HOMOLAICUS - AFORISMI E CITAZIONI - Indice

GIOCA GRATIS

PAROLE

Aforismi e citazioni

PERSUADERE

1

La natura dei popoli è varia; ed è facile a persuadere loro una cosa, ma è difficile fermarli in quella persuasione. (Niccolò Machiavelli)

2

La parola è potere: parla per persuadere, per convertire, o per costringere. (Ralph Waldo Emerson)

PERSUASIONE

1

L'oggetto dell'oratoria di per sé non è la verità ma la persuasione. (Thomas Babington Macaulay)

2

La natura dei popoli è varia; ed è facile a persuadere loro una cosa, ma è difficile fermarli in quella persuasione. (Niccolò Machiavelli)

PERVERSA

1

Causa prima di ogni perversa tentazione è la mancanza di stabilità spirituale e la scarsezza di fiducia in Dio; giacché, come una nave senza timone viene spinta qua e là dalle onde, così l'uomo infiacchito, che abbandona i suoi propositi, viene in vario modo tentato. (T. da Kempis)

2

Tieni lungi da te la bocca perversa e allontana da te le labbra fallaci. (Salomone)

PERVERSE

1

Essendo l'uomo capace di abitudini regolatrici degli istinti, e operatrici di ordini superiori di atti, è chiaro che la perfezione caratteristica dell'uomo è nelle sue abitudini. Senza abitudini un uomo non è un uomo fatto; con abitudini perverse un uomo è un essere pervertito; con abitudini buone è un essere compiuto secondo l'ideale del suo essere. (R. Ardigò)

2

Ogni uomo la cui libido, come risultato di pratiche sessuali masturbatorie o perverse, si sia abituata alle situazioni e alle condizioni di soddisfazione anormali, sviluppa nel matrimonio minore potenza. (S. Freud)

PERVERSO

1

Come uno è di dentro, così giudica di fuori. Chi è puro di cuore è tutto preso dalla gioia, per quanta gioia è nel mondo. Se, invece, da qualche parte, ci sono tribolazioni ed angustie, queste le avverte di più chi ha il cuore perverso. (T. da Kempis)

2

Le donne nella libidine poi non sono da meno dei maschi: destinate per natura a un ruolo passivo (che gli dei le fulminino), hanno escogitato un genere così perverso di impudicizia da montare gli uomini. (Seneca)

PESANTE

1

Generalmente gli uomini non sono sinceri quando si tratta di argomenti sessuali. Essi non rivelano volentieri la loro sessualità, ma indossano un pesante cappotto (vera fabbrica di menzogne) per nasconderla, come se nel mondo del sesso facesse sempre brutto tempo. (S. Freud)

2

Grande cosa è l'amore. Un bene grande, veramente. Un bene che, solo, rende leggera ogni cosa pesante e sopporta tranquillamente ogni cosa difficile; porta il peso, senza fatica, e rende dolce e gustosa ogni cosa amara. (T. da Kempis)

3

Il matrimonio è una catena così pesante che per portarla bisogna essere in due: e spesso in tre. (Dumas figlio)

4

Picchieresti un uomo con gli occhiali? No, userei qualcosa di più pesante (Marco Bini)

5

Tutto ciò che eccede il bisogno è un peso superfluo e pesante a reggersi. (Seneca)

PESCE

1

Antipasti di 2000 anni fa - Meduse e uova. Mammelle di scrofa farcite con ricci di mare. Patina di cervella con latte e uova. Funghi bolliti con salsa pepata di pesce. Ricci di mare con salsa di spezie, miele, olio e uova. (Apicio)

2

Chi tra di voi al figlio che gli chiede un pane darà una pietra? O se gli chiede un pesce, darà una serpe? Se voi dunque che siete cattivi sapete dare cose buone ai vostri figli, quanto più il Padre vostro che è nei cieli darà cose buone a quelli che gliele domandano! (Gesù)

PESCI

1

Come l'acqua, che scorre tra i sassi, limpida e pura, produce buoni pesci, mentre l'acqua stagnante imputridisce e non produce che rospi ed altri insetti schifosi; così l'anima sempre occupata produce frutti di opere virtuose, invece quella oziosa marcisce nei vizi e in opere abominevoli (S. Bernardo).

