HOMOLAICUS - PROVERBI

GIOCA GRATIS

LEMMI

PROVERBI TROVATI

STARÀ

1

Gastiga la cagna, e il cane starà a casa.

STARE

1

A Firenze per avere ufizii, bisogna avere bel palazzo e stare a bottega.

2

Cattivo è quel palo che non può stare un anno in terra.

3

Cavallo non stare a morire che l'erba ha da venire.

4

Chi non sa fare, lasci stare e lasci fare.

5

Chi è avvezzo a fare, non si può stare.

6

Chi è diverso nell'oprare, non può molto amico stare.

7

Contare i travicelli (o stare a letto a contare i travicelli).

8

Del tessere; ma può stare anche figuratamente.

9

Di settembre e d'agosto, bevi il vin vecchio e lascia stare il mosto.

10

Dove sta un pane, può stare una parola.

11

Dove stanno de' Tedeschi non vi può stare Italiani.

12

E' meglio indarno stare, che indarno lavorare.

13

E' meglio stare al bosco e mangiar pignoli, che stare in Castello con gli Spagnoli.

14

E' meglio stare al bosco strutto, che stare in carcere ben ridutto.

15

La roba fa stare il tignoso alla finestra.

16

Lo stare indarno non è il fatto nostro.

17

Scherza coi fanti e lascia stare i santi.

18

Servire e non gradire, aspettare e non venire, stare a letto e non dormire, aver cavallo che non vuol ire e servitore che non vuole obbedire, esser in prigione e non poter fuggire, essere ammalato e non poter guarire, smarrir la strada quando un vuol ire, stare alla porta quando un non vuol aprire, avere un amico che ti vuol tradire, son dieci doglie da morire.

19

Si sta piu' amici a stare un po' lontani.

20

Stare in un luogo come la serpe all'incanto.

21

Stare zitti non fece mai male.

22

Tra tanti muli ci può stare un asino.

23

Tutti non possono stare a messa vicino al prete.

STAREBBE

1

Soli non si starebbe bene nemmeno in Paradiso.

STARNUTA

1

Quando il bue starnuta, il tempo muta.

2

Quando il tempo si muta, la bestia starnuta.

STARNUTI

1

Amici da starnuti, il più che tu ne cavi è un Dio t'aiuti.

STARSI

1

Ogni poco che si guadagni, è me' che starsi.

STATA

1

Povera la donna che si pente d'essere stata buona!

STATE

1

Chi imita la formica la state, non va pel pane in presto il verno.

2

Chi vuol provar le pene dell'Inferno, la state in Puglia e all'Aquila di verno.

3

I favori delle corti sono come sereni d'inverno e nuvoli di state.

4

Nelle lunghe fatiche della state il migliore conforto ed aiuto è il vino.

5

Quando canta il botto (cioè la state, quando canta il ranocchio), rasciuga un dì quanto non piove in otto (ovvero rasciuga più in un dì che il verno in otto).

6

Quando il verno è nella state, e la state nell'invernata, non avrai buona derrata.

7

Trist'a quella state, che ha saggina e rape.

STATI

1

E' meglio tornare in sé che esserci stati sempre.

2

Gli inconvenienti degli Stati sono come i funghi.

3

I diciott'anni non sono mai stati brutti.

4

Negli Stati il sospetto si punisce per l'effetto.

STATO

1

Chi attende a vendicare ogni sua onta, o cade d'alto stato o non vi monta.

2

Chi c'è stato, la può contare.

3

Chi disse ragion di Stato, disse un tristo; e chi disse ragion di confino, disse un assassino.

4

Chi e' stato furbo una volta, e' sempre considerato tale.

5

Chi vuol vedere quel che ha da essere, veda quello che è stato.

6

Chi è stato de' consoli sa che cosa è l'arte.

7

Dove è stato il fuoco, ci sa sempre di bruciaticcio.

8

Il bue mangia il fieno perché si ricorda che è stato erba.

9

In amoroso stato non dura l'occupato.

10

L'uomo libero, di corpo e mente sano, è nel suo stato un libero sovrano.

11

Non è superbia alla superbia uguale D'uom basso e vil che in alto stato sale.

12

Per la ragion di Stato e di confini, son rovinati ricchi e poverini.

13

Tempra la lingua quando sei turbato, acciò che non ti ponga in malo stato.

STATTI

1

Quando piove e tira vento, serra l'uscio, e statti drento.

STAVA

1

Si stava meglio quando si stava peggio.

STAVAN

1

I proverbi li facevano i vecchi, e stavan cent'anni e li facevan sulla comoda.

STECCO

1

Ch'io cuoco, e cotta su uno stecco inforco.

STELLA

1

Non tutti i ladri hanno la stella in fronte.

STELLE

1

L'ignoranza è la notte dell'intelletto, senza lunastelle.

STENDARDO

1

Allo stendardo tardi va il codardo.

STENDE

1

Chi si stende più del lenzuolo, si scuopre da piedi.

STENTA

1

Chi gode muore, e chi patisce stenta.

2

Chi gode un tratto, non stenta sempre.

3

Chi lavora da beffe, stenta daddovero.

4

Chi non fa bene in gioventù, stenta in vecchiaia.

5

Chi scialacqua la festa, stenta i giorni di lavoro.

6

Chi sguazza le feste, stenta il dì di lavoro.

7

Chi si contenta gode e qualche volta stenta: ma è un bello stentar, chi si contenta.

8

Chi si marita in fretta, stenta adagio.

9

Chi si mette a stentare, stenta sempre.

10

Quando i cavalli ruzzano, il padrone stenta.

