HOMOLAICUS - AFORISMI E CITAZIONI - Indice

GIOCA GRATIS

PAROLE

Aforismi e citazioni

SARAI

1

Affettato sarai se te governi / con leziosa cura a parte a parte / e vivi sol negli ornamenti esterni. (L. Borsini)

2

Chi si ricorderà di te, dopo che sarai scomparso, e chi pregherà per te? Fai, o mio caro, fai ora tutto quello che sei in grado di fare, perché non conosci il giorno della tua morte; né sai che cosa sarà di te dopo. (T. da Kempis)

3

Contentati di quel che t'ha fatto tuo padre; se non altro non sarai un birbante (G. Verga)

4

Figlio, nella tua attività sii modesto, sarai amato dall'uomo gradito a Dio. (Siracide)

5

I mali che non hai, considerali altrettanti beni, e sarai lieto (Niccolò Tommaseo)

6

Il tuo agire sarà tanto più saggio, e tanto più grande sarà il tuo merito, quanto meglio ti sarai disposto al patire; anzi lo troverai anche più lieve, se, intimamente e praticamente, sarai pronto e sollecito. (T. da Kempis)

7

Liberamente servi e non sarai servo (Menandro)

8

Nessuna buona azione ti sarà difficile se sarai interiormente libero da ogni desiderio non retto. E godrai pienamente di questa interiore libertà se mirerai soltanto alla volontà di Dio e se cercherai soltanto l'utilità del prossimo. (T. da Kempis)

9

Non dire prima ciò che intendi fare, se non ci riuscirai, sarai deriso (Pittaco)

10

Non indugiare a visitare un malato, perché per questo sarai amato. (Siracide)

11

O passeggero, ciò che tu sei, io fui; ciò che io sono anche tu sarai ... (Iscrizione funeraria romana)

12

Prepàrati il discorso, così sarai ascoltato; concatena il tuo sapere e poi rispondi. (Siracide)

13

Ricordati che il problema più importante che devi risolvere nella tua vita è quello di salvarti l'anima; solo salvandola, sarai eternamente felice. (G. Nardi)

14

Sarai completamente in pace con il tuo nemico solo quando morirete entrambi. (Kahlil Gibran)

15

Sarai meno schiavo del futuro, se ti impadronirai del presente. (Seneca)

16

Sarai sempre felice, la sera, se avrai spesa la giornata fruttuosamente. Vigila su te stesso, scuoti e ammonisci te stesso; checché facciano gli altri, non dimenticare te stesso. Il tuo progresso spirituale sarà pari alla violenza che avrai fatto a te stesso. (T. da Kempis)

17

Sarebbe meglio star lontano dal peccato che sfuggire alla morte. Se oggi non sei preparato a morire, come lo sarai domani? Il domani è una cosa non sicura: che ne sai tu se avrai un domani? A che giova vivere a lungo, se correggiamo così poco noi stessi? (T. da Kempis)

18

Se non dici nulla, non sarai chiamato a risponderne. (Calvin Coolidge)

19

Se sarai costante nella fede e fervoroso nelle opere, Dio, senza dubbio, sarà giusto e generoso nella ricompensa. (T. da Kempis)

20

Se vivrai secondo natura, non sarai mai povero; se vivrai secondo le opinioni, non sarai mai ricco. (Seneca)

21

Triste vita andare di casa in casa, non potrai aprir bocca, dove sarai come straniero. (Siracide)

22

Vivi come desidererai aver vissuto quando sarai sul letto di morte. (Gellert)

SARANNO

1

Beati gli afflitti, perché saranno consolati. (Gesù)

2

Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio. (Gesù)

3

Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati. (Gesù)

4

Fra speranza e affanni, fra timori e rabbia, immagina che l'alba di ogni giorno sia l'ultima per te: le ore che seguiranno e non speravi più saranno tutte un incanto. (Orazio)

5

La via degli empi è come l'oscurità: non sanno dove saranno spinti a cadere. (Salomone)

6

Le uniche ricchezze che avrai per sempre saranno quelle che hai donato. (Marziale)

7

Non affannatevi dicendo: Che cosa mangeremo? Che cosa berremo? Che cosa indosseremo? Di tutte queste cose si preoccupano i pagani; il Padre vostro celeste infatti sa che ne avete bisogno. Cercate prima il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta. (Gesù)