2

Evitate tutto ciò che piace al volgo e che viene dal caso; fermatevi sospettosi e pavidi di fronte ad ogni bene fortuito: l'esca alletta fiere e pesci e li inganna. (Seneca)

3

I pesci del mare son destinati a chi se l'ha da mangiare. (G. Verga)

4

L'uomo non conosce neppure la sua ora: simile ai pesci che sono presi dalla rete fatale e agli uccelli presi al laccio, l'uomo è sorpreso dalla sventura che improvvisa si abbatte su di lui. (Ecclesiaste)

5

Tu osservi in un bassorilievo dei pesci, illustre opera di Fidia. Sommergili nell'acqua: nuoteranno. (Marziale)

PESI

1

Chi falsifica i pesi, le misure o i sigilli, o fa scritture false, o altera atti pubblici, è condannato al taglio della mano. (Antica legge egiziana)

2

Il male sopportato con ragionevolezza e calma è già diminuito della metà, mentre l'impazienza raddoppia tutti i pesi, infistolisce tutte le piaghe (C. Cantù).

PESO

1

Chi sa esercitare autorità facendone sentire il peso il meno possibile, ottiene rispetto affettuoso, obbedienza più spontanea e più pronta (G. Fanti).

2

Come ai raggi del sole si scorgono moltissimi atomi, che senza quella luce non si vedono, così agli occhi d Dio appaiono di gran peso e da castigare severamente i peccati veniali, che a noi sembrano neppure peccato. (S. Giovanni Crisostomo)

3

Facciamo in modo che la nostra vita, come tutte le cose preziose, non conti per la sua estensione, ma per il suo peso; misuriamola dalle azioni, non dal tempo. (Seneca)

4

Grande cosa è l'amore. Un bene grande, veramente. Un bene che, solo, rende leggera ogni cosa pesante e sopporta tranquillamente ogni cosa difficile; porta il peso, senza fatica, e rende dolce e gustosa ogni cosa amara. (T. da Kempis)

5

Grazia su grazia è una donna pudica, non si può valutare il peso di un'anima modesta. (Siracide)

6

L'oro ascoso che giova? E' inutil peso, che sempre aggrava e che talora offende (Clasio).

7

L'umanità geme, per metà schiacciata sotto il peso dei progressi che ha fatto. (Henri Louis Bergson)

8

L'umanità soffre, per metà schiacciata sotto il peso dei progressi che ha fatto (Henri Bergson)

9

O uomo, guarda prima l'impresa a cui ti accingi, poi la tua costituzione e il peso che puoi sostenere. (Epitetto)

10

Per un amico fedele, non c'è prezzo, non c'è peso per il suo valore. (Siracide)

11

Tutto ciò che eccede il bisogno è un peso superfluo e pesante a reggersi. (Seneca)

PESSIMISTA

1

L'ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili; il pessimista teme che possa essere vero. (James Branch Cabell)

2

Un pessimista vede le difficoltà in ogni opportunità, un ottimista vede le opportunità in ogni difficoltà. (Winston Churchill)

PESTE

1

Dovunque si va, non si può fare a meno di incontrare persone intelligenti. È divenuta una vera peste. (Oscar Wilde)

2

I pagani attribuiscono ai Cristiani la responsabilità di ogni pubblica sventura. Se il Tevere inonda la città, se il Nilo non irriga i campi, se vi è siccità, carestia, peste, terremoto, tutta la colpa è dei Cristiani che disprezzano gli dei, e sorge subito il grido: "I Cristiani siano dati ai leoni!". (Tertulliano)

3

La peste dell'uomo è la presunzione di sapere. (Michel de Montaigne)

4

Tutte le malattie son prese per peste: non ci si dà la briga di esaminarle. (Michel de Montaigne)

PETER

1

Chi si sposa, almeno sa chi è il suo avversario. (Peter Ustinov)

2

Gli uomini dovrebbero sposare solo delle cattive cuoche, poiché una buona cuoca accorcia la vita. (Peter Sellers)

3

In America vi è la più ampia possibilità di scelta, ma non vi è purtroppo nulla che valga la pena di scegliere. (Peter Ustinov)

4

La causa principale del diffondersi dell'ignoranza di massa è il fatto che tutti sanno leggere e scrivere. (Peter De Vries)

5

Lo psicanalista è un uomo che, dopo molte sedute con i propri pazienti, sa dirti che cosa gli manca. (Peter Sellers)

6

Molti politici arrivano in alto per la totale mancanza di qualità per le quali li si vorrebbe tenere in basso. (Peter Ustinov)

