HOMOLAICUS - PROVERBI

GIOCA GRATIS

LEMMI

PROVERBI TROVATI

PIEDE

1

Anche chi tiene il piede aiuta a scorticare.

2

Casa di terra, caval d'erba, amico di bocca, non vagliono il piede d'una mosca.

3

Chi tiene il piede in due staffe spesso se lo trova fuori.

4

Dove stringe la scarpa, non lo sa altro che chi l'ha in piede.

5

E' meglio cader dal piede, che dalla vetta

6

Giudice e scrivano vuol tenere il piede in mano.

7

Il più corto torna (o rimane) da piede.

8

Piede alla culla e mano al fuso, mostrano la buona massaja.

PIEDI

1

Chi butta via oro con le mani, lo cerca co' piedi.

2

Chi non vuol piedi sul collo non s'inchini.

3

Chi si stende più del lenzuolo, si scuopre da piedi.

4

Chi va a cavallo da giovane, va a piedi da vecchio.

5

Dai giudici galliziani, vacci coi piedi nelle mani.

6

Due piedi non istanno bene in una calza.

7

E' meglio sdrucciolar co' piedi che colla lingua.

8

L'impazienza siede sempre con i piedi sui carboni ardenti.

9

La roba si fa colle mani, e si disfà co' piedi.

10

La superbia andò a cavallo e tornò a piedi.

11

La superbia andò a cavallo, e tornò a piedi.

12

Non tutti i piedi stanno bene in una scarpa.

13

Sacco vuoto non si regge diritto (o in piedi, o non sta ritto).

PIEGA

1

II ramo si piega quandgiovane.

2

L'acciaio si rompe, e il ferro si piega.

PIEGAR

1

E' meglio piegar che rompere

PIEI

1

Legami mani e piei, e gettami tra' miei.

PIEMONTE

1

Il Piemonte è la sepoltura dei Francesi.

2

In Sardegna non vi son serpenti, né in Piemonte bestemmie.

PIEN

1

Sdegno e vergogna son pien d'ardire.

2

Trieste pien de peste; Città nova, chi non vi porta non vi trova; Rovigno pien de ingegno, spacca i sassi come il legno;Capodistria, pedocciosa; Isola famosa; a Piran buon pan; Umago, tre preti e un zago (ragazzo che serve messe); una femmina da ben, e il pievan che la mantien.

PIENA

1

A pancia piena si consulta meglio.

2

Dove non n'è, non ne toglie neanche la piena.

3

Massaia piena fa tosto da cena.

4

Non si può avere la botte piena e la moglie briaca.

5

Quando la cornamusa è piena, comincia a suonare.

6

Se la casa è piena, presto si fa da cena.

7

Volere la botte piena e la moglie ubriaca.

PIENE

1

Del senno di poi son piene le fosse.

PIENI

1

Prosopopea di pedanti e sudiciume di fanti, ne son pieni tutti i canti.

2

Quando la luna è tonda i granchi son pieni.

PIENO

1

Alla guerra si va pieno di danari, e si torna pieno di vizi e di pidocchi.

2

Bergamaschi, Fiorentini e passere, n'è pieno tutto il mondo.

3

Di casa la gatta il topo non esce a corpo pieno.

4

In anno pieno il grano è fieno, in anno malo la paglia vale quanto il grano.

5

Nel febbraio la beccaccia fa il nido, nel marzo tre o quattro, nell'aprile pieno il covile, nel maggio tra le frasche, nel giugno come un pugno, nell'agosto non ucciderla al corso.

6

Nessuno dice che il suo granajo è pieno.

7

Non fu mai sacco si pieno, che non v'entrasse ancora un grano.

8

O di paglia o di fieno pur che il corpo sia pieno.

9

Sacco pieno rizza l'orecchio.

10

Vorrebbe l'avaro dal donare alieno, che di prodighi fosse il mondo pieno.

PIERO

1

Per San Piero (29 giugno), o paglia o fieno.

