HOMOLAICUS - PROVERBI

GIOCA GRATIS

LEMMI

PROVERBI TROVATI

RASCIUGHI

1

Chi ha fatto la piscia a letto la rasciughi.

RASO

1

Seta e raso, spengono il fuoco in cucina.

RASOI

1

Chi affoga s'appiccherebbe alle funi del cielo (ovvero s'attaccherebbe ai rasoi).

RASOIO

1

Più si sente un taglio di rasoio che dieci di spada.

RASOJO

1

Le ricchezze in mano d'un giovane, sono come rasojo in mano di un bambino.

RASPA

1

Ogni gallina raspa per se stessa.

2

Si predica bene e si raccola (o si raspa) male.

RASPI

1

Chi di gallina nasce convien che razzoli (o raspi).

RASSERENA

1

Arco da mattina, empie le mulina (o la marina); arco da sera, tempo rasserena.

RASSETTA

1

Chi non rassetta il buchino, rassetta il bucone.

RASSETTARE

1

Chi non sa rammendare (o rassettare) non sa partorirerilevare.

RASTELLA

1

Mal beata quella scodella, dove sette man rastella.

RAVENNA

1

Milano la grande, Vinegia la ricca, Genova la superba, Bologna la grassa, Firenze la bella, Padova la dotta, Ravenna l'antica, Roma la santa.

RAVIGGIOLI

1

Castroni pugliesi, mannarini pistolesi, gran siciliano, zucchero di Candia, cera veneziana, magli romaneschi, sproni viterbesi, cacio di Creta, raviggioli fiorentini.

RAVVIA

1

Befania, tutte le feste manda via; e Santa Maria, tutte le ravvia.

RAZZA

1

Chi troppo ride ha natura di matto; e chi non ride è di razza di gatto.

2

Tutti voglion vedere i matti in piazza, ma nessuno della sua razza.

RAZZOLA

1

Tanto razzola la gallina che trova la sua pipìta.

2

Tanto razzola la gallina, che scuopre il coltello che l'ammazza.

RAZZOLAVA

1

Far come padre Zappata, che predicava bene e razzolava male.

RAZZOLI

1

Chi di gallina nasce convien che razzoli (o raspi).

REA

1

Buono studio rompe rea fortuna.

REALE

1

Olio, ferro e sale, mercanzia reale.

2

Quando il tempo è reale, tramonana la mattina, la sera maestrale.

RECA

1

Diavol reca, e diavol porta.

RECAPITO

1

La buona mercanzia trova presto recapito.

RECARE

1

Tirare (o recare) l'acqua al proprio mulino.

RECIPE

1

Per le donne in convulsione, è un gran recipe il bastone.

REDATO

1

Non s'apprezza ben redato, quanto ben da sé acquistato.

REDIMERTI

1

Fai un passo falso oggi e cento vite non basteranno a redimerti.

REFE

1

Bisogna compartire il refe secondo le pezze.

REGGE

1

Donna che regge all'oro, val piu d'un gran tesoro

2

La briglia regge il cavallo, e la prudenza l'uomo.

3

Non è buon re, chi non regge sé.

4

Sacco vuoto non si regge diritto (o in piedi, o non sta ritto).

REGGENTI

1

Spesso il male vien da' reggenti.

REGGIO

1

Parma bell'arma, Reggio gentile e Modena un porcile.

REGI

1

Le leggi si volgono dove i regi vogliono.

REGINA

1

De' vizi è regina l'avarizia.

2

Del vizi è regina l'avarizia.

REGNA

1

Dove regna amore, non si conosce errore.

2

Dove regna il vino non regna il silenzio.

3

Il male non dura, il bene non regna.

4

L'invidia regna fin ne' cani.

5

La pretensione non regna.

REGNARE

1

Chi non sa fingere, non sa regnare.

2

Paura de' birri, desio di regnare, fanno impazzare.

REGNI

1

Benché regni, il cattivo sempre serve.