7

Quando un testatore non vi ha lasciato niente, probabilmente vi voleva risparmiare le imposte di successione. (Peter Ustinov)

8

Tutto è relativo in questo mondo. Chieda un po' alle oche e ai tacchini la loro opinione sul Natale. (Peter Willforth)

9

Uno scapolo è un uomo che ha tratto delle conclusioni dall'esperienza altrui. (Peter Ustinov)

PETRARCA

1

Cosa bella e mortal passa e non dura. (Francesco Petrarca)

2

Un bel morir tutta la vita onora (F.Petrarca)

PETTO

1

Della patria l'amor santo e perfetto / empie a mille la bocca, a dieci il petto. (V. Monti).

2

Filiale amor! Oh! fervido / e sacrosanto affetto, / che la natura provvida / istilla all'uom nel petto / insiem coi primi battiti / dell'innocente cor. (G. Milli)

PEZZI

1

Anche se il mondo cadesse a pezzi, le sue rovine mi colpirebbero impavido. (Orazio)

2

L'organizzazione di ogni burocrazia è molto simile a una cloaca: i pezzi più grossi emergono sempre. (A. Bloch)

PEZZO

1

Dove la pelle del leone non può bastare, bisogna cucirvi un pezzo di quella della volpe. (Michel de Montaigne)

2

Già da un pezzo, da quando non usiamo più vendere i voti, il popolo non si preoccupa più di nulla; una volta distribuiva comandi, fasci, legioni, tutto. Ora se ne infischia e due cose soltanto desidera ansiosamente: pane e giochi. (Giovenale)

3

Io vi ascolto, vecchi amici; è un pezzo che mi dite: "Metti un catenaccio! Impediscile di uscire". Ma chi mi custodirà i custodi? Mia moglie è abile e comincia proprio da quelli. (Giovenale)

4

Ruba un pezzo di legno e ti chiamano ladro; ruba un regno e ti chiamano Duca. (Chuang Tzu)

5

Se guardiamo un pezzo di legno perfettamente diritto, immerso nell'acqua, ci sembra curvo e spezzato. Non ha importanza che cosa guardi, ma come guardi: la nostra mente si ottenebra nello scrutare la verità. (Seneca)

PHILIP

1

Badate ai pence che le sterline baderanno a se stesse. (Philip Dormer Stanhope Chesterfield)

2

La modestia è l'esca più efficace per procacciarsi una lode. (Philip Dormer Stanhope Chesterfield)

3

Tutti gli architetti vogliono vivere oltre la loro morte. (Philip Johnson)

4

Tutto ciò che merita di essere fatto, merita di essere fatto bene. (Philip Dormer Chesterfield)

PHILLIPS

1

Un'eterna vigilanza è il prezzo della libertà; il potere è sempre rubare ai più per dare ai pochi. (Wendell Phillips)

2

Viviamo sotto un governo di uomini e di giornali del mattino. (Wendell Phillips)

PIACCIONO

1

Alla gente le chiacchiere non piacciono soltanto quando si parla di loro. (Will Rogers)

2

Alle donne piacciono gli uomini taciturni. Credono che le ascoltino. (Marcel Achard)

3

I consigli sono raramente graditi. E quelli che ne hanno più bisogno sono anche sempre quelli a cui piacciono meno (Lord Chesterfeld)

4

I mariti delle donne che ci piacciono sono sempre degli imbecilli. (Georges Feydeau)

5

Mi piacciono gli uomini che si comportano da uomini, cioè forti e infantili. (Françoise Sagan)

6

Mi piacciono i bambini. Specialmente quando piangono, perché allora qualcuno viene a portarli via (Nancy Milford)

7

Mi piacciono le persone più dei principi e più di qualunque altra cosa mi piacciono le persone senza principi. (O. Wilde)

8

Se ti piacciono le leggi e le salsicce, non guardare mai come vengono fatte. (Otto von Bismarck)

9

Solo due tipi di libri piacciono a tutti: gli ottimi e i pessimi. (Madox Ford)

PIACE

1

A me la storia piace immaginarla; così ho proprio la certezza che non ci siano trucchi, e sia veramente falsa. (Vittorio Giovanni Rossi)

2

A noi tutti piace pensare bene degli altri perché abbiamo paura di noi stessi. La base dell'ottimismo è il puro terrore. (O. Wilde)

3

Amoreggiate con le idee finché vi piace; ma quanto a sposarle, andateci cauti (Arturo Graf)

