HOMOLAICUS - PROVERBI

GIOCA GRATIS

LEMMI

PROVERBI TROVATI

VOGLIE

1

Chi non ha gran voglie, è ricco.

2

Chi non ha quattrini, non abbia voglie.

3

I danari cavan le voglie.

4

Il bruno il bel non toglie, anzi accresce le voglie.

5

Le voglie si pagano,

VOGLIO

1

L'erba voglio non cresce neanche nel giardino (o nei giardini) del re.

2

Ricco, nobile e dotto come sei, io non ti voglio fra gli amici miei .

VOGLION

1

A cacciare un morto ce ne vuol quattro; a cacciare un vivo ce ne voglion ventiquattro.

2

A chi prende moglie ci voglion due cervelli.

3

Al litigante ci voglion tre cose: aver ragione, saperla dire, e trovar chi la faccia.

4

Amorsignoria, non voglion compagnia.

5

Donne, asini e noci, voglion le mani atroci.

6

I Francesi non dicono come voglion fare, non leggono come scrivono, non contano come notano.

7

Non cercar mai d'udire da' Principi quel che'e' non voglion dire.

8

Tutti voglion vedere i matti in piazza, ma nessuno della sua razza.

VOGLIONO

1

A Roma ci vogliono tre cose: pane, panni e pazienza.

2

Amico e vino vogliono esser vecchi.

3

Anche i fanciulli ben nati vogliono essere educati.

4

I granchi vogliono mordere le balene.

5

I ricchi hanno il paradiso in questo mondo, e nell'altro, se lo vogliono.

6

Le leggi si volgono dove i regi vogliono.

7

Tutte le stringhe rotte vogliono entrare in dozzina.

8

Tutti i cani muovono la coda, e tutti gli sciocchi vogliono dir la loro.

VOI

1

Quando si stamperà, a voi si donerà.

VOL

1

Se la dona vol, tutto la pol.

VOLA

1

Chi corre, corre, e chi fugge vola.

2

Non a tutti vola il gufo.

3

Tanto vola il parpaglione intorno al fuoco, che vi s'abbrucia.

VOLANO

1

Le cattive nuove volano.

2

Le parole volano e gli scritti restano (o rimangono).

3

Non si vuol pigliare tutte le mosche che volano.

VOLARE

1

Non si può volare senz'ale.

2

Tristo è quell'uccello che ha bisogno dell'altrui penne per volare.

VOLENDO

1

Lo spillo volendo fare a cucir con l'ago, s'avvide ch'egli aveva il capo grosso.

VOLENTIERI

1

Chi ha della roba è visto volentieri.

2

Chi parla, deve fare anche volentieri.

3

Chi va in gogna, non fa il servizio volentieri.

4

Da Lodi (paese) passan tutti volentieri.

5

Dov'è il guadagno, si paga volentieri la pigione.

6

Le fatiche trova assai leggere chi le fa con giudizio e volentieri.

VOLER

1

A voler che il carro non cigoli, bisogna ugner le ruote.

2

A voler star pari col contadino bisogna giocar di zero.

3

Chi vuol male ai suoi non può voler bene agli altri.

4

E' più fatica voler fare il signore senza sostanze che lavorar tutto il giorno.

5

La vita dell'uomo dipende da tre ben: intender ben, voler ben, e far ben.

VOLERE

1

A volere fare un valente, convien fargli villania.

2

Volere la botte piena e la moglie ubriaca.

3

Volere è potere.

VOLERTI

1

Nel volerti giovar, lo stolto amico ti nuoce piú d'ogni crudel nemico.

VOLESSE

1

Non si fecero mai nozze, che il diavolo non ci volesse far la salsa.

2

Se ciascuno volesse emendare uno, tutti sarebbero emendati.

VOLETE

1

Veneziani, gran Signori, Padovani, gran dottori, Vicentini, magna gatti, Veronesi tutti matti, Udinesi castellani, col cognome di Furlani, Trevisani, pane e trippe, Rovigotti, Bacco e pippe, Cremaschi, fa cogioni, i Brescian, tagliacantoni, ne volete de' più tristi?

VOLEVA

1

Neanche Orlando ne voleva più d'uno.