2

L'avarizia de' re, peste dei regni.

REGNO

1

Vesti un legno, pare un regno.

REGOLA

1

Dove non è regola, non ci sta frati.

2

Meglio aver regola che rendita.

3

Non c'è regola senza eccezione (o l'eccezione conferma la regola).

REGOLARE

1

Né il medico né l'avvocato, sanno regolare il fatto proprio.

RELATORE

1

A pazzo relatore, savio ascoltatore.

RELIGIONE

1

Chi ha religione non va in prigione.

2

Ciascuno crede che la sua religione sia la migliore.

3

La religione non muore.

RELIQUIE

1

Ogni prete loda le sue reliquie.

2

Pazzo è quel prete che biasima le sue reliquie.

REMO

1

Mal va la barca senza remo.

REMUNERATO

1

Chi serve a ufo o male remunerato è miracolo se non falla.

RENA

1

Chi fonda in sul popolo fonda in sulla rena.

2

Chi offende scrive nella rena; chi è offeso, nel marmo.

RENDE

1

Amor non si compra, ne' si vende, ma in premio d'amor, amor si rende.

2

Amore non si compra né si vende, ma in premio d'amor, amor si rende.

3

Chi ben si guarda, scudo si rende.

4

Chi lavora di settembre, fa bel solco e poco rende.

5

Comun servigio ingratitudin rende.

6

Dicembre piglia e non rende.

7

Dio perdona a chi offende, non a chi toglie e non rende.

8

Finché la pende, la rende.

9

Genova, prende e non rende.

10

L'ombra del convento la rende il cento per cento.

11

L'oro non è né buonocattivo, ma tale lo rende chi ne fa uso.

12

L'oro rende sordo e la fortuna cieco.

13

La morte ci rende uguali nella sepoltura, disuguali nell'etemità.

14

Quel che leva l'alido, l'umido lo rende; quel che leva l'umido, l'alido non lo rende.

15

Se mala man non prende, canton di casa rende.

16

Vento al visaggio rende l'uomo saggio.

RENDER

1

L'ingrato colle bestie si conviene, che non sa se non render mal per bene.

RENDERÀ

1

Nutri la serpe in seno, ti renderà veleno

RENDERE

1

Accattare e non rendere, è vivere senza spendere.

2

Chi non vuol rendere, fa male a prendere.

3

Il bel rendere, fa il bel prestare.

4

Rendere pan per focaccia.

5

Salutare è cortesia, rendere il saluto è obbligo.

6

Tre cose fanno l'uomo ricco, guadagnare e non ispendere, promettere e non attendere, accattare e non rendere.

RENDITA

1

L'ultima rendita è quella dei minchioni.

2

Meglio aver regola che rendita.

RENDITE

1

La provvidenza val più delle rendite.

RENDON

1

Paesi fecondi, rendon molti vagabondi.

RENDONO

1

Complimenti e inchini, costano poco e rendono milioni.

2

I pericoli e le croci rendono gli uomini più seri e diligenti.

3

Tre cose rendono onore al fanciullo: lavoro, studio e disciplina.

REO

1

La pietra del ministro al reo non giova.

2

Meglio assolvere un reo che condannare un innocente.

REPARATA

1

A Santa Reparata (8 ottobre) ogni oliva olivata (ovvero inoliata).

REPENTE

1

Chi troppo in alto sal, cade repente precipitevolissimevolmente.

REPUTAZIONE

1

Chi acquista reputazione, acquista roba.

2

Guardati da chi non ha cura della sua reputazione.

3

Reputazione e guadagno non istanno quasi mai nello stesso sacco.

4

Val più un'oncia di reputazione che mille libbre d'oro.

RESIDENZA

1

Ricchezza e scienza insieme non hanno residenza

RESO

1

Quel che è fatto è reso.

RESPIRAR

1

Gode di respirar dell'aria nova.

RESTA

1

A chi fa casa (o s'accasa) la borsa resta rasa.

