimpiange la vecchia civiltà contadina, non l'ha mai conosciuta da vicino. (Cesare Marchi)

4

Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino! (S. Giovanni Battista)

5

Il cielo è minaccioso prima che si scateni la tempesta, gli edifici scricchiolano prima di crollare, un incendio lo preannuncia il fumo: il danno che proviene dall'uomo è improvviso e si mimetizza con più cura quanto più è vicino. (Seneca)

6

La paura segue da vicino la speranza. (Seneca)

7

Le cose ci paiono spesso più grandi da lontano che da vicino. (Michel de Montaigne)

8

Ogni creatura vivente ama il suo simile, ogni uomo il suo vicino. (Siracide)

9

Ognuno mena l'acqua al suo mulino e lascia secco quello del vicino. (Proverbio)

10

Quanto tempo risparmia chi non sta a guardare quello che dice o fa o pensa il suo vicino (Marco Aurelio)

11

Se brucia la casa del tuo vicino, la cosa ti riguarda, e molto (Orazio)

12

Se la casa del nostro vicino va a fuoco, non è sbagliato far funzionare le pompe per un poco anche sulla nostra. (Edmund Burke)

13

Vano e di breve durata è il conforto che viene dagli uomini; santo e puro è quello che la verità fa sentire dal di dentro. L'uomo pio si porta con sé, dappertutto, il suo consolatore, Gesù, e gli dice: o Signore Gesù, stammi vicino in ogni luogo e in ogni tempo. (T. da Kempis)

VICO

1

La fantasia è tanto più robusta quanto più debole è il raziocinio. (Giambattista Vico)

2

Le cose fuori del loro stato naturale né vi si adagiano né vi durano. (Giambattista Vico)

VICTOR

1

Amici miei, tenete a mente questo: non ci sono né cattive erbeuomini cattivi. Ci sono solo cattivi coltivatori (Victor Hugo)

2

Dio è l'invisibile evidente (Victor Hugo)

3

E' una cosa ben schifosa, il successo. La sua falsa somiglianza con il merito inganna gli uomini (Victor Hugo)

4

I diplomatici tradiscono tutto, tranne le proprie emozioni (Victor Hugo).

5

L'uomo benefico è colui chemeglio, non colui chemolto (Victor Hugo)

6

La popolarità? Spiccioli della gloria. (Victor Hugo)

7

La religione non è altro che l'ombra gettata dall'universo sull'intelligenza umana. (Victor Hugo)

8

Si può resistere all'invasione degli eserciti, ma non all'invasione delle idee (Victor Hugo)

9

Una fede; ecco quello ch'è necessario all'uomo. Guai a chi non crede a nulla. (Victor Hugo)

VIE

1

Bada alla strada dove metti il piede e tutte le tue vie siano ben rassodate. (Salomone)

2

Chi cammina nell'integrità va sicuro, chi rende tortuose le sue vie sarà scoperto. (Salomone)

3

Molti, non appena accade qualcosa di male, si fanno tosto impazienti e perdono la buona volontà. Ma le vie dell'uomo non dipendono sempre da lui. E' Dio che può dare e consolare, quando vuole e quanto vuole e a chi egli vuole; nella misura che gli piacerà e non di più. (T. da Kempis)

4

Non possiamo essere tutti frati, e molte sono le vie per le quali Dio conduce i suoi prescelti al paradiso. (Miguel de Cervantes y Saavedra)

5

Quando l'amore vi chiama seguitelo. Benchè le sue vie siano ardue e ripide (Kahlil Gibran)

VIEN

1

Dove vien meno l'interesse, vien meno anche la memoria. (Wolfgang Goethe)

2

Ingannevole e incostante è l'amore della creatura; fedele e durevole è l'amore di Gesù. Chi s'attacca alla creatura cadrà con la creatura, che facilmente vien meno; chi abbraccia Gesù troverà saldezza per sempre. (T. da Kempis)

3

Io sono la vite e voi i tralci. Colui che dimora in me e nel quale io dimoro, porta abbondanti frutti, perché, senza di me, non potete far nulla. Chi non rimane in me, è gettato via come un tralcio sterile e inaridisce: e vien raccolto poi e gettato ad ardere nel fuoco. (Gesù)

4

La verginità: una roccaforte che vien difesa con tanto più accanimento quanto meno c'è pericolo. (D. Gay)

5

Non sempre ciò che vien dopo è progresso. (Alessandro Manzoni)

6

Non è il mondan rumore altro ch'un fiato / di vento, ch'or vien quinci ed or vien quindi, / e muta nome perché muta lato (Dante).

