HOMOLAICUS - AFORISMI E CITAZIONI - Indice

GIOCA GRATIS

PAROLE

Aforismi e citazioni

ONESTI

1

Gli onesti da nessun guadagno sono indotti all'inganno, i disonesti anche da uno piccolo. (Cicerone)

2

Mantenere i propositi fatti richiede più impegno che concepire onesti propositi. (Seneca)

3

Odiamo gli onesti quando sono vivi e li rimpiangiamo quando non ci sono più (Orazio)

4

Vuoi sapere che cosa sia il vero bene o da dove venga? Te lo dirò: dalla buna coscienza, dagli onesti propositi, dalle rette azioni, dal disprezzo del caso, dal tranquillo e costante tenore di vita di chi segue sempre lo stesso cammino. (Seneca)

ONESTO

1

Dobbiamo indirizzare la nostra stima verso un uomo onesto e averlo sempre davanti agli occhi per vivere come se lui ci guardasse, e agire sempre come se ci vedesse. (Epicuro)

2

Non so cosa sia la vita di un mascalzone, non lo sono mai stato; ma quella di un uomo onesto è abominevole. (Joseph de Maistre)

3

Quali sono i primi, i maggiori dei beni? Essere uomo onesto e uomo libero. Pel primo conviene ubbidire alla legge morale, pel secondo ubbidire alla legge politica e civile. (M. D'Azeglio).

4

Un ambasciatore è un uomo onesto mandato all'estero a dire bugie per il bene del suo paese. (Sir Henry Wotton)

5

Un brigante onesto è un mio ideale. (Garibaldi)

6

Un uomo onesto depone la veste di amico quando indossa quella del giudice. (Cicerone)

7

Un uomo onesto può essere innamorato come un pazzo, ma non come uno sciocco. (F. de la Rochefoucauld)

8

Vi sono sempre due motivi per una azione: uno onesto e quello vero. (J. Pierpont Morgan)

ONNIPOTENTE

1

L'arte umana non è meno opera di Dio che la natura: camminando di conserva colla sua sorella sotto l'impulso onnipotente e il magistero del primo motore, cospira seco a produrre le meravigliose vicende della civiltà e della storia e il concetto mirabile dell'universo. (V. Gioberti).

2

Mantieni una religiosa riverenza dinanzi al giudizio divino, dinanzi allo sdegno dell'Onnipotente. Non volere, dunque, sondare l'operato dell'Altissimo. Esamina invece le tue iniquità: in quante cose hai errato e quante cose buone hai tralasciato. (T. da Kempis)

ONORA

1

Chi onora il padre avrà gioia dai propri figli e sarà esaudito nel giorno della sua preghiera. (Siracide)

2

Chi onora il padre espia i peccati; chi riverisce la madre è come chi accumula tesori. (Siracide)

3

Onora tuo padre a fatti e a parole, perché scenda su di te la sua benedizione. (Siracide)

4

Un bel morir tutta la vita onora (F.Petrarca)

ONORATO

1

Il Signore vuole che il padre sia onorato dai figli, ha stabilito il diritto della madre sulla prole. (Siracide)

2

L'uomo è nato per muoversi, per scrutare, per sapere chi è, che cosa fa, dove va. Se l'uomo muore sotto la fatica, egli muore onorato e forse utile agli altri. (M. D'Azeglio)

3

Un povero è onorato per la sua scienza, un ricco è onorato per la sua ricchezza. (Siracide)

ONORE

1

Corona dei vecchi sono i figli dei figli, onore dei figli i loro padri. (Salomone)

2

L'onore che rendiamo alla memoria dei nostri morti, l'amore così puro che sentiamo ancora per loro, parte dalle fibre più sensibili del nostro cuore, e nessun popolo, in nessuna delle epoche conosciute, si mostrò mai indifferente a tali sentimenti (M D'Azeglio).

3

L'onore va a picco dove il commercio prevale a lungo. (Oliver Goldsmith)

4

L'onore è un privilegio che trae la sua principale essenza dalla rarità. (Michel de Montaigne)

5

L'uomo che si affanna per aumentare il patrimonio, ne viene schiacciato, è un vinto, che ha abbandonato le armi sul campo dell'onore. (Orazio)

6

Le parti che in me stimo di più, ricevono più onore dall'accusarmi che dal lodarmi. (Michel de Montaigne)

7

Nel parlare ci può essere onore o disonore; la lingua dell'uomo è la sua rovina. (Siracide)

8

Non domandare al Signore il potere né al re un posto di onore. (Siracide)

9

Ogni persona di onore sceglie di perdere piuttosto il proprio onore, che perdere la propria coscienza. (Michel de Montaigne)

10

Più passi e gradini ci sono, più c'è altezza e onore nell'ultimo seggio. (Michel de Montaigne)

11

Saper campare del proprio, poco o molto che sia, è la prima garanzia di una vita onorata e tranquilla. Quando, invece, si comincia a vivere dell'altrui, addio tranquillità e purtroppo non di rado, addio onore (M. D'Azeglio).