4

Evitate tutto ciò che piace al volgo e che viene dal caso; fermatevi sospettosi e pavidi di fronte ad ogni bene fortuito: l'esca alletta fiere e pesci e li inganna. (Seneca)

5

Fai ogni giorno qualcosa che non ti piace: questa è la regola d'oro per abituarti a fare il tuo dovere senza fatica. (Mark Twain)

6

La causa vincente piace agli dei, ma quella persa piace a Catone. (Lucano)

7

La musica di Wagner mi piace più di ogni altracosì rumorosa che si può parlare per tutto il tempo senza che gli altri capiscano ciò che si dice. (O. Wilde)

8

Loda ciò che fummo, se non ti piace ciò che siamo. (Fedro)

9

Mi piace fare jogging, eccetto la parte che viene dopo che ti sei messo le scarpe. (Milton Berle)

10

Mi piace la convalescenza: è la cosa per cui vale la pena ammalarsi. (George Bernard Shaw)

11

Mi piace la televisione, soprattutto perché la si spegne facilmente (Robert Mitchum)

12

Mi piace moltissimo il teatro: è tanto più reale della vita. (O. Wilde)

13

Mi piace sempre saper tutto dei miei nuovi amici e nulla dei vecchi. (O. Wilde)

14

Mi piace troppo leggere i libri per darmi la pena di scriverne. (O. Wilde)

15

Non mi sposo perché non mi piace avere della gente estranea in casa. (Alberto Sordi)

16

Quello che ci piace negli amici è la considerazione che hanno di noi (Tristan Bernard)

17

Quello che punge tocca e risveglia più di quel che piace. (Michel de Montaigne)

18

Si corrono grandissimi pericoli a voler custodire ciò che piace a molti (Publilio Siro)

19

Tutte le volte che una virtù non piace più, le si cambia nome. (Alfredo Panzini)

20

Una cosa buona non ci piace, se non ne siamo all'altezza (Nietzsche)

PIACERE

1

Agli Dei parve opportuno che il dolore seguisse, come compagno, al piacere (Plauto)

2

Anche le minime occasioni di piacere che possono capitarmi, io le afferro. (Michel de Montaigne)

3

Che cos'è il piacere, se non un dolore straordinariamente dolce? (H. Heine)

4

Chi non conosce le leggi si priva del piacere di violarle. (Jean Genet)

5

Chi sia padrone di sé può porre temine a una sofferenza con la stessa facilità con cui inventa un piacere. (O. Wilde)

6

Chi vive solo per compiacere se stesso fa un piacere al mondo quando muore. (Tertulliano)

7

Ci si deve moderare tra l'odio del dolore e l'amore del piacere. (Michel de Montaigne)

8

Ciò che è lecito non dà piacere, quello che è proibito infiamma (Ovidio)

9

E' facile vedere come ciò che acuisce in noi il dolore e il piacere sia l'acutezza del nostro intelletto. (Michel de Montaigne)

10

Fa conto di essere andato ad Atene o a Rodi; scegli a tuo piacere la città: che importanza hanno gli usi e i costumi locali? Tu ci porti i tuoi. (Seneca)

11

Figlio, non sopportare di mal animo se certuni danno un cattivo giudizio su di te e dicono, nei tuoi confronti, parole che non ascolti con piacere. Il tuo giudizio su te stesso deve essere ancora più grave; devi credere che non ci sia nessuno più debole di te. (T. da Kempis)

12

Gli dei hanno voluto che il dolore seguisse sempre come compagno il piacere (Plauto)

13

Il piacere di un ricco che fa testamento non è di pensare a coloro che arricchirà, ma a coloro che deluderà (A.Bonnard)

14

Il piacere non è altro che una tregua del dolore. (John Selden)

15

Il piacere sta sul filo, e si muta in dolore se non ha misura. (Seneca)

16

Il piacere stesso cerca di acuirsi col dolore. (Michel de Montaigne)

17

Il piacere è sempre o passato o futuro, e non è mai presente (Giacomo Leopardi)

18

Il segreto per rimanere giovani sta nell'avere una sregolata passione per il piacere. (O. Wilde)

19

Il vero piacere deriva dall'attività della mente e dall'esercizio del corpo: questi vanno sempre di pari passo. (Humboldt)

20

L'amore cessa di essere un piacere quando non è più un segreto. (Aphra Behn)