7

Seggendo in piuma / in fama non si vien, né sotto coltre (Dante).

8

Si dice che l'appetito vien mangiando, ma in realtà viene a star digiuni. (Totò)

VIENE

1

Augura bene al tuo vicino, ché qualche cosa te ne viene. (G. Verga)

2

C'è malvagità in un'intenzione malvagia, anche se l'atto non viene perpetrato. (Marco Tullio Cicerone)

3

Causa prima di ogni perversa tentazione è la mancanza di stabilità spirituale e la scarsezza di fiducia in Dio; giacché, come una nave senza timone viene spinta qua e là dalle onde, così l'uomo infiacchito, che abbandona i suoi propositi, viene in vario modo tentato. (T. da Kempis)

4

Chi manca di valore e tuttavia esalta le sue opere, inganna chi non lo conosce, ma viene deriso da chi sa valutarlo. (Fedro)

5

Esistono due classi di uomini: i giusti e gli ingiusti. La divisione viene fatta dai giusti. (O. Wilde)

6

Evitate tutto ciò che piace al volgo e che viene dal caso; fermatevi sospettosi e pavidi di fronte ad ogni bene fortuito: l'esca alletta fiere e pesci e li inganna. (Seneca)

7

Fare naufragio, finire sotto una vettura sono casi rari, anche se gravi: mentre dall'uomo viene all'uomo un pericolo costante. (Seneca)

8

Felice colui che viene ammaestrato direttamente dalla verità, così come essa è, e non per mezzo di immagini o di parole umane; ché la nostra intelligenza e la nostra sensibilità spesso ci ingannano, e sono di corta veduta. (T. da Kempis)

9

Il destino non viene da lontano. Cresce dentro ciascuno di noi (Platone)

10

Il guadagno altrui viene quasi sempre percepito come una perdita propria (Wilhelm Busch)

11

Il più importante di tutti è il popolo, poi viene lo Stato: l'imperatore è quello che conta di meno. (Meng Tzu)

12

Il rispetto della verità consiste nel dare a una ipotesi quel grado di credibilità che viene garantito dalle prove. (Russel)

13

L'acqua che tocchi de' fiumi è l'ultima di quelle che andò e la prima di quella che viene. Così il tempo presente. (Leonardo da Vinci)

14

L'aforisma viene molto apprezzato, tra l'altro perché contiene mezza verità, cioè una percentuale non indifferente (Gabriel Laub)

15

L'individuo si ammala allorché, a causa di ostacoli esterni o per mancanza interiore di adattamento, gli viene negato il soddisfacimento dei bisogni erotici nel mondo reale. (S. Freud)

16

L'uomo che non bada a liberasi la mente dalle idee ignobili e spesso le accoglie, viene non di rado trascinato da esse ad azioni ignobili. (S. Pellico).

17

L'uomo che si affanna per aumentare il patrimonio, ne viene schiacciato, è un vinto, che ha abbandonato le armi sul campo dell'onore. (Orazio)

18

L'uomo è il fuoco, e la donna è la stoppa: viene il diavolo e soffia. (G. Verga)

19

La critica dei giornali riesce sempre ad esprimere in quali rapporti è il critico con chi viene criticato. (Karl Kraus)

20

La differenza tra letteratura e giornalismo consiste nel fatto che il giornalismo è illeggibile e che la letteratura non viene letta (Oscar Wilde)

21

La morte non viene una volta sola: quella che ci porta via è l'ultima morte. (Seneca)

22

La morte ti viene incontro: la dovresti temere se potesse rimanere con te: ma necessariamente o non è ancora arrivata o passa oltre. (Seneca)

23

La via migliore che conduce alla saggezza è quella che vi mette per mezzo delle avversità; e il dito esperto della sventura indica agli uomini i loro errori, come non saprebbe mai farlo quanto ci viene dalla fortuna, la quale nasconde sempre il vero aspetto delle cose. (Danici).