PIETANZA

1

amico riconciliato, né pietanza due volte cucinata.

PIETOSA

1

La madre pietosa fa la figliuola tignosa.

PIETOSO

1

Il medico pietoso fa la piaga verminosa (o puzzolente).

PIETRA

1

A buona lavandaia non mancò mai pietra.

2

A goccia a goccia si scava la pietra.

3

Gli scarpelli, la pietra la gli sciupa, e la pietra la gli accomoda.

4

L'oro si prova con la pietra di paragone e l'uomo con l'oro puro.

5

La goccia scava la pietra.

6

La pietra del ministro al reo non giova.

7

Non mordere se se non sai se è pietra o pane.

8

Parole di bocca e pietra gettata,

9

Piccola pietra gran carro riversa.

10

Pietra mossa non fa musco.

11

Pietra, calcina e sabbione, mercanzia da babbione.

12

Tanto è dir pietra in uscio, come uscio in pietra.

13

Una legge sulla pietra e' pietra, una legge nel petto è vita.

PIETRE

1

Il tempo fa le pietre e poi le divora.

PIETRO

1

Chi loda San Pietro, non biasima San Paolo.

2

Non si dee dar tanto a Pietro, che Paolo resti indietro.

PIEVAN

1

Trieste pien de peste; Città nova, chi non vi porta non vi trova; Rovigno pien de ingegno, spacca i sassi come il legno;Capodistria, pedocciosa; Isola famosa; a Piran buon pan; Umago, tre preti e un zago (ragazzo che serve messe); una femmina da ben, e il pievan che la mantien.

PIFFERI

1

Fare come gli zufoli (ma più com. i pifferi) di montagna (che andarono per suonare e tornarono suonati)

PIGIONE

1

Dov'è il guadagno, si paga volentieri la pigione.

PIGLI

1

Chi ha la coda di paglia, ha sempre paura che gli pigli fuoco.

2

Chi è uso alla zappa, non pigli la lancia.

PIGLIA

1

A chi ti porge il dito, tu piglia il dito e la mano.

2

A San Barnabà (11 giugno) la falce al prà, o piglia la falce, e in Maremma va.

3

Campiglia, ingrassa il porco, e poi lo piglia.

4

Chi di gatta nasce sorci piglia, se non gli piglia non è sua figlia.

5

Chi dorme non piglia pesci.

6

Chi nasce di gatta, piglia i topi al buio.

7

Chi non piglia l'amante al laccio, resta in casa a guardare il catenaccio.

8

Chi non piglia uccelli, mangi la civetta.

9

Chi per amor si piglia, per rabbia si lascia (ovvero per rabbia si scapiglia).

10

Chi pesca con l'amo d'oro, qualcosa piglia sempre.

11

Chi piglia l'anguilla per la coda e la donna per la parola, può dire di non tener nulla.

12

Chi piglia la lancia per la punta, la spezza o non la leva di terra.

13

Chi piglia moglie e non sa l'uso, assottiglia le gambe e allunga il muso.

14

Chi piglia moglie per denaj, spesso sposa liti e guai.

15

Chi se ne piglia, muore.

16

Chi si piglia solo per amore, di rabbia muore.

17

Chi si somiglia, si piglia.

18

Come uno piglia moglie, egli entra nel pensatoio.

19

Dicembre piglia e non rende.

20

Donna che per amor si piglia, si tenga in briglia.

21

Donna che piglia è nell'altrui artiglia.

22

E' meglio un tieni tieni, che cento piglia piglia.

23

Gatto che non è goloso non piglia mai sorcio.

24

Il prim'anno che l'uomo piglia moglie, o s'ammala o s'indebita.

25

L'aquila non piglia mosche.

26

La vecchia mal raddotta, sulla sera la piglia la rocca.

27

Male altrui consiglia, chi per sé non lo piglia.

28

Marito e figli come Dio te gli dà così te gli piglia.

29

Non comincia fortuna mai per poco, quando un mortal si piglia a scherno e gioco.