8

Non ci sono errori; non ci sono stati errori; e non ci saranno errori. (Arthur Duca di Wellington Wellesley)

9

Perdona l'offesa al tuo prossimo e allora per la tua preghiera ti saranno rimessi i peccati. (Siracide)

10

Se mi darai tutti i baci saranno sempre pochi. (Properzio)

11

Se qualcuno avrà prodotto una piaga sul capo di un uomo libero, in maniera da rompere la sola cute coperta di capelli, darà soldi 6. Se avrà prodotto due piaghe, darà soldi 12. Se saranno fino a tre, darà una composizione di soldi 18. Se invece saranno di più, non si conteranno e si comporranno solamente queste tre. (Editto di Rotari)

12

Sentirete parlare di guerre e di rumori di guerre. Guardate di non allarmarvi; è necessario che tutto questo avvenga, ma non è ancora la fine. Si solleverà popolo contro popolo e regno contro regno; vi saranno carestie e terremoti in vari luoghi; ma tutto questo è solo l'inizio dei dolori. (Gesù)

SAREBBE

1

Avere amici tutti sarebbe faticoso: è sufficiente non averli nemici. (Seneca)

2

Chi accoglie anche uno solo di questi bambini in nome mio, accoglie me. Chi invece scandalizza anche uno solo di questi piccoli che credono in me, sarebbe meglio per lui che gli fosse appesa al collo una macina girata da asino, e fosse gettato negli abissi del mare. (Gesù)

3

Ci sono corde nel cuore umano che sarebbe meglio non fare vibrare. (Charles Dickens)

4

Dirti di amar tua madre, tuo padre, tua moglie, tuo figlio, i tuoi fratelli, sarebbe offenderti mortalmente, ti dirò solo che queste persone ti devono esser sante e che un dolore recato da te ad alcuna di esse deve pungerti più di un pugnale che ti venisse inflitto nel cuore (P. Mantegazza)

5

L'umanità si prende troppo sul serio. È il peccato originale del mondo. Se l'uomo delle caverne fosse stato capace di ridere, la storia sarebbe stata diversa. (O. Wilde)

6

La conversazione sarebbe assai migliorata dall'uso costante di due parole: non so. (André Maurois)

7

La giovinezza sarebbe un periodo più bello se solo arrivasse un po' più tardi nella vita. (Charlie Chaplin)

8

La più breve via per arrivare alla gloria sarebbe fare per coscienza quello che noi facciamo per gloria. (Michel de Montaigne)

9

La vita sarebbe tollerabile se non fosse per i suoi divertimenti. (Sir George Cornewall Lewis)

10

Le condizioni climatiche nell'inferno sono certamente spiacevoli, ma la compagnia della gente di là sarebbe interessante. (Oscar Wilde)

11

Le donne hanno la passione di fare le cose pericolose. È una delle doti che ammiro di più in loro. Una donna sarebbe disposta a flirtare con chiunque purché la notassero. (O. Wilde)

12

Non vi dico amatevi gli uni gli altri: questa raccomandazione sarebbe superflua. Vi dico piuttosto abbiate cura gli uni degli altri e ciascuno stia attento alla salute di tutti. (E. de Mazenod)

13

Per quanto riguarda il matrimonio, evidentemente sarebbe una stupidaggine, ma un uomo e una donna possono stringere altri e più interessanti legami. (O. Wilde)

14

Ricordiamo il vecchio adagio: se vuoi il mantenimento della pace sii sempre disposto alla guerra. Sarebbe ora di modificare questo adagio e di dire: se vuoi sopportare la vita, impara ad accettare la morte. (S. Freud)

15

Sarebbe far torto alla bontà divina, se l'universo non fosse all'unisono con la nostra fede. (Michel de Montaigne)

16

Sarebbe meglio star lontano dal peccato che sfuggire alla morte. Se oggi non sei preparato a morire, come lo sarai domani? Il domani è una cosa non sicura: che ne sai tu se avrai un domani? A che giova vivere a lungo, se correggiamo così poco noi stessi? (T. da Kempis)

17

Se dovessimo tollerare negli altri tutto quello che permettiamo a noi stessi, la vita non sarebbe più sopportabile (Georges Courteline)

