HOMOLAICUS - PROVERBI

GIOCA GRATIS

LEMMI

PROVERBI TROVATI

TEMPORAL

1

Temporal di notte, molto fracasso e nulla di rotto.

TEMPORALE

1

Il temporale vende merce.

2

Se vuoi vedere il buon temporale, la mane tramontana e il giorno maestrale

TEMPORALI

1

Delizie temporali portano mille mali.

2

I temporali più grossi sfogan più presto.

TEMPRA

1

Tempra la lingua quando sei turbato, acciò che non ti ponga in malo stato.

TEMUTO

1

E' meglio esser amato che temuto.

TENDE

1

Al levar delle tende si conosce la festa.

TENDER

1

Chi fa una trappola, ne sa tender cento.

2

E' un di più tender bene, se la rete non tiene.

TENDERE

1

Altro è tendere, altro è pigliare.

TENER

1

Chi piglia l'anguilla per la coda e la donna per la parola, può dire di non tener nulla.

2

Dove ci son ragazze innamorate, è inutile tener porte serrate.

3

La paura può tener l'uomo fuori dal pericolo, ma il coraggio solo può aiutarlo in esso.

4

Le donne sono una certa mercanzia da non le tener troppo in casa.

5

Non portar groppa, o non tener groppa.

6

Promessa ingiusta tener non è giusto.

7

Tre cose non si possono tener nascoste, donne in casa, fusi in sacco e paglia nelle scarpe.

TENERE

1

Buona via non può tenere, quel che serve senza avere.

2

E' meglio dare e pentire, che tenere e patire.

3

E' meglio tenere a terra che vendere a calcina.

4

Giudice e scrivano vuol tenere il piede in mano.

5

L'acqua e il popolo non si può tenere.

6

La roba sta con chi la sa tenere.

7

Non si può tenere la lingua a nessuno.

8

Quando il filo è in istanga, non tenere il culo in panca.

9

Superbia senza avere, mala via suol tenere.

10

Tanto è tenere che scorticare.

11

Tenere (custodire, guardare) due amorosi, è come tenere un sacco di pulci.

12

Trentadue denti non riescono a tenere a bada una lingua.

TENERELLA

1

Gallo vecchio, gallina tenerella.

TENERELLO

1

A gatto vecchio, sorcio tenerello.

TENERLO

1

Il male che non ha riparo, è bene tenerlo nascosto.

TENERSI

1

Chi sta fermo in casi avversi, buon amico può tenersi.

2

Il primo grado di pazzia è tenersi savio, il secondo farne professione, il terzo sprezzare il consiglio.

TENESSE

1

I ladri sarebbero pochi, se nessuno tenesse loro la mano.

TENGA

1

Chi vuol ben dal popolo, lo tenga scusso.

2

Chi vuol l'amore celato lo tenga bestemmiato.

3

Chi vuol la casa monda, non tenga mai colomba.

4

Donna che per amor si piglia, si tenga in briglia.

5

Per chi vuol essere libero non c'è catena che tenga.

TENGONO

1

Fazzoletti che si tengono a mostra non si vendono.

TENORE

1

Il dì e la notte son d'un tenore.

TENTA

1

A chi nulla tenta, nulla riesce.

2

Quando facciam del male, il diavolo ci tenta, quando non facciamo niente, noi tentiamo lui.

TENTAR

1

Tentar non nuoce.

TENTARE

1

Il diavolo può tentare, ma non precipitare.

TENTI

1

Chi vive in libertà, non tenti il fato.

TENTIAMO

1

Quando facciam del male, il diavolo ci tenta, quando non facciamo niente, noi tentiamo lui.

TENUTA

1

Chi è in tenuta, Iddio l'aiuta.

2

Cosa cara tenuta, è mezza venduta.

TENUTE

1

Per parlare di giuoco, bisogna aver tenute le carte in mano.

TENUTO

1

All'impossibile nessuno è tenuto.

2

Ben tardi venuto, per niente è tenuto.

3

Chi fa il saputo, stolto è tenuto.

4

Chi fa quel ch'e' può, non è tenuto a far di più.

5

Chi parla rado, è tenuto a grado.

6

Chi tristo non è tenuto, se fa mal non è creduto.

7

Chi è tenuto savio di giorno, non sarà mai pazzo di notte.

TERESA

1

Per Santa Teresa prepara la tesa (degli uccelli).

TERMINE

1

Non v'è termine più certo e meno inteso della morte.

TERNO

1

Ambo lavorar, terno seguitar, quaderna e cinquinalavorar dalla sera alla mattina.

2

Terno, il duol dell'inferno.

TERRA

1

All'apparir degli uccelli non gettar seme in terra.

2

Bue fiacco stampa più forte il piè in terra.

3

Casa di terra, caval d'erba, amico di bocca, non vagliono il piede d'una mosca.