12

Se l'azione non ha qualche splendore di libertà, non ha né graziaonore. (Michel de Montaigne)

13

Una mosca morta guasta l'unguento del profumiere: un pò di follia può contare più della sapienza e dell'onore. (Ecclesiaste)

ONORI

1

La dignità non consiste nel possedere onori, ma nella coscienza di meritarli (Aristotele)

2

Vanità è ricercare le ricchezze, destinate a finire, e porre in esse le nostre speranze. Vanità è pure ambire agli onori e montare in alta condizione. Vanità è seguire desideri carnali e aspirare a cose, per le quali si debba poi essere gravemente puniti. (T. da Kempis)

OPERA

1

Chi ben comincia è a metà dell'opera. (Orazio Flacco)

2

Come son belli i tuoi piedi nei sandali, figlia di principe! Le curve dei tuoi fianchi sono come monili, opera di mani d'artista. Il tuo ombelico è una coppa rotonda che non manca mai di vino drogato. Il tuo ventre è un mucchio di grano, circondato da gigli. (Cantico dei Cantici)

3

Dio v'ha fatti sociali e progressivi. Voi, dunque, avete il dovere d'associarvi e di progredire quanto comporta la sfera d'attività nella quale le circostanze vi collocarono, e avete diritto che la società alla quale appartenete non vi impedisca nella vostra opera di associazione e di progresso (G. Mazzini).

4

Guàrdati nello specchio e, se ti sembra di essere bello, opera cose degne della tua bellezza; se, invece, ti credi deforme, fa' in modo che i difetti del tuo volto siano emendati dai virtuosi costumi (Plutarco).

5

Il mondo è tutto opera di Dio; e nella grandezza, bellezza e ordine meraviglioso, ci mostra la potenza, la sapienza e la bontà infinita di Lui. (Catechismo di S. Pio X)

6

Il sole con il suo splendore illumina tutto, della gloria del Signore è piena la sua opera. (Siracide)

7

Il valore di un'opera d'arte si misura dalla quantità di lavoro fornita dall'artista. (Guillaume Apollinaire)

8

Innalza spesso al Signore la tua mente, le tue lodi e le tue adorazioni! Trova slanci per queste elevazioni ovunque ed in ogni occasione. Tutto deve parlarti di Lui: il cielo, il mare, i fiori dei campi e le creature viventi sono opera Sua. (G. Nardi)

9

L'arte umana non è meno opera di Dio che la natura: camminando di conserva colla sua sorella sotto l'impulso onnipotente e il magistero del primo motore, cospira seco a produrre le meravigliose vicende della civiltà e della storia e il concetto mirabile dell'universo. (V. Gioberti).

10

L'autore deve chiudere bocca quando apre bocca la sua opera. (F. Nietzsche)

11

La diversità di opinioni intorno a un'opera d'arte dimostra che l'opera è nuova, complessa e vitale. (O. Wilde)

12

La Fortuna giace in letto, aspettando che il postino le porti la notizia di un'eredità; il Lavoro si leva alle sei e coll'opera della penna o del martello pone le fondamenta dell'agiatezza. La Fortuna piagnucola; il Lavoro zufola. La Fortuna fa assegnamento sul caso, il Lavoro sul carattere (S. Smiles).

13

Ogni autentica opera d'arte deve iniziare una controversia tra l'artista e il suo pubblico. (Rebecca West)

14

Ogni grande opera d'arte ha due facce, una per il proprio tempo e una per il futuro, per l'eternità (Daniel Barenboim)

15

Opera grandemente colui che agisce con rettitudine; opera lodevolmente colui che si pone al servizio della comunità, più che del suo capriccio. (T. da Kempis)

16

Quando mi sono applicato a conoscere la sapienza e a considerare l'affannarsi che si fa sulla terra - poiché l'uomo non conosce riposogiornonotte - allora ho osservato tutta l'opera di Dio, e che l'uomo non può scoprire la ragione di quanto si compie sotto il sole; per quanto si affatichi a cercare, non può scoprirla. Anche se un saggio dicesse di conoscerla, nessuno potrebbe trovarla. (Ecclesiaste)

17

Rivolgi gli occhi a te stesso e stai attento a non giudicare quel che fanno gli altri. In tale giudizio si lavora senza frutto; frequentemente ci si sbaglia e facilmente si cade in peccato. Invece, nel giudizio e nel vaglio di se stessi, si opera sempre fruttuosamente. (T. da Kempis)