18

Se il naso di Cleopatra fosse stato più corto, sarebbe cambiata l'intera faccia della terra. (Blaise Pascal)

19

Se tutto l'anno ci fosse vacanza, divertirsi sarebbe tedioso come lavorare. (Shakespeare)

20

Un mondo senz'amore, che sarebbe per il nostro cuore? La stessa cosa che una lanterna magica senza luce. (Goethe)

SAREBBERO

1

Ci sono persone che non sarebbero mai state innamorate se non avessero mai sentito parlare dell'amore (François de la Rochefoucauld)

2

Troppo fortunati sarebbero i contadini, se conoscessero i loro beni! (Virgilio)

3

Vi sarebbero molti più matrimoni d'amore se si potesse sposare la dote senza la donna. (Willy Reichert)

SAREI

1

Ci sono cose per cui sono disposto a morire, ma non ce ne è nessuna per cui sarei disposto ad uccidere (Mahatma Gandhi)

2

Non condivido ciò che dici, ma sarei disposto a dare la vita affinché tu possa dirlo. (Voltaire)

3

Se avessi un po' di umiltà, sarei perfetto (Ted Turner)

4

Se io parlassi insieme col linguaggio degli uomini e degli Angeli e non avessi la carità, io sarei come un sonante bronzo o un cembalo tintinnante. (S. Paolo)

5

Un Oscar, il sesso, un gelato e una pizza... Se avessi questo ogni giorno per il resto della mia vita sarei felice. (Dustin Hoffman)

SAREMO

1

Finché saremo al mondo, non potremo essere senza tribolazioni e tentazioni. (T. da Kempis)

2

In ogni istante della nostra vita siamo ciò che saremo non meno di ciò che siamo stati (Oscar Wilde)

SARETE

1

Non ferire mai tuo fratello con parole a doppio senso. Egli ti potrebbe rispondere allo stesso modo e perdereste entrambi l'orientamento dell'amore. Và da lui e con affettuosa sincerità ammoniscilo. Quando avrete rimosso la causa del disagio, sarete liberi tutt'e due dal turbamento e dall'amarezza. (Massimo il Confessore)

2

Non giudicate, per non essere giudicati; perché col giudizio con cui giudicate sarete giudicati, e con la misura con la quale misurate sarete misurati. (Gesù)

SARTRE

1

Anche il povero ha una precisa funzione nella vita sociale: permettere al ricco l'esercizio della generosità. (Jean Paul Sartre)

2

Quando Dio tace, gli si può far dire tutto quello che vuole. (Jean Paul Sartre)

3

Quando i ricchi si fanno la guerra, sono i poveri che muoiono (Jean-Paul Sartre)

SAVARIN

1

Dimmi che cosa mangi e ti dirò che cosa sei (Anthelme Brillat-Savarin)

2

Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei. (Anthelme Brillat Savarin)

3

La scoperta di un piatto nuovo è più preziosa per il genere umano che la scoperta di una nuova stella. (Brillant Savarin)

SAVI

1

I savi hanno più da imparare dai pazzi che i pazzi dai savi. (Michel de Montaigne)

2

Si è veramente savi, soltanto nelle cose che ci interessano poco (M.me d'Arconville)

SAZIETÀ

1

Dolce è il sonno del lavoratore, poco o molto che mangi; ma la sazietà del ricco non lo lascia dormire. (Ecclesiaste)

2

Il soverchio degli studi procrea orrore, confusione, malinconia, collera e sazietà. (Aretino)

SAZIO

1

Ho vissuto abbastanza; ora, sazio, aspetto la morte. (Seneca)

2

Io non esalto il buon sonno dei poveri solo quando son sazio di capponi, e non cambio a parole le ricchezze degli arabi con una vita libera e tranquilla. (Orazio)

3

Uno è solo, senza eredi, non ha un figlio, non un fratello. Eppure non smette mai di faticare, né il suo occhio è sazio di ricchezza: "Per chi mi affatico e mi privo dei beni?". Anche questo è vanità e un cattivo affannarsi. (Ecclesiaste)

SBAGLI

1

Ascolta i vecchi e non la sbagli. (G. Verga)

2

L'esperienza è il nome che ognuno dà ai propri sbagli. (Oscar Wilde)