4

Casa fatta e terra sfatta.

5

Cattivo è quel palo che non può stare un anno in terra.

6

Chi ara terra bagnata per tre anni l'ha dissipata.

7

Chi cambia terra, dee cambiare usanza.

8

Chi ha terra, ha guerra.

9

Chi lavora la terra colle vacche, va al mulino colla pulledra (o colle somare).

10

Chi lecca i piatti, deve leccare in terra.

11

Chi piglia la lancia per la punta, la spezza o non la leva di terra.

12

Chi sta seduto su due sedie cade per terra.

13

Chi va alla guerra, mangia male e dorme in terra.

14

Chi vuole andare troppo in suso casca per terra e si rompe il muso.

15

Chi è in mare navica, chi è in terra radica.

16

Chi è segreto in ogni terra, mette la pace e leva la guerra.

17

Di buona terra to' la vigna, di buona madre to' la figlia.

18

Di' all'amico il tuo segreto, e' ti terrà il piè sul collo.

19

E' meglio tenere a terra che vendere a calcina.

20

Gli errori dei medici li ricopre la terra, quelli dei ricchi il denaro.

21

Guardati dalla peste, dalla guerra e dai musi che guardano per terra.

22

Il bue non domo, in terra aliena si fa mansueto e domo.

23

In terra di ciechi beato chi ha un occhio (o chi ha un occhio è signore).

24

In terra di ladri, la valigia dinanzi.

25

L'oro schiude le porte della terra e la virtù quelle del cielo.

26

La terra non avvilisce l'oro.

27

Loda il mare e tienti alla terra (o alla riva).

28

Mai sbandito fe' buona terra.

29

Molta terra, terra poca; poca terra, terra molta.

30

Nella terra del tiranno trist' a quelli che vi stanno.

31

Non giudicar la nave stando in terra.

32

Non ruinan le case fatte in carta, ma murate in terra sì.

33

Non si fa cosa sotto terra, che non si sappia sopra terra.

34

Quando crediamo d'essere a cavallo siamo per terra.

35

Quando il marito fa terra, la moglie fa carne.

36

Quando la terra vede la vena per sett'anni la terra trema.

37

Rovo, in buona terra covo.

38

Se il coltivatore non è più forte della su' terra, questa finisce col divorarlo.

39

Se vuoi comprar terra a buon mercato comprala da uno spiantato, o da figliuol ch'abbia ereditato.

40

Terra bianca, tosto stanca.

41

Terra coltivata, ricolta sperata.

42

Terra magra fa buon frutto.

43

Terra nera buon grano mena.

44

Vanga piatta poco attacca; vanga ritta, terra ricca; vanga sotto, ricca al doppio.

45

Venezia bella, Padova so' sorella, Treviso forte, Serraval campana, Ceneda villana, Coneglian cacciator, Belluno traditor, Prata disfatta, Brugnera per terra, Sacil crudel, Pordenon selcià, e Porzia innamorà.

TERREN

1

Casa per suo abitare, vigna per suo lavorare, terren quanto si può guardare.

2

Il vino nel sasso, ed il popone nel terren grasso.

3

Terren grasso villano a spasso.

TERRENI

1

I terreni non diventan mai vecchi.

TERRORE

1

Chi a moltiterrore, di molti abbia timore.

TERZA

1

Alla prima moglie ci si mette del suo, alla seconda si sta in capitale, alla terza si guadagna.

2

Di tre cose il diavolo si fa insalata, di lingua d'avvocati, di dita di notaj, e la terza è riservata.

3

La prima oliva è oro, la seconda argento, la terza non val niente.

4

La prima è moglie, la seconda compagnia, la terza eresia.

5

Quando non rischiara a terza, la giornata si può dir persa.

TERZANA

1

L'immaginazione è peggiore della febbre terzana.

TERZI

1

Chi sta a vedere, ha due terzi del gioco.

TERZO

1

Chi si profferisce è peggio d'un terzo.

2

Della roba di mal acquisto non ne gode il terzo erede.

3

Dove due amici s'incontrano, Dio gli fa da terzo (o v'entra per terzo).

4

I neutrali sono come chi sta al secondo piano, che ha il fumo del primo e il piscio del terzo.

5

Il prim'anno s'abbraccia, il secondo s'infascia, il terzo s'ha il mal'anno e la mala pasqua.

6

Il primo grado di pazzia è tenersi savio, il secondo farne professione, il terzo sprezzare il consiglio.

7

Quarto (o terzo) aprilante quarantadurante.

8

Terzoaprilante, quarantadurante.

9

Tra due litiganti il terzo gode.

TESA

1

Per Santa Teresa prepara la tesa (degli uccelli).

TESO

1

L'arco sempre teso si spezza.

TESORIERE

1

A buon spenditore Iddio è tesoriere.