18

Sulle tombe dei suoi sette mariti la scellerata Cloe questa lapide pose: "Sono opera mia". Si può essere più schietti di così? (Marziale)

19

Tu osservi in un bassorilievo dei pesci, illustre opera di Fidia. Sommergili nell'acqua: nuoteranno. (Marziale)

20

Un'opera d'arte redime il tempo. E comprarla redime il denaro. (William Gaddis)

21

Una buona opera non perde le sue grazie perché sostiene cose contrarie alla causa. (Michel de Montaigne)

OPERAI

1

La perdita degli schiavi è una perdita patrimoniale. Quindi i luoghi malsani è meglio coltivarli con operai liberi salariati che con gli schiavi. (Varrone)

2

Solo gli operai sanno quanto vale il tempo; per questo se lo fanno pagare. (Voltaire)

OPERAIO

1

Al posto dell'iniziativa creativa nasce la passività, la dipendenza e la sottomissione all'apparato burocratico che, come unico organo "disponente" e "decisionale"--se non addirittura "possessore"--della totalità dei beni e mezzi di produzione, mette tutti in una posizione di dipendenza quasi assoluta, che è simile alla tradizionale dipendenza dell'operaio-proletario dal capitalismo. (Giovanni Paolo II)

2

Uccide il prossimo chi gli toglie il nutrimento, versa sangue chi rifiuta il salario all'operaio. (Siracide)

OPERARE

1

"Respice finem" = Bada al fine, alle conseguenze! E' massima, questa, che ha la barba bianca: e sempre sarà necessaria, sempre utile per chi ama operare da saggio (L. A. Muratori)

2

L'operare senza regole è il più faticoso e difficile mestiere di questo mondo. (Alessandro Manzoni)

3

Operare bene e sentirsi biasimati dà soddisfazioni da re (Antistene)

OPERATO

1

Ho visto empi venir condotti alla sepoltura; invece, partirsene dal luogo santo ed essere dimenticati nella città coloro che avevano operato rettamente. Anche questo è vanità. (Ecclesiaste)

2

Mantieni una religiosa riverenza dinanzi al giudizio divino, dinanzi allo sdegno dell'Onnipotente. Non volere, dunque, sondare l'operato dell'Altissimo. Esamina invece le tue iniquità: in quante cose hai errato e quante cose buone hai tralasciato. (T. da Kempis)

OPERE

1

Chi manca di valore e tuttavia esalta le sue opere, inganna chi non lo conosce, ma viene deriso da chi sa valutarlo. (Fedro)

2

Chi sa se il soffio vitale dell'uomo salga in alto e se quello della bestia scenda in basso nella terra? Mi sono accorto che nulla c'è di meglio per l'uomo che godere delle sue opere, perché questa è la sua sorte. Chi potrà infatti condurlo a vedere ciò che avverrà dopo di lui? (Ecclesiaste)

3

Come il corpo senz'anima è privo di vita, così la fede senza le opere è morta. (S. Giacomo)

4

Come l'acqua, che scorre tra i sassi, limpida e pura, produce buoni pesci, mentre l'acqua stagnante imputridisce e non produce che rospi ed altri insetti schifosi; così l'anima sempre occupata produce frutti di opere virtuose, invece quella oziosa marcisce nei vizi e in opere abominevoli (S. Bernardo).

5

Ho considerato tutte le opere fatte dalle mie mani e tutta la fatica che avevo durato a farle: ecco, tutto mi è apparso vanità e un inseguire il vento: non c'è alcun vantaggio sotto il sole. (Ecclesiaste)

6

I critici giudicano le opere e non sanno essere giudicati da esse. (Jean Cocteau)

7

In tutte le tue opere ricordati della tua fine e non cadrai mai nel peccato. (Siracide)

8

Le grandi opere non si realizzano con la forza, ma con la perseveranza. (Samuel Johnson)

9

Non essere arrogante nel tuo linguaggio, fiacco e indolente invece nelle opere. (Siracide)

10

Se sarai costante nella fede e fervoroso nelle opere, Dio, senza dubbio, sarà giusto e generoso nella ricompensa. (T. da Kempis)

11

Se sei o diventerai ricco col tuo lavoro, sappi che dovrai rendere conto al Signore anche del buon uso delle ricchezze; quindi sii generoso coi poveri e con le opere di bene, procurandoti seriamente di accumulare tesori non per la terra ma per il cielo. (G. Nardi)

12

Si usa uno specchio di vetro per guardare il viso; e si usano le opere d'arte per guardare la propria anima (G. Bernard Shaw)

