HOMOLAICUS - PROVERBI

GIOCA GRATIS

LEMMI

PROVERBI TROVATI

ALTRO

1

Alle prime rinfrescate si mette a prova la sanità. Ma pure s'intende a quest'altro modo, almeno in montagna dovpiù freddo: io ti conosco pover'uomo che non hai panni d'inverno da porti indosso.

2

Altro che fischio vuol la pecora.

3

Altro è correre, altro è arrivare.

4

Altro è dire, altro è fare.

5

Altro è la pratica, altro è la grammatica.

6

Altro è parlar di morte, altro è morire.

7

Altro è tendere, altro è pigliare.

8

Buona amistà è un altro parentà.

9

Chi accumula e altro ben non fa, sparagna il pane e all'inferno va.

10

Chi perde, giocherà, se l'altro vuole.

11

Chi pon suo naso a consiglio, l'un dice bianco e l'altro vermiglio.

12

Compar di Puglia, l'un tiene e l'altro spoglia.

13

Dalla neve o cotta o pesta, non caverai altro che acqua.

14

Di marzo, chi non ha scarpe vada scalzo, e chi le ha, le porti un altro po' più in là.

15

Dove stringe la scarpa, non lo sa altro che chi l'ha in piede.

16

E più disperatamente: Ed anche si dice che Specificando i mali guadagni con quest'altro dettato: cioè, far la spia-- Far grippe vale rubare.

17

E' vizio essere tristo, ed è peggio non conoscere che un altro sia buono.

18

Femmina piange da un occhio e dall'altro ride.

19

Gli uomini son come i tegoli, si danno da bere l'un con l'altro.

20

I ricchi hanno il paradiso in questo mondo, e nell'altro, se lo vogliono.

21

I servitori non sono altro che ventre.

22

Il gioco vien dall'ira, uno paga e l'altro tira.

23

Marzo non ha un dì come l'altro.

24

Morto un papa, se ne fa un altro.

25

Ogni dieci anni un uomo ha bisogno dell'altro.

26

Quando canta il cucco (cioè di primavera), un giorno molle e l'altro asciutto (ovvero un'ora bagna e l'altra è asciutto).

27

Quest'anno fignolosa, e quest'altro anno sposa.

28

Sant'Antonio (17 gennaio), gran freddura, San Lorenzo gran caldura, l'uno e l'altro poco dura.

29

Scoprire un altare per ricoprirne un altro.

30

Se non si maritassero altro che le belle, che cosa farebbero le brutte?

31

Se non vi si mette qualche altro numero, nulla vale.

32

Se un cieco guida l'altro, tutti due cascano nella fossa.

33

Se vuoi che l'amicizia si mantenga fai che un paniere vada e l'altro venga.

34

Solo allora conosciamo il male e il bene, quando l'uno parte da noi e l'altro viene.

35

Tra due poltroni il vantaggio è di chi prima conosce l'altro.

36

Un barbiere tosa l'altro.

37

Un diavolo conosce (o gastiga) l'altro.

38

Un diavolo scaccia l'altro.

39

Un giorno è maestro dell'altro.

40

Un ignorante trova sempre un altro ignorante che lo ammira.

41

Un male tira l'altro

42

Uno fa i miracoli, e un altro raccoglie i moccoli.

43

Uno fa le veci, e l`altro ha le noci.

44

Uno leva la lepre, e un altro la piglia.

45

Uno ordisce la tela, e l'altro la tesse.

46

Uno semina, e un altro raccoglie.

ALTRUI

1

A lunga corda tira, chi morte altrui desira.

2

Approfitta degli errori altrui, piuttosto che censurarli.

3

Buon pagatore, dell'altrui borsa è signore.

4

Chi all'altrui spese sa imparare, felice si può chiamare.L'errare insegna, e il maestro si paga.

5

Chi dei panni altrui si veste, presto si spoglia.

6

Chi dell'altrui prende, la sua libertà vende.

7

Chi dá del pane a cani altrui, spesso viene abbaiato dai suoi.

8

Chi fa l'altrui mestiere (o chi esce fuor del suo mestiere) fa la zuppa nel paniere (oppure chi vuol far l'altrui mestiere).

9

Chi l'altrui famiglia non guarda, la sua non mette barba.

10

Chi non apre ben gli occhi a' fatti sui, stentando va per arricchire altrui.

11

Chi per altrui mano s'imbocca, tardi si satolla.

12

Chi per altrui promette, entra per le larghe e esce per le strette.

13

Chi ride del mal d'altrui, ha il suo dietro l'uscio.