TESORIERO

1

All'uomo elemosiniero Iddio è tesoriero.

TESORO

1

Chi ben coltiva il moro, coltiva nel suo campo un gran tesoro.

2

Chi ha un buon prà, ha un tesoro e non lo sa.

3

Chi trova un amico trova un tesoro.

4

Donna che regge all'oro, val piu d'un gran tesoro

5

Trova un amico e troverai un tesoro, dice la Bibbia e son parole d'oro.

TESSE

1

L'uomo ordisce, e la fortuna tesse.

2

Uno ordisce la tela, e l'altro la tesse.

TESSERE

1

Del tessere; ma può stare anche figuratamente.

2

Parere e non essere, è come filare e non tessere.

TESSITORA

1

San Tommaso non sarai guardato, né da pan né da bucato, né da Santo affacendato, né da tessitora di sul Prato, ma sarai ben digiunato, tu ci vieni troppo a lato.

2

San Tommè non è guardato né da pan né da bucato né da tessitora di sul Prato, ma sarà ben digiunato.

TESTA

1

A testa bianca spesso cervello manca.

2

Bella donna, cattiva testa.

3

Bella testa è spesso senza cervello.

4

Bella testa è talvolta una malvagia bestia.

5

Chi del suo si depodesta, un maglio sulla testa.

6

Chi del suo si spodesta, un maglio gli sia dato sulla testa.

7

Chi fa (o chi sbaglia) di testa paga di borsa.

8

Chi fa bella gamba, non fa bella testa.

9

Chi ha testa (o cervelliera) di vetro non faccia a' sassi.

10

Chi non ha testa (o giudizio), abbia gambe.

11

Consiglio di vecchio non rompe mai la testa.

12

Dieci sgherri non tratterrebbero un pensiero fuor dalla testa.

13

Figliuoli piccoli, dolor di testa, fanciulli grandi. dolor di cuore.

14

Govèrnati a tuo modo, ché non ti dorrà la testa.

15

Grossa testa non fa buon cervello.

16

Il pesce puzza dalla testa.

17

L'intelletto deve governar la testa, il cuore e la volontà.

18

La testa dell'ozioso è l'officina del diavolo.

19

Le secchie si mettono a combattere col pozzo, e ne portano la testa rotta.

20

Meglio una sassata nella testa, che una ferita nell'onore.

21

Non bisogna fasciarsi la testa prima d'essersela rotta.

22

Ogni male vien dalla testa.

23

Se vuoi che il tuo figlio cresca, lavagli i piè e rapagli la testa.

24

Testa calva, piazza di pidocchi.

25

Tutto il cervello non è in una testa.

26

Un po' di vino lo stomaco assesta, offende il troppo vin stomaco e testa.

27

Una testa savia ha la bocca chiusa.

TESTAMENTI

1

Cento testamenti e una sola donazione.

TESTAMENTO

1

Grassa cucina (o grasso piatto), magro testamento.

TESTE

1

Due teste fanno un quadrello.

2

In Italia troppe feste, troppe teste, troppe tempeste.

3

Se si potessero giudicare i pensieri, quante teste ruzzolerebbero.

4

Tante teste e tanti pareri.

5

Tante teste, tanti cervelli.

TESTIMONI

1

La coscienza vale per mille accusatori e per mille testimoni.

TESTIMONIO

1

Dappertutto c'è un testimonio.

2

Val più un testimonio di vista, che mille di udita.

TESTIMONJ

1

I capelli bianchi son testimonj falsi.

TESTINA

1

Mano piccolina, testina fina.

TESTO

1

La prova del testo è la torta.

TESTONE

1

E' meglio esser padrone di un testone, che servo di un milione.

2

Quando la neve è alta un mattone, il grano torna a un testone.

TETTO

1

Gallina vecchia senza tetto, non fu mai senza difetto.

2

Guadagno sotto il tetto, guadagno benedetto.

3

L'uso serve di tetto ai molti abusi.

4

Non ricever la rondine sotto il tetto.

5

Per ogni civetta che si senta cantare sul tetto, non sogna metter bruno.

6

Quattrin sotto il tetto, quattrin benedetto.

7

San Benedetto, la rondine sotto il tetto.

8

Una giovane e un vecchio empion la casa e il tetto.

TEVERE

1

Tevere non cresce, se Nera non mesce.

TICIN

1

Il Po non sarebbe Po, se l'Adda e il Ticin non ci mettesser co' (capo).

TIEN

1

Al mazzier di Cristo non si tien mai porta.

2

Al miser uom non giova andar lontano,che la sciagura sempre gli tien mano.

3

Chi non tien conto del poco, non acquista l'assai.

4

Quando la vacca tien su il muso, brutto tempo salta suso.

5

Sacco rotto non tien miglio, pover'uom non va a consiglio;


Indice

Homolaicus - Proverbi italiani
L.R. - 2010