13

Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città collocata sopra un monte, né si accende una lucerna per metterla sotto il moggio, ma sopra il lucerniere perché faccia luce a tutti quelli che sono nella casa. Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al vostro Padre che è nei cieli. (Gesù)

OPINIONE

1

Bisogna cambiare spesso opinione per essere d'accordo con il partito. (Cardinale di Retz)

2

E' la mia opinione e io la condivido (Henri-Bonaventure Morrier)

3

I desideri naturali hanno limiti ben definiti, quelli nati da una falsa opinione non ne hanno: il falso non ha confini. (Seneca)

4

Il pregiudizio è un'opinione che non si fonda sul giudizio. Così in tutti i paesi del mondo si inoculano ai bambini tutte le opinioni che si vuole, prima che essi possano giudicare di testa loro. (Voltaire)

5

L'opinione che hai della tua importanza ti perderà, poiché ti credi qualcosa (Menandro)

6

L'opinione di Cesare fu che la morte meno aspettata era la più felice e la più lieve. (Michel de Montaigne)

7

L'opinione popolare è la più grossa bugia che esista. (Thomas Carlyle)

8

L'opinione pubblica per molte persone è solo una scusa per non averne una propria. (Anatole France)

9

Niente contribuisce di più alla quiete dell'animo del fatto di non avere alcuna opinione. (Georg C. Lichtenberg)

10

Ogni errore di opinione può essere tollerato quando si dà alla ragione la libertà di combatterlo. (Thomas Jefferson)

11

Se il giornalismo vuol essere una potenza accettata da tutti, conviene che rappresenti l'opinione pubblica, quando è giusta e ragionevole; e sappia anche ricondurla sul buon cammino quando si svia; conviene si faccia, prima di tutto, sostenitore e vindice di quei principi elementari di giustizia e di onestà, che sono anteriori a tutti i codici e sono i soli e veri cardini della società umana (M. D'Azeglio).

12

Soltanto gli sciocchi e i morti non cambiano opinione (James Russell Lowell)

13

Tutti parlano dell'opinione, pubblica, e per opinione pubblica intendono l'opinione pubblica meno la propria opinione (Gilbert Keith Chesterton)

14

Tutto è relativo in questo mondo. Chieda un po' alle oche e ai tacchini la loro opinione sul Natale. (Peter Willforth)

OPINIONI

1

Apprezzo poco le mie opinioni, ma apprezzo assai poco quelle degli altri. (Michel de Montaigne)

2

E' cosa difficile tener fermo il proprio giudizio contro le opinioni comuni. (Michel de Montaigne)

3

Gli uomini sono tormentati dalle opinioni che hanno delle cose, non dalle cose per sé stesse, (Michel de Montaigne)

4

Il pregiudizio è un'opinione che non si fonda sul giudizio. Così in tutti i paesi del mondo si inoculano ai bambini tutte le opinioni che si vuole, prima che essi possano giudicare di testa loro. (Voltaire)

5

La diversità di opinioni intorno a un'opera d'arte dimostra che l'opera è nuova, complessa e vitale. (O. Wilde)

6

La gente giudica poco secondo la verità, molto secondo le opinioni. (Cicerone)

7

Le opinioni non possono sopravvivere se uno non ha occasione di combattere per esse (Thomas Mann)

8

Le opinioni nuove sono sempre sospette e in genere contrastate, per nessun'altra ragione all'infuori dei fatto che non sono già comuni (John Locke)

9

Meglio essere folle per proprio conto che saggio con le opinioni altrui (Friedrich W. Nietzsche)

10

Non sono i fatti a turbare gli uomini, ma le opinioni intorno ai fatti. (Epitteto)

11

Non sono le cose reali a turbare gli uomini, ma le opinioni che essi si fanno delle cose. (Epitteto)

12

Perché esprimere le nostre opinioni? Domani le avremo cambiate. (Paul Léautaud)

13

Quanti sono gli esperti, tante sono le opinioni. (Franklin Delano Roosevelt)

14

Se un uomo non sa rischiare per le sue opinioni, vuol dire o che le sue opinioni non valgono niente oppure che non vale niente lui. (Pound)

15

Se vivrai secondo natura, non sarai mai povero; se vivrai secondo le opinioni, non sarai mai ricco. (Seneca)

OPPORTUNITÀ

1

L'abilità non serve a molto senza l'opportunità. (Napoleone Bonaparte)

2

L'arte di educare vuole che chiunque la professa vi spenda tutto il suo tempo, vi adoperi ogni suo potere, vi faccia uno studio speciale; e alla squisitezza e sagacità dell'ingegno, alla bontà ed opportunità della dottrina, alla destrezza delle maniere aggiunga una pazienza ed una vigilanza indicibili (V. Gioberti).