30

Non si piglia il vento alla vela, senza licenza del nocchiero.

31

Ognuno piglia le proprie oche per cigni.

32

Per San Tomè, piglia il porco per lo piè.

33

Per Sant'Andrea piglia il porco per la sèa (setola); se tu non lo puoi pigliare, fino a Natale lascialo andare.

34

Piglia casa con focolare, e donna che sappia filare.

35

Piglia il bene quando viene, ed il male quando conviene.

36

Qual figlia vuoi, tal moglie piglia

37

Quando il pagliajo vecchio piglia fuoco, si spenge male.

38

Rete nuova non piglia uccello vecchio.

39

Secondo vuoi la famiglia, la moglie piglia.

40

Spesso l'uomo ingannato si trova che piglia donna a vista e non a prova.

41

Tal piglia leoni in assenza, che teme un topo in presenza.

42

Uno leva la lepre, e un altro la piglia.

PIGLIALI

1

I consigli e il villano pigliali alla mano.

2

Moglie e ronzino pigliali dal vicino.

PIGLIALO

1

Genovese aguzzo, piglialo caldo.

PIGLIAN

1

Le donne piglian ben le pulci.

2

Le parole piglian poco posto.

PIGLIANE

1

Quando puoi aver del bene, pigliane.

PIGLIANO

1

Anco le volpi vecchie si pigliano (o rimangono al laccio).

2

I birri pigliano, e il popolo impicca.

3

I figliuoli de' gatti pigliano i topi.

4

Nel mar grosso si pigliano i pesci grossi.

5

Nelle grandi acque si pigliano i pesci.

6

Quando i vecchi pigliano moglie, le campane suonano a morto.

7

Si pigliano più mosche in una gocciola di mèle che in un barile d'aceto.

PIGLIAR

1

A pigliar non esser lente, a pagar non esser corrente

2

L'utile fa pigliar parte.

3

Nel pigliar non si falla.

4

Pigliar moglie, suona bene e poi sa male.

PIGLIARE

1

Altro è tendere, altro è pigliare.

2

Chi il suo can vuole ammazzare, qualche scusa sa pigliare.

3

Non si vuol pigliare tutte le mosche che volano.

4

Per Sant'Andrea piglia il porco per la sèa (setola); se tu non lo puoi pigliare, fino a Natale lascialo andare.

PIGLIERÀ

1

Chi mi piglierà di notte, mi lascerà di giorno.

PIGNATTA

1

Chi è vicino alla pignatta, mangia la minestra calda.

2

Pignatta vuota e boccale asciutto, guasta il tutto.

PIGNOLI

1

E' meglio stare al bosco e mangiar pignoli, che stare in Castello con gli Spagnoli.

PIGOZZO

1

Quando canta il pigozzo (picchio) di gennaio, tieni a mano il pagliaio.

PIGRIZIA

1

Molte volte si perde per pigrizia, quel che s'è guadagnato per giustizia.

2

Non fece mai prodezze la pigrizia.

PIGRO

1

A porco pigro (o peritoso) non cadde (o non toccò) pera mezza.

2

Il pigro è sempre in bisogno.

PILLOLA

1

Amore è una pillola inzuccherata.

2

Se la pillola avesse buon sapore, dorata non sarebbe per di fuore.

PILUCCATORI

1

Procuratori, pelatori, piluccatori, pericolatori.

PINCIONE

1

Egli è meglio pincione in mano che tordo in frasca.

PIO

1

Or che son Pio, non vi vogl'io.

PIOGGIA

1

Cielo a pecorelle, acqua (o pioggia) a catinelle.

2

E' meglio pioggia e vento che non il mal tempo.

3

Non fu mai vento senz'acqua; non fu pioggia senza vento.

4

Pioggia in istrada tempesta in bottega.

5

Quando il villano tratta ben, la pioggia secca il fien.

6

Rosso di sera, buon tempo si spera; rosso di mattina, la pioggia si avvicina.