14

Chi si fa Argo dell'onore altrui, riesce talpa del suo.

15

Chi si veste dell'altrui, ben gli sta se vien spogliato.

16

Chi vuol esser discreto conosca bene altrui.

17

Chi è in altrui balìa, bisogna che ci stia.

18

Donna che piglia è nell'altrui artiglia.

19

E' meglio essere il primo in casa sua che il secondo in casa altrui.

20

Felice colui che non passa porta altrui.

21

Le lacrime per i dolori altrui presto si seccano.

22

Male altrui consiglia, chi per sé non lo piglia.

23

Non riposa colui che ha carco d'altrui.

24

Pazzo e colui, che strazia sé per dar sollazzo altrui.

25

Più vale il fumo di casa mia che l'arrosto dell'altrui.

26

Quando odi altrui mancamenti, chiudi la lingua fra i denti.

27

Savio è colui che impara a spese altrui.

28

Se d'altrui parlar vorrà, guardi se stesso e tacerà.

29

Tale dà un consiglio altrui per uno scudo, che nol torrebbe per un quattrino.

30

Tristo è quell'uccello che ha bisogno dell'altrui penne per volare.

ALZA

1

San Tommè (21 dicembre), cresce il dì quando il gallo alza un piè.

ALZARSI

1

Meglio andare a letto senza cena che alzarsi con i debiti.

AMA

1

A chi s'ama si crede.

2

Ama chi t'ama, e chi non t'ama lascia; chi t'ama di buon cuore strigni e abbraccia.

3

Ama chi t'ama, e rispondi a chi ti chiama.

4

Ama i genitori se sono buoni; soffri e taci se sono cattivi.

5

Ama l'amico tuo col vezzo e col vizio suo.

6

Ben ama, chi non oblia.

7

Chi ama bene, gastiga bene.

8

Chi ama crede.

9

Chi ama il forestiero: in capo al mese monta a cavallo, e se ne va al paese.

10

Chi ama il pericolo, perirà in esso.

11

Chi ama me, ama il mio cane.

12

Chi ama tutti non ama nessuno.

13

Chi ama, il ver non vede.

14

Chi ama, teme.

15

Chi ben ama, ben castiga.

16

Chi non ama le bestie non ama nemmeno gli uomini.

17

Chi non ama, non ha cuore.

18

Chi non dà quello che ama, non riceve quello che brama.

19

Donna che ti stringe e le braccia al collo ti cinge, poco t'ama e molto finge, e nel fine ti abbrucia e tinge.

20

Egoista e misantropo si chiama chi, fuor che se stesso, altri non ama.

21

Il beccaio non ama il pescatore.

22

Il fiore quando ama diventa frutto.

23

Il tignoso non ama il pettine.

24

Ogni formica ama il suo buco.

25

Ogni volpe ama la sua buca (o la sua tana).

26

Ognuno ama la giustizia a casa d'altri.

27

Quanto più s'ama, meno si conosce.

28

Rispetta se vuoi esser rispettato, ama e sarai per ugual modo amato.

29

Se vuoi fra i vivi far lunga dimora, i genitori tuoi ama e onora.

AMABILE

1

Chi vuol farsi amare, amabile deve diventare.

AMAMI

1

Amami poco, ma continua.

AMANTE

1

Amante non sia chi coraggio non ha.

2

Chi non ha coraggio, non faccia l'amante.

3

Chi non piglia l'amante al laccio, resta in casa a guardare il catenaccio.

4

Sdegno d'amante poco dura.

5

Uomo zelante, uomo amante.

AMANTI

1

Agli amanti fiora non gli creder mai.

2

Le belle senza dote trovano più amanti che mariti.

AMAR

1

Amar Cristo è la migliore di tutte le scienze.

2

Si può amar la salsa verde, senza mangiar le biade in erba.

AMARA

1

Colombo pasciuto, ciliegia amara.

AMARE

1

Amare e non essere amato è tempo perso.

2

Chi vuol farsi amare, amabile deve diventare.

3

Educare è amare.

AMARO

1

Amore non è senza amaro.

2

Chi ha dentro amaro, non può sputare dolce.

3

Dopo il dolce ne vien l'amaro.

4

La bellezza ha belle foglie, ma il frutto amaro.

5

Poco fiele fa amaro molto miele.

6

Vino amaro, tienilo caro.

AMARSI

1

I frati si uniscono senza conoscersi, stanno uniti senza amarsi e muoiono senza piangersi.

AMATO

1

Amare e non essere amato è tempo perso.

2

Amato non sarai se a te solo penserai.