3

L'uomo saggio si costruisce più opportunità di quante ne ha trovate. (Bacone)

4

La calamità è l'opportunità della virtù. (Seneca)

5

Un pessimista vede le difficoltà in ogni opportunità, un ottimista vede le opportunità in ogni difficoltà. (Winston Churchill)

OPPORTUNO

1

Agli Dei parve opportuno che il dolore seguisse, come compagno, al piacere (Plauto)

2

Buttare via un po' di soldi al momento opportuno produce talvolta grandi guadagni (Terenzio)

3

Con una moglie malvagia è opportuno il sigillo, dove ci sono troppe mani usa la chiave. (Siracide)

4

Il compagno e l'amico si incontrano a tempo opportuno, ma più ancora di essi moglie e marito. (Siracide)

OPPOSIZIONE

1

I grandi spiriti hanno sempre incontrato violenta opposizione da parte delle menti mediocri. (Albert Einstein)

2

Nessun governo può essere sicuro a lungo senza una formidabile opposizione (Benjamin Disraeli)

OPPOSTO

1

I sogni apparentemente innocenti si rivelano essere l'opposto quando si prende la cura di interpretarli. Si potrebbe dire che sono lupi in veste d'agnelli. (S. Freud)

2

L'opposto del gioco non è ciò che è serio, ma ciò che è reale. (S. Freud)

OPPRESSO

1

Nessun popolo è oppresso se non vuole essere oppresso. (Johann Gottfried Herder)

2

Strappa l'oppresso dal potere dell'oppressore, non esser pusillanime quando giudichi. (Siracide)

3

Un cuore ostinato sarà oppresso da affanni, il peccatore aggiungerà peccato a peccato. (Siracide)

OPPRESSORE

1

La democrazia è la forma di governo che dà ad ogni uomo il diritto di essere il proprio oppressore. (Henry Louis Mencken)

2

Strappa l'oppresso dal potere dell'oppressore, non esser pusillanime quando giudichi. (Siracide)

OPPURE

1

Le cose più belle della vita o sono immorali, o sono illegali, oppure fanno ingrassare. (George Bernard Shaw)

2

Se un uomo non sa rischiare per le sue opinioni, vuol dire o che le sue opinioni non valgono niente oppure che non vale niente lui. (Pound)

3

Tutte le conquiste, finora raggiunte, e quelle progettate dalla tecnica per il futuro, vanno d'accordo col progresso morale e spirituale dell'uomo? In questo contesto l'uomo, in quanto uomo, si sviluppa e progredisce, oppure regredisce e si degrada nella sua umanità? Prevale negli uomini, "nel mondo dell'uomo", che in se stesso è un mondo di bene e di male morale, il bene sul male? (Giovanni Paolo II)

OPRE

1

Dovunque il guardo io giro, / immenso Dio ti vedo; / nell'opre tue t'ammiro, / ti riconosco in me. / La terra, il mar, le sfere parlan del tuo potere: / tu sei per tutto e noi / tutti viviamo in te (P. Metastasio).

2

Il viver si misura dall'opre e non dai dì. (Brugnoli).

ORA

1

Brev'ora han dato i cieli alla beltà mortale (Prati).

2

Chi di voi, per quanto si dia da fare, può aggiungere un'ora sola alla sua vita? (Gesù)

3

Chi ora fugge, presto inseguirà, chi non accetta doni, ne offrirà, e se non ama, presto comunque amerà. (Saffo)

4

Chi si ricorderà di te, dopo che sarai scomparso, e chi pregherà per te? Fai, o mio caro, fai ora tutto quello che sei in grado di fare, perché non conosci il giorno della tua morte; né sai che cosa sarà di te dopo. (T. da Kempis)

5

Ci sono degli uomini a idee fisse, che parlano sempre di una stessa cosa e somigliano agli orologi fermi, che segnano sempre la stessa ora, con quest'unica differenza, che questi una volta al giorno segnano giusto. (A. Gabelli)

6

Ero un eroinomane. Ora sono un metadonomane (Woody Allen)

7

Finalmente sono un giornalista anch'io: ora i fatti non mi interessano più. (Pat Buchanan)

8

Già da un pezzo, da quando non usiamo più vendere i voti, il popolo non si preoccupa più di nulla; una volta distribuiva comandi, fasci, legioni, tutto. Ora se ne infischia e due cose soltanto desidera ansiosamente: pane e giochi. (Giovenale)

9

Ho vissuto abbastanza; ora, sazio, aspetto la morte. (Seneca)

10

Il pensiero della presenza di Dio ovunque abbilo sempre scolpito nella tua mente: sarà per te un freno potente nell'ora della tentazione ed un forte incoraggiamento a fare il bene. (G. Nardi)

11

In punto di morte non piangete, è l'ora della gioia. (Papa Giovanni XXIII)

