HOMOLAICUS - PROVERBI

GIOCA GRATIS

LEMMI

PROVERBI TROVATI

AVEVA

1

Lo spillo volendo fare a cucir con l'ago, s'avvide ch'egli aveva il capo grosso.

AVIDAMENTE

1

La gelosia é una passione che cerca avidamente quel che tormenta.

AVOLTEROSA

1

Chi fa la figliuola vezzosa, la sente avolterosa.

AVRÁ

1

Chi ben fa, ben avrá.

2

Chi spera col tor moglie uscir di guai, non avrà ben mai mai mai, mai mai.

AVRAI

1

Al fin pensa sovente, avrai sana la mente.

2

Al quintovedrai qual mese avrai.

3

Ara a fondo, mentre gli altri dormono, e avrai grasso da vendere e da conservare.

4

Come farai, così avrai.

5

Misura e pesa, non avrai contesa.

6

Non far mai bene, non avrai mai male.

7

Qual pane hai, tal zuppa avrai.

8

Quando il verno è nella state, e la state nell'invernata, non avrai buona derrata.

9

Siede e taci, e avrai pace.

AVRAN

1

Quando scherzi col gatto e l'accarezzi, non sai che fine avran mai quei vezzi.

AVREBBE

1

Se l'invidia fosse febbre, tutto il mondo n'avrebbe.

2

Se si pagasse dazio di parole, e' se n'avrebbe meno e manco.

AVREI

1

Se l'avessi conosciuta prima, non l'avrei sposata dopo.

AVUTA

1

Avuta la grazia (o passata la festa) gabbato lo santo.

AVUTO

1

Chi ha avuto il gusto, prenda il disgusto.

2

Dappoiché i decreti hanno avuto ale, e i soldati valigie, e che i monaci vanno a cavallo, ogni cosa è andata male.

3

La madre non può dire che sia suo il figliuolo finché non ha avuto il vaiuolo.

4

Molti, poi che l'hanno avuto, piangon quel che han voluto.

AVVCATO

1

Non c'è nessuna causa che non trovi il suo avvcato.

AVVEDE

1

Chi asino è e cervo esser si crede, al saltar della fossa se n'avvede.

2

Chi non ci bada, non se n'avvede.

3

Chi è asino e cervo si crede, al saltar della fossa se n'avvede.

4

Se se n'avvede me l'abbo, se non se n'avvede me la gabbo.

AVVENIRE

1

L'abito della vedova mostra il passato, gli occhi piangono il presente, e il cuore va cercando l'avvenire.

2

L'avvenire giace sulle ginocchia di Giove.

AVVENTORI

1

Gli avventori non mancano a casa Dabbene.

AVVENTURA

1

Chi non s'avventura, non ha ventura.

2

Chi non si avventura, non ha ventura.

AVVENTURATA

1

Suocera cieca, nuora avventurata.

AVVERSA

1

Contro sorte avversa ogni buon carrettier versa.

AVVERSI

1

Chi sta fermo in casi avversi, buon amico può tenersi.

AVVERSITÀ

1

Le avversità non adulano nessuno.

2

Le avversità riducono a segno.

AVVEZZA

1

La carne dell'asino è avvezza al bastone.

2

La rana avvezza nel pantano, se ell'è al monte torna al piano.

AVVEZZO

1

Chi è avvezzo a fare, non si può stare.

AVVICINA

1

Chi a piati s'avvicina, a miseria s'incammina.

2

Nessuno può trovare il legame che avvicina i pensieri.

3

Rosso di sera, buon tempo si spera; rosso di mattina, la pioggia si avvicina.

AVVIDE

1

Lo spillo volendo fare a cucir con l'ago, s'avvide ch'egli aveva il capo grosso.

AVVIENE

1

Come avviene in questi anni.

2

Presto e bene raro avviene.

3

Presto e bene, tardi avviene.