VOLGARI

1

Le anime grandi hanno volontà, le volgari solo velleita'.

VOLGO

1

Opinion non è sì stolta, che da volgo non sia tolta.

VOLGONO

1

Le leggi si volgono dove i regi vogliono.

VOLI

1

Benché l'aquila voli alto, il falco l'uccide.

VOLLE

1

Contro due fratelli non ne volle il diavolo.

VOLO

1

Le mura, per quanto forti, non possono impedire il volo del pensiero.

VOLONTÀ

1

A buona volontà non manca facoltà.

2

Chi non ha modo, offre la volontà.

3

Error di medico, volontà di Dio.

4

L'intelletto deve essere principe, la volontà suddita e la coscienza giudice.

5

L'intelletto deve governar la testa, il cuore e la volontà.

6

L'intelletto deve governare, e la volontà ubbidire.

7

L'intelletto è guida alla cieca volontà.

8

La cattiva volontà non disse mai bene.

9

La necessità torna in volontà.

10

Le anime grandi hanno volontà, le volgari solo velleita'.

11

Molti patiscono per necessità, ma l'avaro per volontà.

12

Non manchi la volontà, che luogo e tempo non mancherà.

13

Quando c'è la volontà, c'è tutto. La volontà è tutto (o tutto fa).

14

Volontà è vita.

VOLONTARIA

1

L'ígnoranza è volontaria sciagura.

VOLPE

1

A cane che invecchia, la volpe gli piscia addosso.

2

Allo schiamazzo del gallo si desta la volpe.

3

Chi fugge il lupo, incontra il lupo e la volpe.

4

Chi ha la volpe per comare, porti la rete a cintola.

5

Con la volpe convien volpeggiare.

6

Dove non basta la pelle del leone, bisogna attaccarvi quella della volpe.

7

Il consiglio del traditore è come la semplicità della volpe.

8

Il lupo sogna le pecore, e la volpe le galline.

9

In pellicceria ci vanno più pelli di volpe che d'asino.

10

La volpe ha paura della sua coda.

11

La volpe in vicinato non fa mai danno.

12

La volpe si conosce alla coda.

13

Ogni volpe ama la sua buca (o la sua tana).

14

Quando la volpe predica, guardatevi, galline.

15

Volpe che dorme, vive sempre magra.

VOLPEGGIARE

1

Con la volpe convien volpeggiare.

VOLPI

1

Anco le volpi vecchie si pigliano (o rimangono al laccio).

2

Consiglio di volpi, tribolo di galline.

3

Quando le volpi si consigliano, bisogna chiudere il pollaio.

4

Tutte le volpi al fine si rivedono in pellicceria.

VOLSE

1

Con la disperazione degli innamorati mai non la volse Orlando.

VOLSERO

1

Chi si volsero bene, non si volsero mai male.

2

Formento, fava e fieno non si volsero mai bene.

VOLTA

1

Chi e' stato furbo una volta, e' sempre considerato tale.

2

Chi falla la seconda volta, merita un cavallo.

3

Chi male una volta si marita,ne risente tutta la vita.

4

Chi non sa dir qualche volta di no, cosa buona oprar non può.

5

Chi ruba una volta è sempre ladro.

6

Chi semina a buon'ora, qualche volta falla, e chi semina tardi, falla quasi sempre.

7

Chi si contenta gode e qualche volta stenta: ma è un bello stentar, chi si contenta.

8

Chi volta il culo a Milan lo volta al pan.

9

Chi è scottato una volta, l'altra vi soffia su.

10

Di' una volta a una donna che è bella, e il diavolo glielo ripeterà dieci volte.

11

E' meglio pentirsi una volta che non pentirsi mai.

12

E' meglio una volta che mai.

13

E' meglio volta che stravolta.

14

L'asino dovcascato una volta non ci casca più.

15

L'asino, dovcascato una volta, non ci casca più.

16

La buona fama e' come il cipresso che, una volta tronco, non rinverdisce mai più.

17

Non dar del pane al cane ogni volta che dimena la coda.

18

Non sempre fugge chi volta le spalle.

19

Non è sì trista spazzatura, che non s'adopri una volta l'anno, né sì cattivo paniere, che non s'adopri alla vendemmia.