SBAGLIA

1

La fama non sempre sbaglia: sa anche scegliere bene, qualche volta (Tacito)

2

Rivolgi gli occhi a te stesso e stai attento a non giudicare quel che fanno gli altri. In tale giudizio si lavora senza frutto; frequentemente ci si sbaglia e facilmente si cade in peccato. Invece, nel giudizio e nel vaglio di se stessi, si opera sempre fruttuosamente. (T. da Kempis)

SBAGLIANO

1

Gli uomini si sbagliano, i grandi uomini confessano di essersi sbagliati. (Voltaire)

2

Quelli che per fuggire Venere la frustano, sbagliano come quelli che troppo la seguono. (Michel de Montaigne)

SBAGLIARE

1

Non vale la pena avere la libertà se questo non implica avere la libertà di sbagliare. (Mahatma Gandhi)

2

Rimandare è meglio che sbagliare (Thomas Jefferson)

3

Sbagliare è possibile in molti modi, ma riuscire è possibile in un modo solo (Aristotele)

4

Se uno non sa di sbagliare, non vuole correggersi: devi coglierti in fallo, prima di correggerti. (Seneca)

5

Solo perdonando non si rischia di sbagliare. (Maurice Rostrand)

SBAGLIATA

1

La strada sbagliata pare sempre la più ragionevole. (George Moore)

2

Sta attento a non voler diventare prima maestro e poi allievo, prima ufficiale e poi soldato. Sta attento a non imboccare una strada mai percorsa se non c'è chi ti insegni. Potrebbe essere una strada sbagliata. Nessun'arte si può imparare senza maestro. Ti occorrerà molto tempo per imparare ciò che devi insegnare. (S. Girolamo)

SBAGLIATO

1

Meglio una bugia al momento giusto che la verità al momento sbagliato.. (Oscar Wilde)

2

Ogni problema permette due punti di vista: quello nostro e quello sbagliato. (C. Pollock)

3

Se esiste un modo sbagliato di fare qualcosa, qualcuno la farà. (Edward A. Murphy)

4

Se la casa del nostro vicino va a fuoco, non è sbagliato far funzionare le pompe per un poco anche sulla nostra. (Edmund Burke)

SCALA

1

Maria Santissima è veramente la mistica scala per la quale è disceso il Figlio di Dio sulla terra e per cui salgono gli uomini al cielo. (S. Agostino)

2

Uccidere è proibito, quindi tutti gli assassini vengono puniti, a meno che non uccidano su larga scala e al suono delle trombe. (Voltaire)

SCANDALI

1

Adoro gli scandali che riguardano gli altri, ma quelli che riguardano me non m'interessano. Non hanno il fascino della novità. (O. Wilde)

2

Amo gli scandali che riguardano gli altri, ma quelli che riguardano me non mi interessano. Non hanno il fascino della novità. (O. Wilde)

3

Dal cicalar son nati molti errori, / molti scandali usciti e molto male: / pochi si son del silenzio pentiti, dell'aver troppo parlato infiniti (F. Berni)

4

Guai al mondo per gli scandali! E' inevitabile che avvengano scandali, ma guai all'uomo per colpa del quale avviene lo scandalo! Se la tua mano o il tuo piede ti è occasione di scandalo, taglialo e gettalo via da te; è meglio per te entrare nella vita monco o zoppo, che avere due mani o due piedi ed essere gettato nel fuoco eterno. (Gesù)

SCANDALO

1

Chi indaga la legge ne sarà appagato, ma l'ipocrita vi troverà motivo di scandalo. (Siracide)

2

Guai al mondo per gli scandali! E' inevitabile che avvengano scandali, ma guai all'uomo per colpa del quale avviene lo scandalo! Se la tua mano o il tuo piede ti è occasione di scandalo, taglialo e gettalo via da te; è meglio per te entrare nella vita monco o zoppo, che avere due mani o due piedi ed essere gettato nel fuoco eterno. (Gesù)

3

Io esecro l'anarchia, perché è lo smembramento della società incivilita; io aborro la demagogia, perché essa è l'onta del popolo e lo scandalo della libertà (Lamartine).