12

Innesta ora i peri, Melibeo, disponi le viti in filari. (Virgilio)

13

L'attività repressiva della civiltà fa sì che le possibilità di godimento primarie, che ora sono state ripudiate dalla censura che è in noi, vadano perdute. (S. Freud)

14

L'uomo non conosce neppure la sua ora: simile ai pesci che sono presi dalla rete fatale e agli uccelli presi al laccio, l'uomo è sorpreso dalla sventura che improvvisa si abbatte su di lui. (Ecclesiaste)

15

La terra senza l'uomo non è che un vasto deserto, o per dir meglio un sepolcro; ella abbisogna delle mani di lui per esser coltivata; cosicché a ragione lo riguarda come un signore e sovrano, ed, attenta in riconoscerne le cure e il dominio, secondo il corso delle stagioni ora gli offre i più vaghi fiori ora i frutti più delicati ed eccellenti. (Ganganelli)

16

La verità non ha ora, è di tutti i momenti, specialmente dei momenti in cui ci sembra inopportuna. (Albert Schweitzer)

17

La vita non è altro che un brutto quarto d'ora, composto da momenti squisiti (Oscar Wilde)

18

Nell'ora che pel bruno firmamento / comincia un tremolio / di punti d'oro, d'atomi d'argento, / guardo e dimando: "Dite, o luci belle, / ditemi, cosa è Dio?" / Ordine, mi rispondono le stelle. (A. Aleardi)

19

Ora dirò con quali strumenti si lavora la terra. Alcuni dividono questi strumenti in due categorie: le persone e gli strumenti, senza i quali non potrebbero lavorare. Altri li dividono in tre categorie: strumenti parlanti, strumenti semiparlanti e strumenti muti. I primi sono gli schiavi, i secondi i buoi e gli ultimi gli strumenti inanimati. (Varrone)

20

Ora sei gladiatore e cavi gli occhi, prima eri oculista. Quello che ora fai da gladiatore, da medico l'hai fatto. (Marziale)

21

Ora tre sono i fondamenti della nostra vita spirituale: fede, speranza, carità. Maggiore di tutti è la carità. (S. Paolo)

22

Perché affliggi il tuo servo in croce, o Pontico, dopo che gli hai tagliato la lingua? Non sai che il popolo ora dice quello che il tuo servo tace? (Marziale)

23

Perché vi affannate per il vestito? Osservate come crescono i gigli del campo: non lavorano e non filano. Eppure io vi dico che neanche Salomone, con tutta la sua gloria, vestiva come uno di loro. Ora se Dio veste così l'erba del campo, che oggi c'è e domani verrà gettata nel forno, non farà assai più per voi, gente di poca fede? (Gesù)

24

Prima di diventare vecchio ho cercato di vivere bene, ora che sono vecchio cerco di morire bene: ma morire bene significa morire volentieri. (Seneca)

25

Qualunque ora lieta ti concedano gli dei, prendila con riconoscenza, non rimandarne di anno in anno le gioie, e si possa dire che in ogni situazione sei vissuto volentieri. (Orazio)

26

Quando ero fanciullo, parlavo come un fanciullo, avevo conoscenza da fanciullo, pensavo come un fanciullo. Divenuto uomo, debbo spogliarmi di tutto ciò che è proprio del fanciullo. Ora noi vediamo la realtà eterna come un mistero riflesso in uno specchio: allora lo vedremo faccia a faccia. (S. Paolo)

27

Quando verrà l'ora di morire non voglio perderne neanche un attimo: si muore una volta sola. (Antonio Amurri)

28

Ricordiamo il vecchio adagio: se vuoi il mantenimento della pace sii sempre disposto alla guerra. Sarebbe ora di modificare questo adagio e di dire: se vuoi sopportare la vita, impara ad accettare la morte. (S. Freud)

29

Se è vero che in ogni amico v'è un nemico che sonnecchia, non potrebbe darsi che in ogni nemico vi sia un amico che aspetta la sua ora? (Giovanni Papini)

30

Socrate, il più sapiente degli uomini, piuttosto che adulare i suoi concittadini (che erano ben altra cosa che i nostri d'ora), scelse di morire; ma la sua memoria non morirà mai. (G. Giusti)

31

Soltanto ora so quello che è importante nella vita. Importante è sapere che nulla è importante. (Roman Polanski)

32

Stroncare ora i vizi e purgarsi ora dai peccati è miglior cosa che lasciarli da purgare in futuro. (T. da Kempis)

33

Tutte le cose che ora si credono antichissime furono nuove (Publio Cornelio Tacito)