21

L'aspettazione del piacere è talvolta più tormentosa della paura (Niccolò Tommaseo)

22

L'attesa del piacere, è essa stessa piacere (Lessing)

23

L'uomo vano ed ignorante gongola di piacere alle lodi che voi date al suo cappello, alla sua giubba, al suo abito, mentre un uomo di spirito ne rimane offeso (M. Gioia)

24

L'uomo è "un instancabile ricercatore di piacere" e gli pesa ogni rinuncia ad un piacere che ha conosciuto precedentemente. (S. Freud)

25

La continuità di vedersi non può rappresentare il piacere che si sente a lasciarsi e riprendersi a tratti. (Michel de Montaigne)

26

La natura ci ha mandato il dolore per la gloria e servizio del piacere e della mancanza di dolore. (Michel de Montaigne)

27

La noia è una malattia di cui il lavoro è un rimedio; il piacere è soltanto un palliativo. (Duca di Lévis)

28

La sigaretta è il tipo perfetto del perfetto piaceresquisita e lascia insoddisfatti (Oscar Wilde)

29

La vendetta è il piacere abietto di una mente abietta. (Giovenale)

30

Lo stesso piacere è doloroso nel fondo. (Michel de Montaigne)

31

Nel matrimonio ci son molti dolori, ma nel celibato non c'è alcun piacere. (Samuel Johnson)

32

Nell'amore non bisogna mai affrettare il piacere. (Ovidio)

33

Nella tristezza c'è qualche lega di piacere. (Michel de Montaigne)

34

Nessun bene ci può recare piacere se non è quello alla perdita del quale siamo preparati. (Michel de Montaigne)

35

Nessun piacere ha gusto per me se non lo posso comunicare. (Michel de Montaigne)

36

Nessun piacere è di per sé un male, ma i mezzi con cui gli uomini si procurano certi piaceri portano più dolori che gioie. (Epicuro)

37

Nessun uomo civile rimpiange mai un piacere e nessun uomo incivile sa che cosa è un piacere. (O. Wilde)

38

Non basta che la poesia sia bella; deve suscitare piacere e condurre il nostro spirito dove preferisce. (Orazio)

39

Non ho mai cercato la felicità. Chi la vuole? Ho cercato il piacere. (O. Wilde)

40

Non ho mai voluto piacere al popolo: il popolo non apprezza le cose che io so, e io non so le cose che apprezza il popolo. (Epicuro)

41

Non è solo dei ricchi il piacere di vivere, e chi è nato e morto sconosciuto non per questo ha vissuto male. (Orazio)

42

Né il dolore è sempre da fuggire, né il piacere sempre da cercare. (Michel de Montaigne)

43

Ogni piacere dei mortali è mortale. (Michel de Montaigne)

44

Ogni piacere ha il suo momento culminante quando sta per finire. (Seneca)

45

Portare una corazza ti evita il dolore, ma ti evita anche il piacere (Celeste Holm)

46

Se non avessimo difetti, non ci farebbe tanto piacere trovarne negli altri. (La Rochefoucauld)

47

Se tu pretendi e ti sforzi di piacere a tutti, finirà che non piacerai a nessuno (Arturo Graf)

48

Sono due i giorni in cui una donna è un piacere : il giorno in cui un uomo la sposa ed il giorno in cui la seppellisce. (Ipponatte)

49

Uno dei vantaggi del piacere sul dolore è che al piacere puoi dire basta, al dolore non puoi. (Ugo Ojetti)

50

Veniamo adescati alla vita dall'illusorio istinto del piacere; e veniamo mantenuti in vita dall'altrettanto illusoria paura della morte. (Schopenhauer)

51

Vuoi disprezzare il piacere del cibo? Guarda che fine fa. (Seneca)

PIACEREBBE

1

Nei migliori dei casi uno regala quello che gli piacerebbe per sé, ma di qualità lievemente inferiore. (Theodor W. Adorno)

2

Nel migliore dei casi uno regala quello che gli piacerebbe per sé, ma di qualità leggermente inferiore (Theodor Adorno)

PIACERI

1

Adoro i piaceri semplici. Sono l'ultimo rifugio delle cose complicate. (O. Wilde)

2

Alcuni si immergono nei piaceri e, abituatisi, non ne possono più fare a meno e sono davvero infelici perché arrivano al punto che per loro il superfluo diventa necessario. (Seneca)