4

Se il tuo occhio destro ti è occasione di scandalo, cavalo e gettalo via da te: conviene che perisca uno dei tuoi membri, piuttosto che tutto il tuo corpo venga gettato nella Geenna. (Gesù)

5

Se la tua mano destra ti è occasione di scandalo, tagliala e gettala via da te: conviene che perisca uno dei tuoi membri, piuttosto che tutto il tuo corpo vada a finire nella Geenna. (Gesù)

6

Uno scandalo è quella cosa che metà della gente ama inventare e a cui l'altra metà ama credere. (Paul Chatfield)

SCAPOLI

1

Di questi tempi tutti gli uomini sposati vivono da scapoli e tutti gli scapoli da sposati. (O. Wilde)

SCAPOLO

1

E' una verità universalmente riconosciuta che uno scapolo in possesso di una discreta fortuna ha bisogno d'una moglie (Jane Austen)

2

Lo scapolo è colui il quale, per non fare infelice una sola donna, sceglie di renderne tante felici. (Gardel)

3

Nessun uomo è felice, da sposato, se deve bere del gin peggiore di quello che era solito bere da scapolo. (Henry Louis Mencken)

4

Uno scapolo è un uomo che ha tratto delle conclusioni dall'esperienza altrui. (Peter Ustinov)

SCARPE

1

I parenti sono come le scarpe: più sono stretti e più fanno male. (Totò)

2

Mi piace fare jogging, eccetto la parte che viene dopo che ti sei messo le scarpe. (Milton Berle)

3

Una bugia fa in tempo a viaggiare per mezzo mondo mentre la verità si sta ancora mettendo le scarpe (Mark Twain)

SCARSA

1

La scarsa memoria delle generazioni consolida le leggende. (Stanislaw J. Lec)

2

Meglio uno di scarsa intelligenza ma timorato, che uno molto intelligente ma trasgressore della legge. (Siracide)

SCATURISCONO

1

Il male non consiste nell'"avere" in quanto tale, ma nel possedere in modo irrispettoso della qualità e dell'ordinata gerarchia dei beni che si hanno. Qualità e gerarchia che scaturiscono dalla subordinazione dei beni e dalla loro disponibilità all'"essere" dell'uomo ed alla sua vera vocazione. (Giovanni Paolo II)

2

In una convivenza ordinata e feconda va posto come fondamento il principio che ogni essere umano è persona, cioè una natura dotata di intelligenza e di volontà libera; e quindi è soggetto di diritti e di doveri che scaturiscono immediatamente e simultaneamente dalla sua stessa natura: diritti e doveri che sono perciò universali, inviolabili, inalienabili. (Giovanni XXIII)

SCAVA

1

Chi scava una fossa ci casca dentro e chi disfà un muro è morso da una serpe. (Ecclesiaste)

2

Chi scava una fossa vi cadrà dentro, chi tende un laccio vi resterà preso. (Siracide)

3

L'uomo, a forza di cibi succulenti, scava la fossa con i propri denti. (Proverbio)

4

La goccia scava la pietra. (Lucrezio)

5

Nulla è più duro d'una pietra e nulla più molle dell'acqua. Eppure la molle acqua scava la dura pietra. (Ovidio)

6

Scava dentro di te, perché dentro di te è la fonte del bene e zampillerà senza fine, se continuerai a scavare. (Marco Aurelio)

SCEGLI

1

Fa conto di essere andato ad Atene o a Rodi; scegli a tuo piacere la città: che importanza hanno gli usi e i costumi locali? Tu ci porti i tuoi. (Seneca)

2

Scegli la strada in salita, è quella che ti porterà alla felicità. (Jean Salem)

3

Scegli la via opposta alle usanze e farai quasi sempre bene. (Jean Jacques Rousseau)

4

Tra due mali, non sceglierne nessuno; tra due cose buone, scegli tutt'e due. (Tryon Edwards)

SCEGLIE

1

Aurea cosa è la mediocrità, e chi la sceglie vivrà sempre sereno. (Orazio)

2

Lo scapolo è colui il quale, per non fare infelice una sola donna, sceglie di renderne tante felici. (Gardel)

3

Ogni persona di onore sceglie di perdere piuttosto il proprio onore, che perdere la propria coscienza. (Michel de Montaigne)

4

Una donna che deve scegliere tra la felicità in amore e la ricchezza sceglie ambedue. (Félicien Marceau)