24

La vita è come un dramma: non conta quanto è lunga, ma se viene rappresentata bene. (Seneca)

25

Mi piacciono i bambini. Specialmente quando piangono, perché allora qualcuno viene a portarli via (Nancy Milford)

26

Mi piace fare jogging, eccetto la parte che viene dopo che ti sei messo le scarpe. (Milton Berle)

27

Moriamo ogni giorno: ogni giorno ci viene tolta una parte della vita e anche quando ancora cresciamo, la vita decresce. (Seneca)

28

Nessuno uccida alcun essere vivente. Nessuno prenda ciò che non gli viene dato. Nessuno parli falsamente. Nessuno beva bevande inebrianti. Nessuno venga meno alla castità. (Le cinque regole morali di Buddha)

29

Non c'è di meglio per l'uomo che mangiare e bere e godersela nelle sue fatiche; ma mi sono accorto che anche questo viene dalle mani di Dio. Difatti, chi può mangiare e godere senza di lui? Egli concede a chi gli è gradito sapienza, scienza e gioia, mentre al peccatore dà la pena di raccogliere e d'ammassare per colui che è gradito a Dio. Ma anche questo è vanità e un inseguire il vento! (Ecclesiaste)

30

Non giurate affatto: né per il cielo, perché è il trono di Dio; né per la terra, perché è lo sgabello per i suoi piedi; né per Gerusalemme, perché è la città del gran re. Non giurare neppure per la tua testa, perché non hai il potere di rendere bianco o nero un solo capello. Sia invece il vostro parlare sì, sì; no, no; il di più viene dal maligno. (Gesù)

31

Non viene dall'esterno il nostro male: è dentro di noi, sta nelle stesse nostre viscere e, perciò, difficilmente possiamo guarire: ignoriamo di essere malati. (Seneca)

32

Perché un giorno è più importante d'un altro? Eppure la luce di ogni giorno dell'anno viene dal sole. (Siracide)

33

Più spesso viene agitato dai venti l'eccelso pino. (Orazio)

34

Prima del tuono viene la folgore, la grazia precede l'uomo modesto. (Siracide)

35

Prima viene lo stomaco poi viene la morale (Bertoit Brecht)

36

Si dice che l'appetito vien mangiando, ma in realtà viene a star digiuni. (Totò)

37

Si passa tutta la vita a cercare di fare qualcosa per cui la gente viene messa in manicomio. (Jane Fonda)

38

Una bella gloria viene all'uomo dai trovati della mente; ma una bellissima ne viene dalla dirittura dell'animo e dalla bontà della vita civile. (G. Perticari)

39

Una rivolta è in fondo il linguaggio di chi non viene ascoltato. (Martin Luther King)

40

Vano e di breve durata è il conforto che viene dagli uomini; santo e puro è quello che la verità fa sentire dal di dentro. L'uomo pio si porta con sé, dappertutto, il suo consolatore, Gesù, e gli dice: o Signore Gesù, stammi vicino in ogni luogo e in ogni tempo. (T. da Kempis)

VIGILA

1

Con ogni cura vigila sul cuore perché da esso sgorga la vita. (Salomone)

2

Hai figlie? Vigila sui loro corpi e non mostrare loro un volto troppo indulgente. (Siracide)

3

Sarai sempre felice, la sera, se avrai spesa la giornata fruttuosamente. Vigila su te stesso, scuoti e ammonisci te stesso; checché facciano gli altri, non dimenticare te stesso. Il tuo progresso spirituale sarà pari alla violenza che avrai fatto a te stesso. (T. da Kempis)

4

Vigila su te stesso e sul tuo insegnamento e sii perseverante: così facendo salverai te stesso e coloro che ti ascoltano. (S. Paolo)

VIGILANZA

1

L'arte di educare vuole che chiunque la professa vi spenda tutto il suo tempo, vi adoperi ogni suo potere, vi faccia uno studio speciale; e alla squisitezza e sagacità dell'ingegno, alla bontà ed opportunità della dottrina, alla destrezza delle maniere aggiunga una pazienza ed una vigilanza indicibili (V. Gioberti).

2

Un'eterna vigilanza è il prezzo della libertà; il potere è sempre rubare ai più per dare ai pochi. (Wendell Phillips)

VIGNA

1

Il peccatore, col commettere la colpa mortale, fa come un contadino, il quale piantò una vigna, la coltivò studiosamente finché fece frutto: ne fece il vino e lo pose in botti aperte, cosicché tutto il vino si disperse. Così col peccato si perde quanto si è fatto di bene. (S. Efrem).