3

Chi da Dio è amato, da lui è visitato.

4

Chi vuol essere amato convien che ami.

5

Di buone armi è armato, chi da buona donna è amato.

6

E' meglio esser amato che temuto.

7

Rispetta se vuoi esser rispettato, ama e sarai per ugual modo amato.

AMBASCIATOR

1

Ambasciator non porta pena.

AMBE

1

A Padova, i giudici danno la ragione ad ambe le parti.

AMBEDUE

1

L'ingordo cane che due lepri caccia, ben presto d'ambedue perde la traccia.

AMBIADURA

1

Perdere il trotto per l'ambiadura.

AMBIATURA

1

Cavallo vecchio, tardi muta ambiatura.

AMBO

1

Ambo lavorar, terno seguitar, quaderna e cinquinalavorar dalla sera alla mattina.

2

Che tu possa vincere un ambo al lotto!

AMI

1

Chi vuol contento il cuore ami il suo creatore.

2

Chi vuol essere amato convien che ami.

3

Se tu vuoi che ti ami, fa' che ti brami.

AMICI

1

Amici a scelta, e parenti come sono (ovvero come uno gli ha).

2

Amici cari e borsa del pari.

3

Amici cari, patti chiari, e borsa del pari.

4

Amici da starnuti, il più che tu ne cavi è un Dio t'aiuti.

5

Amici di buon giorno, son da mettere in forno.

6

Amici di profferta assai si trova.

7

Amici e muli falliscono nell'adoprarli.

8

Amici invan cerchiam che sian perfetti, io sopporto i tuoi, tu sopporta i miei difetti.

9

Amici, oro, e vin vecchio son buoni per tutto.

10

Chi vuole amici assai, ne provi pochi.

11

Cogli amici non bisogna andar co' se in capo.

12

Dagli amici mi guardi Iddio, ché dai nemici mi guardo io.

13

Donna che ha molti amici, ha molte lingue mordaci.

14

Dove due amici s'incontrano, Dio gli fa da terzo (o v'entra per terzo).

15

Dove vi son figliuoli non vi son parentiamici.

16

E' bene aver degli amici per tutto.

17

Esempi e beneficj fanno gli amici.

18

Gli amici e gli avvisi aiutano fare le faccende.

19

Gli amici hanno la borsa legata con un filo di ragnatela.

20

Gli amici sono buoni in ogni piazza.

21

I falsi amici corrono con le lepri e cacciano con i cani.

22

I libri parlano allo spirito, gli amici al cuore, il cielo all'anima e tutto il resto agli orecchi.

23

I libri, come gli amici, devono essere pochi ma buoni.

24

I veri amici sono come le mosche bianche.

25

In tempo de' fichi non si hanno amici.

26

Mercanzia non vuole amici.

27

Patti chiari, amici cari.

28

Ricco, nobile e dotto come sei, io non ti voglio fra gli amici miei .

29

Si può vivere senza fratelli ma non senza amici.

30

Si sta piu' amici a stare un po' lontani.

31

Un nemico è troppo, e cento amici non bastano.

32

Una berretta manco o più, è un quattrino di carta l'anno, poco ti costano, e amici ti fanno.

33

Val più avere amici in piazza, che danari nella cassa.

AMICIZIA

1

Amicizia da bagno, dura pochi dì.

2

Amicizia di genero, sole d'inverno.

3

Amicizia di grand'uomo e vino di fiasco, la mattina è buono e la sera è guasto (e anche Amor di servitore o di donna e vin di fiasco ecc.).

4

Amicizia riconciliata è una piaga mai saldata.

5

Amicizia stretta dal vino non dura da sera a mattino.

6

Grande amicizia genera grand'odio.

7

L'amicizia si dee sdrucire, non istracciare.

8

L'amicizia si fanno in prigione.

9

La musica ne' dissimili, e l'amicizia ne' simili.

10

Montanini e gente acquatica, amicizia e poca pratica.

11

Nelle corti, la carità è tutta estinta, né si trova amicizia se non finta.

12

Patti chiari, amicizia lunga.

13

Quattrini e amicizia rompon le braccia alla giustizia.

14

Se vuoi che l'amicizia si mantenga fai che un paniere vada e l'altro venga.

AMICIZIE

1

Le amicizie devono essere immortali, e le inimicizie mortali.

AMICO

1

Al bisogno si conosce l'amico.

2

Ama l'amico tuo col vezzo e col vizio suo.

3

Amico beneficato, nemico dichiarato.

4

Amico certo, si conosce nell'incerto.