34

Vanità è aspirare a vivere a lungo, e darsi poco pensiero di vivere bene. Vanità è occuparsi soltanto della vita presente e non guardare fin d'ora al futuro. Vanità è amare ciò che passa con tutta rapidità e non affrettarsi là, dove dura eterna gioia. (T. da Kempis)

ORALE

1

Ormai per sicurezza pratico solo il sesso orale. Ne parlo e basta (Andreas Schon)

2

Vi debbo raccontare una storia terribile sulla contraccezione orale. Ho chiesto ad una ragazza se voleva fare l'amore con me e mi ha detto di no. (W. Allen)

ORATORIA

1

L'oggetto dell'oratoria di per sé non è la verità ma la persuasione. (Thomas Babington Macaulay)

2

Nell'oratoria la più grande arte è nascondere l'arte. (Jonathan Swift)

ORAZIO

1

All'avaro manca sempre qualcosa: poni un limite fermo alle tue voglie. (Orazio)

2

Anche se il mondo cadesse a pezzi, le sue rovine mi colpirebbero impavido. (Orazio)

3

Approfitta del giorno presente (Orazio)

4

Attento come parli, di chi parli e con chi parli. (Orazio)

5

Aurea cosa è la mediocrità, e chi la sceglie vivrà sempre sereno. (Orazio)

6

Bisogna vivere come si nasce. (Orazio)

7

Che senso ha la ricchezza, se non sai goderne? (Orazio)

8

Chi ben comincia è a metà dell'opera. (Orazio Flacco)

9

Chi per timore di miseria si priva della libertà, più preziosa dell'oro, per ingordigia, perché del poco non si appaga, si porterà un padrone sulle spalle. (Orazio)

10

Chi si accorge che le cose lasciate erano meglio di ciò che desidera, torni indietro senza pensarci e riprenda la sua vita di sempre. (Orazio)

11

Chi si compiace troppo della sua buona fortuna, si sentirà sconvolto se questa muta. (Orazio)

12

Chi teme l'insuccesso non si muove. (Orazio)

13

Ciò che ti abbaglia non lo si lascia volentieri. (Orazio)

14

Con la pazienza si rende più tollerabile ciò che non si riesce ad emendare. (Orazio)

15

Con la ricchezza crescono sia le preoccupazioni sia la voglia di averne di più (Orazio)

16

Di regola, le avversità rivelano il genio e la prosperità lo cela. (Orazio)

17

E' adesso che bisogna bere. (Orazio)

18

E' di te che si parla in questa favola. (Orazio)

19

E' dolce e bello morire per la patria. (Orazio)

20

Evita il fasto: in un tugurio puoi vivere meglio dei re, dei loro amici. (Orazio)

21

Evita la gente curiosa: è pettegola, ha orecchie aperte, ma poca discrezione per le tue confidenze, e una parola detta prende il volo senza rimedio. (Orazio)

22

Felice chi sta lontano dagli affari. (Orazio)

23

Fingi di credere che ogni giorno che sorge per te sia l'ultimo (Orazio)

24

Fra speranza e affanni, fra timori e rabbia, immagina che l'alba di ogni giorno sia l'ultima per te: le ore che seguiranno e non speravi più saranno tutte un incanto. (Orazio)

25

Guarda bene chi raccomandi, per non doverti vergognare subito di colpe altrui. (Orazio)

26

Ha raggiunto la perfezione chi ha saputo congiungere l'utile e il dilettevole. (Orazio)

27

Ho eretto un monumento più durevole del bronzo. (Orazio Flacco)

28

Il castigo segue come compagno le colpe. (Orazio)

29

Il favore di un amico potente lusinga chi è inesperto. Chi ha esperienza, invece, lo teme. (Orazio)

30

Il lupo assalta con i denti, il toro con le corna. (Orazio)

31

Il piccolo si addice ai piccoli. (Orazio)

32

Il tempo seppellirà, cancellandone la memoria, le cose che risplendono. (Orazio)

33

Io non esalto il buon sonno dei poveri solo quando son sazio di capponi, e non cambio a parole le ricchezze degli arabi con una vita libera e tranquilla. (Orazio)

34

Io odio il volgo profano. (Orazio)

35

L'uomo che si affanna per aumentare il patrimonio, ne viene schiacciato, è un vinto, che ha abbandonato le armi sul campo dell'onore. (Orazio)

36

L'uomo garbato e saggio si dice sempre pronto con chi lo merita. (Orazio)

37

La Grecia conquistata conquistò il suo fiero vincitore introducendo le arti nel Lazio contadino. (Orazio)

38

La morte colpisce con piede indifferente. (Orazio)

39

La poesia è come la pittura. (Orazio)

40

La progenie dei poeti è irritabile. (Orazio)

41

Mi lascerò spezzare, ma non piegare. (Orazio)