SCEGLIERE

1

Bisogna scegliere nella vita tra il guadagnare denaro e lo spenderlo. Non si ha il tempo per fare tutt'e due le cose (Edouard Bourdet)

2

Bisogna scegliere tra amare le donne e conoscerle: non c'è via di mezzo. (Chamfort)

3

In America vi è la più ampia possibilità di scelta, ma non vi è purtroppo nulla che valga la pena di scegliere. (Peter Ustinov)

4

La fama non sempre sbaglia: sa anche scegliere bene, qualche volta (Tacito)

5

Non ci è permesso scegliere la cornice del nostro destino. Ma ciò che vi mettiamo dentro è nostro. (Dag Hammarskjöld)

6

Non lasciare che sia il tuo nemico a scegliere il campo di battaglia. (Sun-Tzu)

7

Qualche volta è bene scegliere di non scegliere. (Michel de Montaigne)

8

Una donna che deve scegliere tra la felicità in amore e la ricchezza sceglie ambedue. (Félicien Marceau)

SCELGO

1

Fra il dolore e il nulla io scelgo il dolore (William Faulkner)

2

Io faccio molta differenza tra le persone.Scelgo gli amici per la bellezza, i conoscenti per il buon carattere e i nemici per l'intelligenza. (O. Wilde)

SCELTA

1

Il semplice fatto di aver pubblicato un libro di sonetti di seconda scelta rende un uomo assolutamente irresistibile. (O. Wilde)

2

In America vi è la più ampia possibilità di scelta, ma non vi è purtroppo nulla che valga la pena di scegliere. (Peter Ustinov)

3

La buona società londinese conta migliaia di donne rimaste per loro libera scelta trentacinquenni per anni e anni (Oscar Wilde)

4

La maggior parte delle mie azioni si regolano sull'esempio, non con la scelta. (Michel de Montaigne)

5

Molti si rovinano colla scelta sconsiderata degli amici e dei compagni. Non fate lega se non con quelli che vanno per la strada del bene. Gli altri vi pervertirebbero coi discorsi e cogli esempi; appassirebbero in voi il delicato fiore dell'innocenza, che sorge soave profumo sulla giovinezza (C. Cantù).

6

Nel mondo non si ha altra scelta che quella tra la solitudine e la volgarità (Arthur Schopenhauer)

7

Non si è mai troppo prudenti nella scelta dei propri nemici. (Wilde)

8

Non sono avventuriero per scelta, ma per destino. (Vincent Van Gogh)

9

Sono le circostanze e la scelta del momento quelle che caratterizzano un'azione e la fanno buona o cattiva. (Agesilao)

SCELTO

1

Agli uomini in generale manca la costanza nei propositi, e ciò fa si che le loro imprese quasi sempre rovinino. Il difetto di costanza si manifesta in due maniere: o col mutar disegno appena scelto, o col mancare di coraggio alle prime contrarietà (F. D. Guerrazzi)

2

Il caso è lo pseudonimo scelto da Dio quando non vuole firmarsi di persona. (Anatole France)

3

Se una persona mi affascina, qualunque sia il modo di esprimersi da lei scelto, lo trovo assolutamente piacevole. (O. Wilde)

SCENDA

1

Chi sa se il soffio vitale dell'uomo salga in alto e se quello della bestia scenda in basso nella terra? Mi sono accorto che nulla c'è di meglio per l'uomo che godere delle sue opere, perché questa è la sua sorte. Chi potrà infatti condurlo a vedere ciò che avverrà dopo di lui? (Ecclesiaste)

2

Onora tuo padre a fatti e a parole, perché scenda su di te la sua benedizione. (Siracide)

3

Se la donna varca il fiore / di gioventù, non farle il computista / se a contar gli anni suoi commette errore. / A correggerla, dimmi, che s'acquista? / Lascia pur che al quaranta faccia incaglio / e scenda al trentanove, tu fa vista / di non esserti accorto dello sbaglio (L. Borsini).