AVVILISCE

1

Il mestiere non avvilisce l'uomo.

2

La terra non avvilisce l'oro.

AVVISATO

1

Chi è avvisato, è armato.

2

Il popolo, quando falla, dev'essere gastigato; ma il principe, se erra, dev'esser avvisato.

3

Uomo avvisato è mezzo salvato.

4

Uomo avvisato, è mezzo salvo.

AVVISI

1

Gli amici e gli avvisi aiutano fare le faccende.

AVVISO

1

Detto popolare spesso è un avviso salutare.

AVVITIRE

1

Per arricchire bisogna invitire (o avvitire).

AVVOCATI

1

Buoni avvocati, cattivi vicini.

2

Di tre cose il diavolo si fa insalata, di lingua d'avvocati, di dita di notaj, e la terza è riservata.

3

Temete, litiganti sventurati, piú delle liti stesse gli avvocati.

AVVOCATO

1

Alla porta dell'avvocato non ci vuol martello.

2

Chi va in mano all'avvocato spende l'ultimo ducato.

3

E' meglio una mano dal giudice, che un abbraccio dall'avvocato.

4

L'avvocato d'ogni stagione miete e d'ogni tempo vendemmia.

5

Nessun buono avvocato piatisce mai.

6

Non c'è cattiva causa che non trovi il suo avvocato.

7

Né il medico né l'avvocato, sanno regolare il fatto proprio.

8

Piatire e litigare all'avvocato è un vendemmiare.

9

Prete, medico e avvocato. trovasi in ogni lato.

10

Signore Iddio proteggi la casa dai guai, chè avvocato, nè medico ci metta il piè mai.

11

Tre cose simili; prete, avvocato e morte. Il prete toglie dal vivo e dal morto; l'avvocato vuol del diritto e del torto; e la morte vuole il debole e il forte

AZIONI

1

Ognuno è figlio delle proprie azioni.

BABBIONE

1

Pietra, calcina e sabbione, mercanzia da babbione.

BABBO

1

Babbo e mamma non campano sempre.

2

Figlio di fava e babbo di lino.

BACATO

1

Chi vuole il buon bacato, per San Marco o posto o nato.

BACCELLI

1

Chi fa le fave senza concio, le raccoglie senza baccelli.

2

Chi ha mangiato i baccelli, spazzi i gusci.

BACCELLO

1

Chi pianta le fave senza concime le raccoglie senza baccello.

BACCHETTA

1

A mal villano non gli dar bacchetta in mano.

2

Con una bacchetta d'oro si può spillar vino da una roccia.

BACCHETTONI

1

Bacchettoni e collitorti, che il diavol se li porti.

BACCO

1

Bacco, tabacco e Venere riducon l'uomo in cenere.

2

Quando Bacco trionfa, il pensier fugge.

3

Senza Cerere e Bacco è l'amor debole e fiacco.

4

Veneziani, gran Signori, Padovani, gran dottori, Vicentini, magna gatti, Veronesi tutti matti, Udinesi castellani, col cognome di Furlani, Trevisani, pane e trippe, Rovigotti, Bacco e pippe, Cremaschi, fa cogioni, i Brescian, tagliacantoni, ne volete de' più tristi?

BACHI

1

Chi ha bachi non dorma.

2

Quando l'anno vien bisesto, non por bachi e non far nesto.

BACI

1

La compagnia di Campi, passi e non baci.

BACIA

1

V'è chi bacia tal mano che vorrebbe veder mozza.

BACIATA

1

Bocca baciata non perde ventura.

BACIO

1

Bacio di bocca spesso cuor non tocca.

BACO

1

A San Marco (25 aprile) il baco a processione.

BADA

1

Chi non ci bada, non se n'avvede.

2

Trentadue denti non riescono a tenere a bada una lingua.

BADARE

1

Servi, e non badare a chi

BADI

1

Chi burla lo zoppo, badi d'essere dritto.