3

Dei piaceri e dei beni che possediamo non ce n'è alcuno esente da qualche mescolanza di male e di danno. (Michel de Montaigne)

4

I piaceri del palato sono simili ai ladri egiziani, che strangolano con un abbraccio. (Seneca)

5

I piaceri più grandi disgustano se non c'è varietà. (Publilio Siro)

6

I vizi si insinuano più facilmente attraverso i piaceri. (Seneca)

7

L'uomo più ricco è quello i cui piaceri sono più a buon mercato (Henry David Thoreau)

8

Mi sembra di godere più lietamente i piaceri di una casa estranea, e di apportarvi un gusto più spontaneo. (Michel de Montaigne)

9

Nessun piacere è di per sé un male, ma i mezzi con cui gli uomini si procurano certi piaceri portano più dolori che gioie. (Epicuro)

10

Non godere una vita di piaceri, sua conseguenza è una doppia povertà. (Siracide)

11

Ogni età porta seco i suoi difetti: la gioventù è impetuosa e insaziabile nei piaceri; la vecchiezza è incorreggibile nella sua avarizia. (Fenelon)

12

Preferisco che la sorte mi costringa a combattere e non che mi faccia vivere tra i piaceri. Sono torturato, ma da forte: questo è bene. Sono colpito a morte, ma da forte: questo è bene. (Attalo)

13

Vuoi vivere bene? E chi non lo vuole? Se solo la virtù può darti tanto, coraggio, rinuncia ai piaceri, dedicati a praticarla. (Orazio)

PIACEVOLE

1

Abbandona ogni preoccupazione per la tua esistenza e te la renderai piacevole. (Seneca)

2

Il flauto e l'arpa rendono piacevole il canto, ma più ancora di essi una voce soave. (Siracide)

3

Il sonno, e tutto ciò che induce il sonno, è di per se stesso piacevole (Giacomo Leopardi)

4

La virtù è qualità piacevole e gaia. (Michel de Montaigne)

5

Non tutto ciò che ci è piacevole ci è sempre salutare. (Michel de Montaigne)

6

Se una persona mi affascina, qualunque sia il modo di esprimersi da lei scelto, lo trovo assolutamente piacevole. (O. Wilde)

7

Una donna deve avere un aspetto così intelligente che la sua stupidità si presenti poi come una piacevole sorpresa. (K. Kraus)

PIAGA

1

Se qualcuno avrà prodotto una piaga sul capo di un uomo libero, in maniera da rompere la sola cute coperta di capelli, darà soldi 6. Se avrà prodotto due piaghe, darà soldi 12. Se saranno fino a tre, darà una composizione di soldi 18. Se invece saranno di più, non si conteranno e si comporranno solamente queste tre. (Editto di Rotari)

2

Se un medico cura per una piaga un uomo libero e il paziente muore, al medico si faranno tagliare le mani. (Hammurabi)

3

Un medico pietoso rende la piaga cancrenosa. (Proverbio)

PIAGHE

1

Il male sopportato con ragionevolezza e calma è già diminuito della metà, mentre l'impazienza raddoppia tutti i pesi, infistolisce tutte le piaghe (C. Cantù).

2

Se qualcuno avrà prodotto una piaga sul capo di un uomo libero, in maniera da rompere la sola cute coperta di capelli, darà soldi 6. Se avrà prodotto due piaghe, darà soldi 12. Se saranno fino a tre, darà una composizione di soldi 18. Se invece saranno di più, non si conteranno e si comporranno solamente queste tre. (Editto di Rotari)

PIANGERE

1

Aurelio, martire di Cristo, qui riposa. Patì sotto Diocleziano. La moglie Petronia si fece forza a seppellir le mie ossa in questo luogo. Cessate, o figlie, di piangere con la madre e credete che non è bello piangere chi vive in Dio. (Antica epigrafe cristiana)

2

Devi darti da fare adesso, e piangere i tuoi peccati, per poter essere senza pensiero nel giorno del giudizio. (T. da Kempis)

3

Per ogni cosa c'è il suo momento, il suo tempo per ogni faccenda sotto il cielo. C'è un tempo per nascere e un tempo per morire, un tempo per piantare e un tempo per sradicare le piante. Un tempo per uccidere e un tempo per guarire, un tempo per demolire e un tempo per costruire. Un tempo per piangere e un tempo per ridere, un tempo per gemere e un tempo per ballare. (Ecclesiaste)

4

Piangere un guaio ch'è ormai passato è il modo migliore per tirarsene addosso un altro. (William Shakespeare)

5

Se vuoi che io pianga, devi piangere prima tu stesso. (Orazio)

6

Un tale, essendosi rotto un braccio, alzò l'altro al collo: e invece di piangere quello che aveva perduto, si consolò di quello che gli era rimasto (C. Cantù).