20

Ogni volta che uno ride, leva un chiodo alla bara.

21

Per una volta la si può fare anche a suo padre.

22

Qualche volta si vuol dar passata.

23

Tristo a quel bifolco che si volta indietro a guardare il solco.

24

Una volta corre il cane e un'altra la lepre.

25

Una volta corre il cane, e l'altra la lepre.

26

Una volta per uno tocca a tutti.

27

Voltà el canton, passà el dolor.

VOLTAGLI

1

A donna imbellettata voltagli le spalle.

VOLTANO

1

Tempo, vento, signor, donna, fortuna, voltano e tornan come fa la luna.

VOLTARE

1

Troppo voltare fa cascare.

VOLTARSI

1

Per andare avanti bisogna voltarsi addietro.

VOLTE

1

A volte caccia chi non minaccia.

2

Alle volte col torto si fa l'uomo diritto.

3

Alle volte con gli occhi aperti si fan dei sogni.

4

Alle volte costa più la salsa che il coniglio.

5

Alle volte più vale la feccia che il vino.

6

Alle volte si crede trovare il sole d'agosto e si trova la luna di marzo.

7

Alle volte si dà un uovo per un bue.

8

Alle volte, dei cattivi nocchi si fanno di buone schegge.

9

Anche il giusto cade sette volte al giorno.

10

Chi dona tosto dona due volte.

11

Chipresto, è come se desse due volte.

12

Chi fa i conti avanti l'oste, gli convien farli due volte.

13

Chi ha il cul nell'ortica, spesse volte gli formica.

14

Chi lascia la via vecchia per la nuova, sa quel che lascia e non sa quel che trova (oppure spesse volte ingannato si ritrova).

15

Chi veste di mal panno, si riveste due volte all'anno.

16

Di puledro scabbioso, alle volte hai cavallo prezioso.

17

Di' a una donna che è bella, e il diavolo glielo ripeterà dieci volte.

18

Di' una volta a una donna che è bella, e il diavolo glielo ripeterà dieci volte.

19

Dio ti guardi da donna due volte maritata.

20

Esser signore e minchione, è esser minchione due volte.

21

I più matti di casa, a volte son quelli che s'appongono.

22

I quattrini dell'avaro due volte vanno al mercato.

23

Il gallo prima di cantare, batte l'ali tre volte.

24

Il giusto cade sette volte al giorno.

25

Il giusto pecca sette volte al giorno.

26

Il silenzio è alle volte più eloquente delle parole.

27

La fortuna vien tre volte (e non più).

28

La morte è una cosa che non si può fare due volte.

29

Molte volte i nocumenti sono agli uomini documenti.

30

Molte volte si perde per pigrizia, quel che s'è guadagnato per giustizia.

31

Non tutte le volte che si veggono i denti, s'ha paura de' morsi.

32

amico riconciliato, né pietanza due volte cucinata.

33

Quattrino risparmiato, due volte guadagnato.

34

Rade volte fa roba chi non ruba.

35

Rare volte il diavolo giace morto nella fossa.

36

Se le cose si facessero due volte, l'asino sarebbe nostro.

37

Se tu vuoi della vite trionfare, non gli tòrre e non gli dare, e più di due volte non la legare.

38

Tante volte al pozzo va la secchia, ch'ella vi lascia il manico o l'orecchia.

39

Tutte le volte che si ride si toglie un chiodo alla bara.

VOLUTO

1

Molti, poi che l'hanno avuto, piangon quel che han voluto.

VORRÀ

1

Se d'altrui parlar vorrà, guardi se stesso e tacerà.

VORREBBE

1

Chi cerca trova. e talor quel che non vorrebbe.

2

Chi comincia andare un po' in su non vorrebbe finirla più.

3

Chi dice quel che vuole, ode quel che non vorrebbe.

4

Chi loda per interesse, vorrebbe esser fratello del lodato.

5

Chi non ha darebbe e chi ne ha ne vorrebbe.

6

Chi non ha, darebbe; e chi non n'ha, ne vorrebbe.

7

Chi più n'ha, più ne vorrebbe.

8

Chi ti dà un osso, non ti vorrebbe veder morto.