BADÌA

1

Casa mia, casa mia, per piccina che tu sia (o bella o brutta che tu sia),tu mi sembri una badìa.

2

Per San Donato (7 agosto), l'inverno è nato; per San Lorenzo, gli è grosso come un giovenco; per Santa Maria, quanto una Badia.

BADILE

1

Fa più il padrone co' suoi occhi, che l'opre col badile.

BAFFA

1

Quel che vien di ruffa raffa, se ne va di buffa in baffa.

BAGNA

1

Chi sta a casa, non si bagna.

2

Chi va a casa, non si bagna.

3

Nuvolo di montagna non bagna la campagna.

4

Quando canta il cucco (cioè di primavera), un giorno molle e l'altro asciutto (ovvero un'ora bagna e l'altra è asciutto).

5

Quando l'Angiolo si bagna l'ale, piove fino a Natale.

BAGNANO

1

Quando si bagnano le Palme si bagnano anche l'ova.

BAGNATA

1

A vendemmia bagnata la botte è tosto consolata.

2

Chi ara terra bagnata per tre anni l'ha dissipata.

BAGNATO

1

Marzo asciutto, e april bagnato, beato il villan c'ha seminato.

2

Se non è zuppa è pan bagnato (molle).

BAGNO

1

Amicizia da bagno, dura pochi dì.

BALDA

1

Maggio fresco e casa calda, la massaia sta lieta e balda.

BALDEZZA

1

Baldezza di signore, cappello di matto.

2

Gran dote, gran baldezza.

BALENE

1

I granchi vogliono mordere le balene.

BALESTRA

1

Aria di finestra, colpo di balestra.

2

L'amico accenna e non balestra.

BALESTRO

1

Femmìna d'abito adorno, balestro attorno.

BALÌA

1

Chi è in altrui balìa, bisogna che ci stia.

BALLA

1

Assai ben balla a chi fortuna suona.

2

Chi se ne sta con una man sopra l'altra, il diavolo balla nel grembiule.

3

In casa de' sonatori non ci si balla.

4

Mal si balla se dal cuor non viene.

5

Senza suono non si balla.

6

Si balla bene sulle sale degli altri.

BALLANO

1

Quando la gatta non è in casa, i topi ballano.

2

Quando manca la gatta (o quando la gatta non è in paese) i topi ballano.

BALLAR

1

Chi ha da morir di forca, può ballar sul fiume.

BALLARE

1

Il vino fa ballare i vechi.

BALLE

1

Ai segni si conoscon le balle.

BALORDO

1

Al balordo mutagli gioco.

BALZA

1

Quando la palla balza, ciascuno sa darle.

BALZI

1

Quel che vien di salti, va via di balzi.

BAMBARA

1

Il gioco di bambara, chi più vede manco impara.

BAMBIN

1

A sangue rimescolato il bambin non va addormentato.

2

Al bambin che non ha denti, freddo fa di tutti i tempi.

3

Bambin d'un anno rigetta il latte dal calcagno.

BAMBINI

1

E' meglio educare i bambini con le parole che con la verga.

BAMBINO

1

Chi vuol vedere il bambino fiorito, non lo levi dal pan bollito.

2

Latte e vino ammazza il bambino.

3

Le ricchezze in mano d'un giovane, sono come rasojo in mano di un bambino.

4

Quando il bambino sta a sedere la poppa la gli è bere.

BANCHETTO

1

Mente sicura, banchetto continuo.

BANCHI

1

Novelle di Banchi (o di mercato), promesse di fuorusciti, favole di commedianti.

BANCO

1

Non sempre sta il giudice a banco.

BANDI

1

Bandi da Siena (o da Poppi), per chi sì e per chi no.

BANDIERA

1

Arme certa alla bandiera.

2

Bandiera rotta fa onore al capitano.

3

Quando il cieco porta la bandiera, guai a chi vien dietro!