2

Chi dice quel che sa, e dà quel che ha, non gli resta nulla.

3

Chi ha preso resta preso.

4

Chi non piglia l'amante al laccio, resta in casa a guardare il catenaccio.

5

Chi resta in casa e manda fuor la moglie, Semina roba e disonor raccoglie.

6

Chi va per uccellar resta impaniato.

7

I ragazzi son come la cera, quel che vi si imprime resta.

8

L'altissimo di sopra ne manda la tempesta, l'altissimo di sotto ne mangia quel che resta, e in mezzo a due altissimi restiamo poverissimi.

9

La gallina che resta in casa sempre becca.

10

La menzogna sempre resta con vergogna.

11

Non resta carne in beccheria per trista che la sia.

12

Passata la festa, il pazzo in bianco resta.

13

Una bella scarpa resta una bella ciabatta.

RESTANO

1

Le parole volano e gli scritti restano (o rimangono).

2

Se ne vanno gli amori e restano i dolori.

RESTI

1

Non si dee dar tanto a Pietro, che Paolo resti indietro.

RESTIAMO

1

L'altissimo di sopra ne manda la tempesta, l'altissimo di sotto ne mangia quel che resta, e in mezzo a due altissimi restiamo poverissimi.

RESTITUIRE

1

Dal rubare al restituire si guadagna trenta per cento.

RESTO

1

Ciò che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla.

2

I libri parlano allo spirito, gli amici al cuore, il cielo all'anima e tutto il resto agli orecchi.

3

Iddio solo può consolare, tutto 'l resto è un tribolare.

4

Nel matrimonio un mese di miele e il resto di fiele.

5

caldogelo non restò mai in cielo.

RETE

1

Chi alle bugie con le bugie fa scudo, copre con sottil rete un corpo ignudo.

2

Chi ha la volpe per comare, porti la rete a cintola.

3

E' un di più tender bene, se la rete non tiene.

4

Rete nuova non piglia uccello vecchio.

RETI

1

C'e' un tempo per pescare e un tempo per asciugare le reti.

RETTA

1

Chiretta al cervello degli altri butta via il suo.

2

Dar retta ai genitori è lode ai figli.

3

Un uccello ammaliziato non dà retta alla civetta.

RETTO

1

Ogni buon detto è fatto retto.

RETTORICA

1

L'amore, l'inganno e il bisogno insegnano la rettorica.

RIA

1

Buona guardia schiva ria ventura.

2

Quel che si fa, si rià.

3

Tre cose cacciano l'uomo di casa, il fumo, la casa mal coperta e la ria femmina.

RIACCENDE

1

Servigio riaccende amore.

RIAVER

1

Chi si vuol riaver, non giochi più.

RIBALDI

1

Il cortigiano è la seconda specie de' ribaldi.

RIBALTA

1

Essere sotto le luci della ribalta.

RIBOBOLO

1

Firenze burlano chiunque passa e a tutti danno il suo ribobolo.

RICADERE

1

L'errore del messaggio non puo' ricadere sul messaggero.

RICADUTE

1

Le ricadute son peggio delle cadute.

RICAMATO

1

E' meglio andare in paradiso stracciato, che all'inferno in abito ricamato.

RICASCA

1

Quando il grano ricasca, il contadino si rizza.

RICATTA

1

Chi s'adira non si ricatta.

RICAVA

1

Chi pratica persone ricche e potenti ricava sempre qualche cosa.

RICCA

1

Il bianco e il nero han fatta ricca Vinegia.

2

Mamma mia sempre, ricca o povera che tu sia.

3

Milano la grande, Vinegia la ricca, Genova la superba, Bologna la grassa, Firenze la bella, Padova la dotta, Ravenna l'antica, Roma la santa.

4

Vanga piatta poco attacca; vanga ritta, terra ricca; vanga sotto, ricca al doppio.

RICCHE

1

Chi pratica persone ricche e potenti ricava sempre qualche cosa.