7

Seren d'inverno e pioggia d'estate, e vecchia prosperitate, non durano tre giornate.

PIOMBA

1

La vendetta di Dio non piomba in fretta.

PIOMBINO

1

muli, né mulini, né compari dell'Isola (d'Elba), né moglie di Piombino.

PIOMBO

1

In guaina d'oro, coltello di piombo.

2

Sotto piombo si trovano le vene d'oro.

PIOVA

1

I nostri vecchi istavan cent'anni col culo a la piova prima di fare un proverbio.

2

Quando ha tonato e tonato, bisogna che piova.

3

Tre calighi fa una piova, tre piove una brentana, e tre festini una......

PIOVE

1

Aprile n'ha trenta, se piove trentuno, non fa male a nessuno.

2

Aria a fette, lampi e saette; aria a scalelli, acqua a pozzatelli; aria pecorina, se non piove la sera piove alla mattina; aria a pane, se non piove oggi, pioverà domane.

3

Chi si ripara sotto la frasca, ha quella che piove e quella che casca.

4

Chi è al coperto quando piove è ben matto se si muove.

5

D'aprile piove per gli uomini e di maggio per le bestie.

6

legna, né carbone non comprar quando piove.

7

Quando canta il botto (cioè la state, quando canta il ranocchio), rasciuga un dì quanto non piove in otto (ovvero rasciuga più in un dì che il verno in otto).

8

Quando Dio vuole, a ogni tempo piove.

9

Quando il gallo beve d'estate, tosto piove.

10

Quando il gallo canta fuor d'ora o vuol piovere, o piove, allora il bel tempo va in malora.

11

Quando il sole insacca in Giove (= di giovedì), non è sabato che piove.

12

Quando l'Angiolo si bagna l'ale, piove fino a Natale.

13

Quando la luna ha il culo in molle, piove, voglia o non voglia.

14

Quando piove alla buon'ora, prendi i bovi, va e lavora.

15

Quando piove d'agosto, piove miele e piove mosto.

16

Quando piove e c'è il sole, il diavolo fa all'amore.

17

Quando piove e luce il sole, tutte le vecchie vanno in amore.

18

Quando piove e tira vento, serra l'uscio, e statti drento.

19

Quando piove il giorno di San Vito (15 giugno) il prodotto dell'uva va sempre fallito.

20

Quando piove per San Filippo (26 maggio) il povero non ha bisogno del ricco.

21

Quando vien la Candelora, de l'inverno semo fora; ma se piove o tira vento, de l'inverno semo drento.

22

Quando è chiara la marina, mangia, bevi e sta in cucina (piove).

23

Quando è chiara la montagna, mangia, bevi e va in campagna (non piove).

24

Quando è sole e piove, il diavolo mena moglie.

25

Sant'Antonio dalla barba bianca, se non piove, la neve non manca.

26

Se piove il dì della Pentecoste, tutte l'entrate non son nostre.

27

Se piove il dì di S. Anna piove un mese e una settimana.

28

Se piove il venerdì Santo, piove maggio tutto quanto.

29

Se piove per l'Ascensa, metti un pane di meno in sulla mensa.

30

Se piove per l'Ascensione, va ogni cosa in perdizione.

31

Se piove per la Pasqua, la susina s'imborzacchia.

32

Se piove per S. Anna l'acqua diventa manna.

33

Se piove per San Gorgonio (9 settembre), tutto l'ottobre è un demonio.

34

Tre calighi fa una piova, tre piove una brentana, e tre festini una......

PIOVERÀ

1

Aria a fette, lampi e saette; aria a scalelli, acqua a pozzatelli; aria pecorina, se non piove la sera piove alla mattina; aria a pane, se non piove oggi, pioverà domane.

PIOVERE

1

Quando il gallo canta fuor d'ora o vuol piovere, o piove, allora il bel tempo va in malora.


Indice

Homolaicus - Proverbi italiani
L.R. - 2010