4

Soldati buoni si vuole avere intorno all'insegna o bandiera, che perduta fa sbandare l'esercito.

BANDITA

1

Guardati dalla donna di festa e dalla bandita di grazia.

BANDITI

1

Sogni di banditi, fantasie di storpiati, disegni di falliti.

BANDO

1

Bando bolognese, dura trenta giorni meno un mese.

2

Bando di Ciompi, durava tre dì.

BARA

1

Fino alla bara sempre se ne impara.

2

Ogni volta che uno ride, leva un chiodo alla bara.

3

Tra la culla e la bara ogni cosa è incerta.

4

Tutte le volte che si ride si toglie un chiodo alla bara.

BARATTA

1

Chi baratta, ha rozze.

2

Chi baratta, imbratta.

BARATTÒ

1

Chi barattò lardo per lardo, tutto sa di garanzino.

BARBA

1

A fare il fabbro con la barba, e alle lettere con la bava.

2

Barba canuta non è creduta, s'egli è rapà e' dice la verità.

3

Chi barba non ha e barba tocca, si merita uno schiaffo nella bocca.

4

Chi l'altrui famiglia non guarda, la sua non mette barba.

5

E' meglio star sotto barba, che sotto bava.

6

Gallo senza cresta è un cappone, uomo senza barba è un minchione.

7

La barba non fa il filosofo.

8

La sapienza non sta nella barba.

9

Non dir le cose tue né ad uom senza barba, né a donna senza petto.

10

Poca barba e men colore, sotto il ciel non è il peggiore.

11

Sant'Antonio dalla barba bianca, se non piove, la neve non manca.

BARBERÌA

1

Chi non vuol essere in libertà, possa essere schiavo in Barberìa.

BARBIERE

1

Il barbiere non si contenta del pelo.

2

Un barbiere tosa l'altro.

BARBUTA

1

Donna barbuta coi sassi si saluta.

2

Donna barbuta è sempre piaciuta.

BARCA

1

Barca rotta, marinaio scapolo.

2

Mal va la barca senza remo.

BARCAIOLO

1

Promesse di barcaiolo e incontro d'assassini, sempre costano quattrini.

BARCARUOLO

1

Chi è oste o fornaio, e fa il barcaruolo, dato gli sia d'un mazzuolo.

BARI

1

San Niccolò di Bari (6 maggio), la festa degli scolari.

BARILE

1

Aprile, ogni giorno un barile

2

D'aprile ogni goccia un barile.

3

Quando imbrocca d'aprile, vacci col barile; quando imbrocca di maggio, vacci per assaggio; quando imbrocca di giugno, vacci col pugno.

4

Si pigliano più mosche in una gocciola di mèle che in un barile d'aceto.

5

Si prendono più mosche con una goccia di miele che con un barile d'aceto.

6

Tanta bocca ha il barile, quanta la botte.

BARILI

1

Tra corsale e corsale non si guadagna se non barili vuoti.

BARNABÀ

1

A San Barnabà (11 giugno) la falce al prà, o piglia la falce, e in Maremma va.

BARONI

1

Nelle stracce e negli straccioni s'allevano di gran baroni.

BASETTE

1

Dalle donne con le basette, Dio ci guardi, le son saette.

BASSA

1

Aria bassa senz'acqua non passa.

2

Pasqua venga alta o venga bassa, la vien con la foglia o con la frasca.

3

Quando è alta la passione è bassa la ragione.

4

Spada in bassa mano, non è senza taglio.

BASSE

1

Alte o basse nell'aprile son le pasque.

BASSETTA

1

I Veneziani alla mattina una messetta, dopo desinare una bassetta, e la sera una donnetta.

BASSI

1

La saetta non cade in luoghi bassi.

2

Occhi bassi e cuor contrito, la bizzoca vuol marito.


Indice

Homolaicus - Proverbi italiani
L.R. - 2010