42

Mi sforzo d'essere breve, ma divento oscuro. (Orazio)

43

Nato da un liberto e di umili condizioni, ho spiegato le ali ben lontano dal nido. (Orazio)

44

Nessuno è mai soddisfatto della sua condizione. (Orazio)

45

Noi abbiamo creduto che Giove regnava in cielo, quando l'abbiamo sentito tuonare. (Orazio)

46

Non basta che la poesia sia bella; deve suscitare piacere e condurre il nostro spirito dove preferisce. (Orazio)

47

Non c'è vita lieta del tutto. (Orazio Flacco)

48

Non cercar di sapere quel che avverrà domani. (Orazio Flacco)

49

Non essere insensato da portare legna in una foresta. (Orazio)

50

Non meravigliarsi di niente: questo è forse il solo, unico principio che possa rendere felici. (Orazio)

51

Non morrò interamente. (Orazio)

52

Non stupirti di cosa alcuna. (Orazio)

53

Non vedo come possa essere migliore e più libero di uno schiavo l'avaro che si getta a terra per raccattare un soldo in un incrocio: l'avido è un timoroso, e chi vive nel timore, per me, non sarà mai libero, mai. (Orazio)

54

Non è solo dei ricchi il piacere di vivere, e chi è nato e morto sconosciuto non per questo ha vissuto male. (Orazio)

55

Odiamo gli onesti quando sono vivi e li rimpiangiamo quando non ci sono più (Orazio)

56

Partoriscono i monti: nascerà un minuscolo topolino. (Orazio)

57

Pazzo diremmo il saggio, iniquo il giusto, se varcassero il limite concesso, fosse pure della virtù. (Orazio)

58

Per avere successo quando si scrive, la cosa migliore è unire l'utile al dilettevole (Orazio)

59

Per forza, ingegno, figura e valore, per nascita e ricchezza sono l'ultimo dei primi, il primo degli ultimi. (Orazio)

60

Più spesso viene agitato dai venti l'eccelso pino. (Orazio)

61

Primo fra tutti e senza vincoli, io, io ho impresso la mia orma su terre inesplorate, non ho solcato quelle d'altri. (Orazio)

62

Prodighi e sciocchi regalano ciò che disprezzano e non gli serve. (Orazio)

63

Qualche volta s'addormenta anche il buon Omero. (Orazio)

64

Qualunque ora lieta ti concedano gli dei, prendila con riconoscenza, non rimandarne di anno in anno le gioie, e si possa dire che in ogni situazione sei vissuto volentieri. (Orazio)

65

Sarà sempre uno schiavo chi non sa vivere con poco. (Orazio Flacco)

66

Scaccia pure con un forcale la tua indole, tornerà ugualmente. (Orazio Flacco)

67

Se brucia la casa del tuo vicino, la cosa ti riguarda, e molto (Orazio)

68

Se hai un sistema migliore insegnalo, altrimenti usa il mio. (Orazio Flacco)

69

Se la logica della saggezza, e non i luoghi che dominano la distesa del mare, allontana gli affanni, chi solca il mare muta cielo, non natura. (Orazio)

70

Se la natura matrigna mi ha negato la bellezza, con l'ingegno supplisco ai difetti della mia forma. (Orazio)

71

Se rubi un solo moggio fra i mille delle fave, certo è lieve il danno, ma non la colpa. (Orazio)

72

Se un vaso non è terso, tutto ciò che vi versi inacidisce. (Orazio)

73

Se vuoi che io pianga, devi piangere prima tu stesso. (Orazio)

74

Siamo votati alla morte noi e tutte le nostre cose. (Orazio)

75

Solo dalla morte è domata l'invidia. (Orazio)

76

Squallida la casa dove non c'è superfluo che sfugga al padrone e giovi ai ladri. (Orazio)

77

Un musicista che suoni sempre la medesima corda è ridicolo. (Orazio Flacco)

78

Un ospite è come un generale: le calamità spesso rivelano il suo genio. (Orazio Flacco)

79

Un'inquietudine impotente ci tormenta, e andiamo per acque e terre inseguendo la felicità. Ma ciò che insegui è qui, se non ti manca la ragione. (Orazio)

80

Una voce che si lancia all'esterno non torna più indietro. (Orazio)

81

Una volta sfuggita, una parola vola via irrevocabile. (Orazio Flacco)

82

Vi è misura in tutte le cose. (Orazio)

83

Vivrai da uomo giusto, se ti adegui alla fama. (Orazio)

84

Vuoi vivere bene? E chi non lo vuole? Se solo la virtù può darti tanto, coraggio, rinuncia ai piaceri, dedicati a praticarla. (Orazio)


Homolaicus - Aforismi e Citazioni
2010