2

Quando mieterai le messi della terra, non taglierai fino al piede ciò che è sulla terra e non raccoglierai le spighe che rimarranno; nella tua vigna non raccatterai i grappoli caduti, ma li lascerai prendere ai poveri e ai forestieri. (Bibbia)

3

Spesso c'è meno sofferenza a perdere la propria vigna che a difenderla in una causa. (Michel de Montaigne)

VIGORE

1

Mentre tutti gli altri vizi si indeboliscono con l'età, l'avarizia solo conserva il vigore della gioventù. (S. Girolamo)

2

Salute e vigore valgono più di tutto l'oro, un corpo robusto più di un'immensa fortuna. (Siracide)

VILE

1

Dio è la speranza del forte, e non la scusa del vile. (Plutarco)

2

E' debole e vile chi si dà la morte per paura del dolore, e insensato chi vive per soffrire. (Seneca)

VILLAGGIO

1

Il maestro del piccolo villaggio io lo vorrei agronomo, igienista, perito nelle questioni di giurisprudenza, filosofo e moralista, tanto moralista da non lasciar mai sfuggire un'occasione senza o insegnare una verità o bandire un errore (F. Veniali).

2

Se esiste un uomo non violento, perché non può esistere una famiglia non violenta? E perché non un villaggio, una città, un paese, un mondo non violento? (Gandhi)

VINCE

1

Chi vince non si sente vincitore se non lo ammette chi è vinto. (Ennio)

2

L'amore vince ogni cosa. (Virgilio)

3

L'esercito convenzionale perde se non vince; la guerriglia vince se non perde. (Henry Kissinger)

4

Quando verranno la grazia celeste e il vero amore, allora scompariranno l'invidia e la grettezza del cuore; perché l'amore di Dio vince ogni cosa e irrobustisce le forze dell'anima. (T. da Kempis)

5

Vince chi crede di poterlo fare. (Virgilio)

6

Vince, per sempre, chi è clemente con i vinti. (Publilio Siro)

VINCERE

1

L'amore è un potere troppo forte perché lo si possa vincere altrimenti che con la fuga. (Cervantes)

2

L'arte di vincere la si impara nelle sconfitte (Simon Bolivar)

3

La passione è distruggitrice; vero creatore non è che l'affetto; la passione inaridisce l'anima e la tormenta; l'affetto la solleva e la scalda; la passione è cieca, imprudente, provocatrice; l'affetto è costante, umano, magnanimo; la passione è torrente che assorda, strascina, e, per vincere, devasta; l'affetto scorre quieto, ma inesauribile, e per vari rivi discende a portare nei luoghi più riposti le gioie della vita. (N. Tommaseo)

4

Nessuno sostiene una lotta più dura di colui che cerca di vincere se stesso. Questo appunto dovrebbe essere il nostro impegno: vincere noi stessi, farci ogni giorno superiori a noi stessi e avanzare un poco nel bene. (T. da Kempis)

5

Se vuoi mantenere pace e concordia con gli altri, devi imparare a vincere decisamente te stesso in molte cose. (T. da Kempis)

6

Tutto può, l'uomo fervido e diligente. Impresa più grande delle sudate fatiche corporali è quella di vincere i vizi e di resistere alle passioni. E colui che non sa evitare le piccole mancanze, cade, a poco a poco, in mancanze maggiori. (T. da Kempis)

VINCI

1

Chi non punisce il male, comanda che si faccia. (Leonardo Da Vinci)

2

Il consiglio è rifiutato da coloro che ne hanno più bisogno, cioè dagli ignoranti. (Leonardo Da Vinci)

3

L'acqua che tocchi de' fiumi è l'ultima di quelle che andò e la prima di quella che viene. Così il tempo presente. (Leonardo da Vinci)

4

La vita bene spesa, lunga è. (Leonardo Da Vinci)

5

Ogni nostra cognizione prencipia da sentimenti. (Leonardo da Vinci)

6

Riprendi l'amico in segreto e lodalo in palese. (Leonardo da Vinci)

7

Siccome il mangiare senza voglia si muta in fastidioso nutrimento, così lo studio senza desiderio guasta la materia. (Leonardo Da Vinci)