SCENDENDO

1

Siate gentili con le persone che incontrate salendo, perché tornerete ad incontrarle scendendo. (Mizner)

2

Sii gentile con le persone che incontri salendo, perché sono le stesse che incontrerai scendendo. (Jimmy Durante)

SCETTICISMO

1

Lo scetticismo è l'inizio della fede. (O. Wilde)

2

Un prudente scetticismo è il primo attributo di un buon critico. (James Russell Lowell)

SCHERMO

1

Al cinema il sesso c'è sempre stato. Solo che adesso è anche sullo schermo. (Danny Thomas)

2

La menzogna è uno schermo sottile; se guardi con attenzione, è trasparente. (Seneca)

SCHERNO

1

Chi ammonisce il derisore, se ne attira lo scherno, e chi rimprovera l'empio se ne guadagna l'insulto (Salomone)

2

Se ti concedi la soddisfazione della passione, essa ti renderà oggetto di scherno ai tuoi nemici. (Siracide)

3

Una passione malvagia rovina chi la possiede e lo fa oggetto di scherno per i nemici. (Siracide)

SCHERZA

1

Ricordati che con Dio non si scherza. (S. Pio da Pietrelcina)

2

Un inglese non scherza mai quando si tratta di una cosa importante come una scommessa. (Jules Verne)

SCHERZARE

1

Non scherzare con l'ignorante, perché non siano disprezzati i tuoi antenati. (Siracide)

2

Ogni volta che si rivolge una parola ad uno schiavo, dev'essere un ordine, non si deve mai e per nessuna ragione scherzare con lui, sia egli maschio o femmina. (Platone)

SCHIACCIANO

1

Ai temperamenti delicati e complicati succede sempre così: le forti passioni, li schiacciano o ne vengono schiacciate, li uccidono o ne vengono uccise. (O. Wilde)

2

Le leggi schiacciano i poveri e i ricchi governano le leggi. (Oliver Goldsmith)

SCHIACCIATA

1

L'umanità geme, per metà schiacciata sotto il peso dei progressi che ha fatto. (Henri Louis Bergson)

2

L'umanità soffre, per metà schiacciata sotto il peso dei progressi che ha fatto (Henri Bergson)

SCHIAVI

1

Dal punto di vista del diritto civile, gli schiavi non contano nulla. Tuttavia non è così per il diritto naturale, secondo il quale tutti gli uomini sono uguali. (Ulpiano)

2

La perdita degli schiavi è una perdita patrimoniale. Quindi i luoghi malsani è meglio coltivarli con operai liberi salariati che con gli schiavi. (Varrone)

3

La sola differenza che c'è tra schiavo e animale è che gli animali obbediscono non indotti dalla ragione, ma dalle percosse; tuttavia l'utilità che si ricava sia dagli uni che dagli altri è poco diversa, perché tanto gli schiavi quanto gli animali domestici ci aiutano col corpo a soddisfare i nostri bisogni. (Aristotele)

4

Non c'è re che non discenda da schiavi e schiavo che non discenda da re. (Platone)

5

Non è lecito avere degli schiavi. Ogni uomo è figlio di Dio ed è fatto a Sua immagine. Possedere degli uomini significa fare mercato della stessa immagine di Dio. (S. Gregorio Magno)

6

Ogni re deriva da una stirpe di schiavi ed ogni schiavo ha dei re tra i suoi antenati. (Platone)

7

Ora dirò con quali strumenti si lavora la terra. Alcuni dividono questi strumenti in due categorie: le persone e gli strumenti, senza i quali non potrebbero lavorare. Altri li dividono in tre categorie: strumenti parlanti, strumenti semiparlanti e strumenti muti. I primi sono gli schiavi, i secondi i buoi e gli ultimi gli strumenti inanimati. (Varrone)

8

Per il companatico degli schiavi si abbia cura di conservare le olive cadute dall'albero e quelle raccolte, che rendono poco olio; e si badi che durino a lungo. (Catone)

9

Qualsiasi tiranno può costringere i suoi schiavi a cantare inni alla libertà. (M. Moreno)

10

Siamo schiavi delle leggi per poter essere liberi. (Cicerone)

11

Siamo tutti schiavi dello stesso destino; se uno nasce, deve morire. (Seneca)

SCHIAVITÙ

1

Alla schiavitù più pulita è preferibile la morte più sozza. (Seneca)

2

Amore, amore, che schiavitù l'amore. (La Fontaine)

3

Anche la vita, se manca il coraggio di morire, è una schiavitù. (Seneca)