5

Amico di buon tempo mutasi col vento

6

Amico di montagna chi lo perde vi guadagna.

7

Amico di tutti e di nessuno, è tutt'uno.

8

Amico di ventura niente vale e poco dura.

9

Amico di ventura, molto briga e poco dura

10

Amico e vino vogliono esser vecchi.

11

Amico riconciliato e non vendicato, è bastone dopo (o dietro) l'uscio.

12

Amico vecchio e casa nuova.

13

Batti il villano, e saratti amico.

14

Buono è l'amico e buono il parente, ma trista la casa dove non si trova niente.

15

Casa di terra, caval d'erba, amico di bocca, non vagliono il piede d'una mosca.

16

Cattivo amico, pessimo marito.

17

Chi cade in povertà, perde ogni amico.

18

Chi dà a credenza spaccia assai, perde l'amico e denar non ha mai.

19

Chi manca a un sol amico, molti ne perde.

20

Chi non ha amico o germano, non ha forza in braccio né in mano.

21

Chi non sa fingersi amico, non sa essere nemico.

22

Chi offende l'amico, non la risparmia al fratello.

23

Chi sempre prende e niente dona, l'amore dell'amico lo abbandona.

24

Chi sta fermo in casi avversi, buon amico può tenersi.

25

Chi trova un amico trova un tesoro.

26

Chi visita nelle nozze e non nell'infermità, non è amico in verità.

27

Chi vuol conservare un amico, osservi tre cose: l'onori in presenza, lo lodi in assenza, l'ajuti ne' bisogni.

28

Chi vuol fare onore all'amico, ciccia di troja e legna di fico.

29

Chi vuole conservare un amico, l'onori in presenza, lo lodi in assenza, l'aiuti nel bisogno.

30

Chi è diverso nell'oprare, non può molto amico stare.

31

Chi è gran nemico, è anche grande amico.

32

Chi è misero o mendico, provi tutti e poi l'amico.

33

Con ognun fa' patto, coll'amico fanne quattro.

34

Cuor sincero, amico vero.

35

Di' all'amico il tuo segreto, e' ti terrà il piè sul collo.

36

E' male amico chi a sé è nemico.

37

Essere l'amico del giaguaro.

38

Il Francese per amico, ma non per vicino, se tu puoi.

39

Il nemico, pensa che può diventarti amico.

40

In casa dell'amico ricco sempre ammonito; in quella dell'amico povero, sempre lodato.

41

L'amico accenna e non balestra.

42

L'amico certo si conosce nell'incerto.

43

L'amico dev'essere come il denaro.

44

L'amico non è conosciuto finché non è perduto.

45

L'oro s'affina al fuoco e l'amico nelle sventure.

46

Meglio perder l'amico che un bel detto.

47

Ne' pericoli si vede chi d'amico ha vera fede.

48

Nel bisogno si riconosce il vero amico.

49

Nel volerti giovar, lo stolto amico ti nuoce piú d'ogni crudel nemico.

50

Non c'è migliore specchio dell'amico vecchio.

51

Non c'è schiavo più legato, che all'amico l'obbligato.

52

Non è amico in verità chi ti visita nelle nozze e non nelle infermità .

53

amico riconciliato, né pietanza due volte cucinata.

54

Ognuno è amico di chi ha buon fico.

55

Parla all'amico come se avesse a diventar nemico.

56

Peggio è l'invidia dell'amico che l'insidia del nemico.

57

Per far un amico basta un bicchier di vino, per conservarlo è poca una botte.

58

Per un bel detto si perde un amico.

59

Prima di scegliere l'amico bisogna averci mangiato il sale sett'anni.

60

Quando il villano è sul fico, non conosceparenteamico.

61

Se trovi un amico nuovo non obliar l'antico.

62

Servire e non gradire, aspettare e non venire, stare a letto e non dormire, aver cavallo che non vuol ire e servitore che non vuole obbedire, esser in prigione e non poter fuggire, essere ammalato e non poter guarire, smarrir la strada quando un vuol ire, stare alla porta quando un non vuol aprire, avere un amico che ti vuol tradire, son dieci doglie da morire.

63

Sol di parole amico, non vale un fico.

64

Trova un amico e troverai un tesoro, dice la Bibbia e son parole d'oro.

65

Un buon libro è un buon amico.

66

Val più un amico che cento parenti.

67

Val piú un amico che cento parenti.

68

Vuol dire: lasciarsi la sua libertà, ciascuno; fabbricare fra te e l'amico un muro, ma che abbia il suo uscio.


Indice

Homolaicus - Proverbi italiani
L.R. - 2010