8

Tristo è quel discepolo che non supera il suo maestro. (Leonardo Da Vinci)

VINCITORE

1

Chi vince non si sente vincitore se non lo ammette chi è vinto. (Ennio)

2

Il popolo che fu sempre vincitore assomigliava più a un vinto che a un vincitore. (Sant'Agostino)

3

La Grecia conquistata conquistò il suo fiero vincitore introducendo le arti nel Lazio contadino. (Orazio)

VINCITORI

1

Gli italiani sono sempre pronti a correre in soccorso dei vincitori. (E. Flaiano)

2

Gli scrittori si dividono in due categorie: persone produttive e vincitori di premi letterari. (Helmut Qualtinger)

3

In guerra non ci sono vincitori, ma tutti sono perdenti, qualunque parte possa vantarsi di avere vinto. (Arthur Neville Chamberlain)

VINO

1

Allegria del cuore e gioia dell'anima è il vino bevuto a tempo e a misura. (Siracide)

2

Amarezza dell'anima è il vino bevuto in quantità, con eccitazione e per sfida. (Siracide)

3

Come son belli i tuoi piedi nei sandali, figlia di principe! Le curve dei tuoi fianchi sono come monili, opera di mani d'artista. Il tuo ombelico è una coppa rotonda che non manca mai di vino drogato. Il tuo ventre è un mucchio di grano, circondato da gigli. (Cantico dei Cantici)

4

Dessert di 2000 anni fa - Fricassea di rose. Datteri farciti di noci e pinoli, fritti nel miele. Dolci africani al vino dolce e miele, serviti caldi. (Apicio)

5

Diventa buon vino quello che, nuovo, sembrava acerbo e aspro; mentre il vino gradevole già nella botte non regge all'invecchiamento. (Seneca)

6

Il peccatore, col commettere la colpa mortale, fa come un contadino, il quale piantò una vigna, la coltivò studiosamente finché fece frutto: ne fece il vino e lo pose in botti aperte, cosicché tutto il vino si disperse. Così col peccato si perde quanto si è fatto di bene. (S. Efrem).

7

L'uva è rigonfia d'acqua, flagellata da continui acquazzoni; oste, ammesso che tu ne avessi voglia, non puoi vendere quest'anno il vino puro. (Marziale)

8

La fornace prova il metallo nella tempera, così il vino i cuori in una sfida di arroganti. (Siracide)

9

Mi baci con i baci della sua bocca! Sì, le tue tenerezze sono più dolci del vino.(Cantico dei Cantici)

10

Non fare il forte con il vino, perché ha mandato molti in rovina. (Siracide)

11

Quando il vino è in noi, il senno è fuori di noi. (Thomas Becon)

12

Sigillo di smeraldo in una guarnizione d'oro è la melodia dei canti unita alla dolcezza del vino. (Siracide)

13

Troppo vino o troppo poco: se non gliene date, non può trovare la verità; se gliene date troppo, neppure (Blaise Pascal)

14

Tu mi hai rapito il cuore, sorella mia, sposa, tu mi hai rapito il cuore con un solo tuo sguardo, con una perla sola della tua collana! Quanto sono soavi le tue carezze, sorella mia, sposa, quanto più deliziose del vino le tue carezze. L'odore dei tuoi profumi sorpassa tutti gli aromi. (Cantico dei Cantici)

15

Vino e donne traviano anche i saggi, ancor più temerario è chi frequenta prostitute. (Siracide)

16

Vino e musica rallegrano il cuore, ma più ancora lo rallegra l'amore della sapienza. (Siracide)

VINTO

1

Chi vince non si sente vincitore se non lo ammette chi è vinto. (Ennio)

2

Il popolo che fu sempre vincitore assomigliava più a un vinto che a un vincitore. (Sant'Agostino)

3

In guerra non ci sono vincitori, ma tutti sono perdenti, qualunque parte possa vantarsi di avere vinto. (Arthur Neville Chamberlain)

4

L'uomo che si affanna per aumentare il patrimonio, ne viene schiacciato, è un vinto, che ha abbandonato le armi sul campo dell'onore. (Orazio)

VIOLENTA

1

I grandi spiriti hanno sempre incontrato violenta opposizione da parte delle menti mediocri. (Albert Einstein)