4

Il matrimonio è l'unica forma di schiavitù che la legislazione ancora conosca. (John Stuart Mill)

5

Il pensiero porta l'uomo dalla schiavitù alla libertà. (Henry Wadsworth Longfellow)

6

L'uomo non può rinunciare a se stesso, né al posto che gli spetta nel mondo visibile; non può diventare schiavo delle cose, schiavo dei sistemi economici, schiavo della produzione, schiavo dei suoi propri prodotti. Una civiltà dal profilo puramente materialistico condanna l'uomo a tale schiavitù, pur se talvolta, indubbiamente, ciò avvenga contro le intenzioni e le premesse stesse dei suoi pionieri. (Giovanni Paolo II)

SCHIAVO

1

Anche se uno è schiavo, è di carne come noi; nessuno infatti nacque mai schiavo per legge di natura; fu il caso che fece schiavo il suo corpo. (Filemone)

2

Conta più lo stato d'animo che il luogo dove tu arrivi, perciò l'animo non va reso schiavo di nessun posto. (Seneca)

3

Dello schiavo, che è uno strumento vivente, bisogna aver cura nella misura in cui è buono al lavoro. (Aristotele)

4

Di là da certo segno, la ricchezza e la povertà hanno comune questa maledizione, che fanno dell'uomo uno schiavo (Arturo Graf)

5

Il debito annichilisce la stima che l'uomo deve avere di sé medesimo, lo pone in balia del suo bottegaio e lo rende schiavo per molti rispetti, essendoché ei non possa più vantarsi padrone di sé stesso e guardare in faccia al mondo (S. Smiles).

6

L'uomo non può rinunciare a se stesso, né al posto che gli spetta nel mondo visibile; non può diventare schiavo delle cose, schiavo dei sistemi economici, schiavo della produzione, schiavo dei suoi propri prodotti. Una civiltà dal profilo puramente materialistico condanna l'uomo a tale schiavitù, pur se talvolta, indubbiamente, ciò avvenga contro le intenzioni e le premesse stesse dei suoi pionieri. (Giovanni Paolo II)

7

La sola differenza che c'è tra schiavo e animale è che gli animali obbediscono non indotti dalla ragione, ma dalle percosse; tuttavia l'utilità che si ricava sia dagli uni che dagli altri è poco diversa, perché tanto gli schiavi quanto gli animali domestici ci aiutano col corpo a soddisfare i nostri bisogni. (Aristotele)

8

Meglio libero e povero che schiavo con catena d'oro. (Proverbio)

9

Non c'è ebreo né greco, non c'è schiavo né uomo libero, non c'è né uomo né donna, ma siete tutti insieme uno solo in Cristo Gesù. (S. Paolo)

10

Non c'è re che non discenda da schiavi e schiavo che non discenda da re. (Platone)

11

Non vedo come possa essere migliore e più libero di uno schiavo l'avaro che si getta a terra per raccattare un soldo in un incrocio: l'avido è un timoroso, e chi vive nel timore, per me, non sarà mai libero, mai. (Orazio)

12

Ogni re deriva da una stirpe di schiavi ed ogni schiavo ha dei re tra i suoi antenati. (Platone)

13

Ogni volta che si rivolge una parola ad uno schiavo, dev'essere un ordine, non si deve mai e per nessuna ragione scherzare con lui, sia egli maschio o femmina. (Platone)

14

Or se volete un ottimo consiglio, / dei figli vostri non vi fate schiavo, / ché la cosa non è senza periglio. (L. Borsini)

15

Quello che tu chiami schiavo pensa che è nato come te, gode dello stesso cielo, respira la stessa aria, vive e muore, come viviamo e moriamo noi. Puoi vederlo libero cittadino ed egli può vederti schiavo. (Seneca)

16

Sarai meno schiavo del futuro, se ti impadronirai del presente. (Seneca)

17

Sarà sempre uno schiavo chi non sa vivere con poco. (Orazio Flacco)

18

Se hai uno schiavo, sia come te stesso, poiché l'hai acquistato con il sangue. (Siracide)

19

Se hai uno schiavo, trattalo come fratello, perché ne avrai bisogno come di te stesso. (Siracide)


Homolaicus - Aforismi e Citazioni
2010