PIANGI

1

Piangi per un morto, poiché ha perduto la luce; piangi per uno stolto, poiché ha perduto il senno. (Siracide)

PIANGO

1

I morti non li piango affatto, e piuttosto li invidierei; ma piango assai i morenti. (Michel de Montaigne)

PIANGONO

1

Adoro i bambini. Specialmente quando piangono, perché in genere a quel punto qualcuno li porta via (Nancy Milford)

2

Mi piacciono i bambini. Specialmente quando piangono, perché allora qualcuno viene a portarli via (Nancy Milford)

3

Non evitare coloro che piangono e con gli afflitti mòstrati afflitto. (Siracide)

PIANTA

1

Che cosa è un'erbaccia? Una pianta di cui non sono ancora state scoperte le virtù (Ralph W. Emerson)

2

L'erbaccia è una pianta di cui non sono state ancora scoperte le virtù. (Ralph Waldo Emerson)

3

La sventura non guarisce il superbo, perché la pianta del male si è radicata in lui. (Siracide)

4

Un albero é conosciuto per i suoi frutti, un uomo per le sue azioni. Una buona azione non è mai perduta. Colui che semina cortesia miete amicizia, colui che pianta gentilezza raccoglie amore. (S. Basilio)

PIANTE

1

E che cos'è un bacio? Un segreto detto sulla bocca, un istante di infinito che ha il fruscio di un'ape tra le piante. (Rostand)

2

I discorsi eleganti e ricercati assomigliano a certe piante che sono belle, alte e rigogliose ma non producono alcun frutto. (Plutarco)

3

La terra è avvolta nelle tenebre come i morti, le fiere escono dalle loro tane, i serpenti sono pronti a mordere, il mondo è tutto silenzio; ma la terra si illumina quando tu sorgi, o sole. Tu fai sparire le tenebre con i tuoi raggi luminosi, gli alberi e le piante fioriscono, gli uccelli svolazzano, il gregge si rallegra: tutti vivono illuminati da te. (Antico inno egiziano)

4

Per ogni cosa c'è il suo momento, il suo tempo per ogni faccenda sotto il cielo. C'è un tempo per nascere e un tempo per morire, un tempo per piantare e un tempo per sradicare le piante. Un tempo per uccidere e un tempo per guarire, un tempo per demolire e un tempo per costruire. Un tempo per piangere e un tempo per ridere, un tempo per gemere e un tempo per ballare. (Ecclesiaste)

PIANTO

1

E' meglio andare in una casa in pianto che andare in una casa in festa; perché quella è la fine d'ogni uomo e chi vive ci rifletterà. (Ecclesiaste)

2

L'uomo retto, ben trova motivo di pianto doloroso. Sia che rifletta su di sé o che vada pensando agli altri, egli comprende che nessuno vive quaggiù senza afflizioni; e quanto più severamente si giudica, tanto maggiormente si addolora. (T. da Kempis)

3

Nei guai non ci vuol pianto ma consiglio. (Giacomo Leopardi)

4

Né visita di morto senza riso, né sposalizio senza pianto. (G. Verga)

PIATTO

1

La scoperta di un piatto nuovo è più preziosa per il genere umano che la scoperta di una nuova stella. (Brillant Savarin)

2

Un piatto di verdura con l'amore è meglio di un bue grasso con l'odio. (Salomone)

PICASSO

1

Attraverso l'arte noi esprimiamo la nostra concezione di ciò che la natura non è. (Pablo Picasso)

2

I computer sono inutili. Ti sanno dare solo risposte. (Pablo Picasso)

3

L'arte è la menzogna che ci permette di conoscere la verità. (Pablo Picasso)

4

Le persone in genere non sono così brutte come vengono ritratte. (Pablo Picasso)

5

Perchè in casa mia non ci sono appesi miei dipinti? E' perché non posso permettermeli. (Pablo Picasso)

6

Tutti i bambini sono degli artisti nati; il difficile sta nel fatto di restarlo da grandi. (Pablo Picasso)


Homolaicus - Aforismi e Citazioni
2010