2

Se esiste un uomo non violento, perché non può esistere una famiglia non violenta? E perché non un villaggio, una città, un paese, un mondo non violento? (Gandhi)

VIOLENTO

1

Non ritirarti dalla presenza del violento, perché egli non ponga un agguato contro di te. (Siracide)

2

Se esiste un uomo non violento, perché non può esistere una famiglia non violenta? E perché non un villaggio, una città, un paese, un mondo non violento? (Gandhi)

VIOLENZA

1

E' una maestra di violenza la necessità. (Michel de Montaigne)

2

Fonte di vita è la bocca del giusto, la bocca degli empi nasconde violenza. (Salomone)

3

La frequenza e la violenza dei percuotere, l'ira cieca e vendicativa nei percuotere sono per i padri stessi e per le madri una mostruosità immorale e forsennata. Bisogna che da tutte le parti si levi una voce riprovatrice, abominatrice, che contenga, se è possibile, quelle furie o disanimi altre dall'imitarle (R. Lambruschini).

4

La violenza è l'arma dei deboli; la non violenza quella dei forti. (Gandhi)

5

Non bisogna far violenza alla natura, ma persuaderla. (Epicuro)

6

Quando hai dolori e tribolazioni, allora è il momento per farti dei meriti. Giacché occorre che tu passi attraverso il "fuoco e l'acqua" prima di giungere nel refrigerio. E se non farai violenza a te stesso, non vincerai i tuoi vizi. (T. da Kempis)

7

Sarai sempre felice, la sera, se avrai spesa la giornata fruttuosamente. Vigila su te stesso, scuoti e ammonisci te stesso; checché facciano gli altri, non dimenticare te stesso. Il tuo progresso spirituale sarà pari alla violenza che avrai fatto a te stesso. (T. da Kempis)

8

Un eunuco che vuol deflorare una ragazza, così chi vuol rendere giustizia con la violenza. (Siracide)

VIRGILIO

1

Chiudete i ruscelli, o fanciulli, i prati hanno bevuto abbastanza. (Virgilio)

2

Ciascuno ha le proprie inclinazioni. (Virgilio)

3

Ciascuno sia speranza a sé stesso. (Virgilio)

4

Come debbo chiamarti, vergine? Non hai aspetto mortale e la tua voce non è umana. (Virgilio)

5

Conoscendo io stesso il dolore, so venire in aiuto agli infelici. (Virgilio)

6

Conosco i sintomi dell'antico amore. (Virgilio)

7

Da uno solo conosci tutti gli altri. (Virgilio)

8

Esecrabile brama dell'oro! (Virgilio)

9

Fantasmi terribili a vedersi, la Morte, la Sofferenza. (Virgilio)

10

Felice chi conosce gli dei agresti. (Virgilio)

11

Felice chi ha potuto conoscere le cause delle cose. (Virgilio)

12

I nipoti raccoglieranno i tuoi frutti. (Virgilio)

13

Il lupo non si preoccupa mai di quante siano le pecore. (Virgilio)

14

Il tempo fugge irreparabilmente. (Virgilio)

15

Innesta ora i peri, Melibeo, disponi le viti in filari. (Virgilio)

16

L'amore vince ogni cosa. (Virgilio)

17

L'anima si sbigottisce a ricordare. (Virgilio)

18

La fama vola. (Virgilio)

19

La fortuna aiuta gli audaci. (Virgilio)

20

Morire è dunque così triste? (Virgilio)

21

Non credete al cavallo, troiani. (Virgilio)

22

Non lasciarti opprimere dalle calamità, ma va incontro a loro coraggiosamente. (Virgilio)

23

Non ti fidar troppo del colore delle cose.(Virgilio Publio Marone)

24

Non tutti possiamo fare ogni cosa. (Virgilio)

25

Perdona chi è sepolto! (Virgilio)

26

Se non posso piegare gli dei, muoverò l'Acheronte. (Virgilio)

27

Troppo fortunati sarebbero i contadini, se conoscessero i loro beni! (Virgilio)

28

Un dio ci ha donato questi ozi. (Virgilio)

29

Una fatica tenace supera tutte le difficoltà. (Virgilio)

30

Vince chi crede di poterlo fare. (Virgilio)


Homolaicus - Aforismi e Citazioni
2010