9

Ci è chi vede male, e vorrebbe veder peggio.

10

De' sua se ne vorrebbe dire, e non se ne vorrebbe sentir dire.

11

Della famiglia se ne vorrebbe dire, e non se ne vorrebbe sentir dire.

12

La gatta vorrebbe mangiar pesci ma non pescare.

13

Ognuno vorrebbe il mestolo in mano.

14

Quando il villano è a cavallo, non vorrebbe mai che si facesse sera.

15

V'è chi bacia tal mano che vorrebbe veder mozza.

16

Vorrebbe l'avaro dal donare alieno, che di prodighi fosse il mondo pieno.

VORRÌA

1

Chi sta in ascolterìa, sente cose che non vorrìa.

VOTI

1

Questo era nei voti.

VOTTE

1

II gallo prima di cantare batte tre votte l'ale.

VULISSI

1

Si lu giùvini vulissi e lu vecchiu putissi, nun ci sarria cosa chi nun si facissi.

VUOI

1

A luna scema non salare, a luna crescente non tosare, se vuoi risparmiare.

2

Abbi donna di te minore, se vuoi essere signore.

3

Alleva i tuoi figli poveretti, se tu li vuoi ricchi e benedetti.

4

Ara poco (poco tratto) ma minuto e fondo se tu vuoi empire il granajo da cima a fondo.

5

Casa il figlio quando vuoi e la figlia quando puoi.

6

Fatti in là fratello se tu vuoi che facciamo un bel castello.

7

L'aratro ha la punta di ferro; la zappa l'ha d'argento; D'oro l'ha la vanga; e quando vuoi far lavoro degno, metti tra la vanga molto ferro e poco legno.

8

Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi.

9

Non ti mettere a giocare, se non vuoi pericolare.

10

Porta teco, se vuoi viver meco.

11

Qual figlia vuoi, tal moglie piglia

12

Quel che tu vuoi dire in fine, dillo da principio.

13

Rispetta se vuoi esser rispettato, ama e sarai per ugual modo amato.

14

Se i segreti vuoi sapere, cercali nel disgusto o nel piacere.

15

Se non vuoi che si sappia, non lo fare.

16

Se non vuoi viver vecchio appiccati giovane.

17

Se tu vuoi che ti ami, fa' che ti brami.

18

Se tu vuoi della vite trionfare, non gli tòrre e non gli dare, e più di due volte non la legare.

19

Se tu vuoi empir le tina, zappa il miglio in orecchina.

20

Se tu vuoi giudicar ben, mettiti sempre ne' suoi piè.

21

Se tu vuoi ubbidire, non fare più di quello che ti vien comandato .

22

Se tu vuoi viver lieto, non ti guardare innanzi ma di dietro.

23

Se vuoi che il tuo figlio cresca, lavagli i piè e rapagli la testa.

24

Se vuoi che l'amicizia si mantenga fai che un paniere vada e l'altro venga.

25

Se vuoi comprar terra a buon mercato comprala da uno spiantato, o da figliuol ch'abbia ereditato.

26

Se vuoi condurre un uomo a imbarbogire, fallo ingelosire.

27

Se vuoi fra i vivi far lunga dimora, i genitori tuoi ama e onora.

28

Se vuoi guardar la casa, fai un uscio solo.

29

Se vuoi la buona rapa, per Santa Maria (15 agosto) sia nata.

30

Se vuoi piaceri, fanne.

31

Se vuoi vedere il buon temporale, la mane tramontana e il giorno maestrale

32

Secondo vuoi la famiglia, la moglie piglia.

33

Segui la formica se vuoi viver senza fatica.

34

Sta' sul fuoco quando è sera, a grattar la sonagliera, se aver vuoi la pelle intera.

35

Vai al mare, se ben vuoi pescare.

36

Vuoi guardare i tuoi frutti, siine cortese a tutti.

37

Vuoi tu aprire qualunque porta? Chiavi d'oro teco porta.

38

Vuoi tu farti creder donna beata, parla di tua cognata.

39

Vuoi tu un cuore smascherare? sappilo ben lodare.

40

Vuoi vendicarti de' tuoi nemici? governati bene.


Indice

Homolaicus - Proverbi italiani
L.R. - 2010