RICCHEZZA

1

Dove più ricchezza abbonda, più di lei voglia s'affonda.

2

L'industria fa la ricchezza.

3

La ricchezza non s'acquista senza fatica, non si possiede senza timore, non si gode senza peccato, non si lascia senza dolore.

4

Nave vecchia, ricchezza del padrone.

5

Ogni ricchezza corre al suo fine.

6

Ricchezza e scienza insieme non hanno residenza

7

Ricchezza mal disposta, a povertà s'accosta.

8

Ricchezza non fa gentilezza.

9

Ricchezza poco vale a quel che l'usa male.

RICCHEZZE

1

Bellezza e nobiltà danno ricchezze.

2

Le ricchezze hanno l'ali.

3

Le ricchezze in mano d'un giovane, sono come rasojo in mano di un bambino.

4

Le ricchezze sono come il concio, ammassato puzza, e sparso fertilizza il campo.

5

Sogni de' Principi, ricchezze di poveri.

RICCHI

1

Alleva i tuoi figli poveretti, se tu li vuoi ricchi e benedetti.

2

Da ricchi impoveriti e da poveri arricchiti, prega Dio che t'aiti.

3

Gli errori dei medici li ricopre la terra, quelli dei ricchi il denaro.

4

I poveri cercano il mangiare per lo stomaco, ed i ricchi lo stomaco per il cibo.

5

I ricchi hanno il paradiso in questo mondo, e nell'altro, se lo vogliono.

6

L'ora del desinare, pe' ricchi quand'hanno appetito, pei poveri, quand'hanno da mangiare.

7

Per la ragion di Stato e di confini, son rovinati ricchi e poverini.

8

Tutti i liberi sono ricchi e tutti gli schiavi sono poveri.

RICCI

1

La donna ha più capricci che ricci.

RICCIO

1

Ogni riccio un capriccio.

RICCO

1

All'uomo ricco berretto torto.

2

Assai è ricco a chi non manca.

3

Avaro agricoltor non fu mai ricco.

4

Chi ben serve non sarà mai ricco.

5

Chi fa carità è ricco e non lo sa.

6

Chi fosse indovino, sarebbe ricco.

7

Chi ha la sanità è ricco e non lo sa.

8

Chi non ha debiti è ricco.

9

Chi non ha gran voglie, è ricco.

10

Chi sapesse tutto innanzi, sarebbe presto ricco.

11

Chi è ricco, ha ciò che vuole.

12

E' gran pazzia il viver poco per morir ricco.

13

E' meglio servire un ricco avaro, che un povero liberale.

14

Fammi indovino, ti farò ricco.

15

Fammi povera, ti farò ricco.

16

Gennaio secco, lo villan ricco.

17

Il generoso si crede ricco e l'avaro povero.

18

Il più ricco è il più dannoso.

19

Il povero mantiene il ricco.

20

In casa dell'amico ricco sempre ammonito; in quella dell'amico povero, sempre lodato.

21

L'ira fa il ricco odiato e il povero disprezzato.

22

Nella casa dov'è un buon dottore o un ricco prete, non si sentefamesete.

23

Non l'oro ma il cuore fa l'uomo ricco.

24

Non è ricco chi il denaro tiene chiuso, ma chi lo spende per farne buon uso.

25

Puoi essere colto, ricco, illustre e chiaro, se non hai civiltá sei un somaro.

26

Quando il povero dona al ricco, il diavolo se la ride.

27

Quando piove per San Filippo (26 maggio) il povero non ha bisogno del ricco.

28

Ricco, nobile e dotto come sei, io non ti voglio fra gli amici miei .

29

Tanto mangia il povero quanto il ricco.

30

Tre cose fanno l'uomo ricco, guadagnare e non ispendere, promettere e non attendere, accattare e non rendere.

31

Un ricco solo impoverisce molti.


Indice

Homolaicus - Proverbi italiani
L.R. - 2010