11

Sempre stenta chi mai si contenta.

STENTANDO

1

Chi non apre ben gli occhi a' fatti sui, stentando va per arricchire altrui.

STENTAR

1

Chi si contenta gode e qualche volta stenta: ma è un bello stentar, chi si contenta.

2

Godiamo, chè stentar non manca mai.

STENTARE

1

Chi si mette a stentare, stenta sempre.

2

L'avarizia fa stentare gli altri vizi.

STENTATA

1

Vita d'entrata, vita stentata.

STENTATO

1

Chi non ha imparato nulla, vivrá di pan stentato.

STENTI

1

Chi si marita fra i parenti,o corta vita o lunghi stenti.

STENTO

1

Cuor contento non sente stento.

2

E' meglio morir di fame che di stento .

3

E' meglio morir di fame, che di stento.

STERILE

1

Quando il lupo mangia il compagno, creder si dee sterile la compagna.

STERPAZZUOLA

1

Il cuculo fa l'ova nel nido della sterpazzuola.

STESE

1

Buone ragioni male intese, sono perle a' porci stese.

STESSA

1

L'invidia rode se stessa.

2

La roba buona si loda da se stessa.

3

Ogni gallina raspa per se stessa.

4

Quando la libertà non sa difendere se stessa, poco vale.

STESSE

1

Temete, litiganti sventurati, piú delle liti stesse gli avvocati.

STESSI

1

Amore di noi stessi è naturale, l'amor proprio ci acceca e induce al male.

2

Molti san tutto, e di se stessi nulla.

STESSO

1

A nessuno piace chi troppo a se stesso piace.

2

Benedetto che si gastiga da se stesso.

3

Birro, potestà e messo, tre persone e un birro stesso.

4

Chi altri agghiaccia, se stesso infredda.

5

Chi mal cerca fama, se stesso diffama.

6

Chi misura se stesso, misura tutto il mondo.

7

Chi vuol essere stimato, stimi se stesso.

8

Chi è causa del suo mal piangastesso.

9

Due cose stanno di rado sotto lo stesso cappello: esperienza e illusione.

10

Egoista e misantropo si chiama chi, fuor che se stesso, altri non ama.

11

Il primo prossimo è se stesso.

12

Il tordo si fa la pania da sé stesso.

13

L'uomo non conosce mai bone se stesso, finché non abbia la morte in faccia.

14

Meglio errar con molti che da sé stesso.

15

Non bisogna far troppo palla di se stesso.

16

Non mai s'intende l'uom saggio e perfetto, se non ha di se stesso umil concetto.

17

Non v'è più bel messo che se stesso.

18

Per la pecora è lo stesso che la mangi il lupo o che la scanni il beccaio.

19

Quel che tu stesso puoi e dire e fare, che altri il faccia mai non aspettare.

20

Reputazione e guadagno non istanno quasi mai nello stesso sacco.

21

Se d'altrui parlar vorrà, guardi se stesso e tacerà.

STIA

1

Chi ha quattrini (o danar) da buttar via, metta l'opre e non ci stia.

2

Chi ha zolle, stia con le zolle.

3

Chi teme ogni pericolo se ne stia a casa.

4

Chi vuol far bene i suoi fatti, stia zitto e non gracchi.

5

Chi vuol vivere e star sano, dalle donne (o dai parenti) stia lontano.

6

Chi è in altrui balìa, bisogna che ci stia.

7

E', meglio che stia un solo bene, che tutti male.

8

Non è villano perché in villa stia, ma villano è chi usa villania.

STIAFFO

1

Stiaffo minacciato non fu mai dato.

STIMA

1

A chi stima non duole il corpo.

2

Chi della roba non fa stima o cura, più della roba la sua vita dura.

3

Chi non stima altri che sé, è felice quanto un re.

4

Chi stima, non compra.

5

Chi teme la morte, non stima la fama.

6

Non conosce l'Italia e non la stima, chi provato non ha la Spagna prima.

7

Non conosce la pace e non la stima chi provato non ha la guerra prima.

STIMATE

1

Pere e donne senza romori, sono stimate le migliori.

STIMATO

1

Chi vuol essere stimato, stimi se stesso.

2

Per ben parlare e assai sapere, non sei stimato senza l'avere.

STIMI

1

Chi vuol essere stimato, stimi se stesso.

STIVALI

1

Chi ha cinquanta carnevali, si può metter gli stivali.

STO

1

Io sto coi frati e zappo l'orto.

STOLTA

1

Opinion non è sì stolta, che da volgo non sia tolta.

STOLTI

1

Dove son molti, son degli stolti.

2

Il riso abbonda sulla bocca degli stolti.

STOLTO

1

Chi fa il saputo, stolto è tenuto.

2

Il molto fa l'uomo stolto.

3

L'uomo impaziente agirà da stolto.

4

Lo stolto credendo segnarsi con un dito si dà nell'occhio.

5

Nel volerti giovar, lo stolto amico ti nuoce piú d'ogni crudel nemico.

6

Non chiamar coraggio lo stolto ardimento.

7

Si perde molto, per essere stolto.

STOMACA

1

Il troppo dolce stomaca.

STOMACO

1

I poveri cercano il mangiare per lo stomaco, ed i ricchi lo stomaco per il cibo.

2

Un po' di vino lo stomaco assesta, offende il troppo vin stomaco e testa.

STOPPA

1

Di qui a cent'anni, tanto varrà il lino quanto la stoppa.

2

L'uomo è fuoco e la donna è stoppa; vien poi il diavolo e gliel'accocca.

3

La giovane comallevata, la stoppa comfilata.

STOPPINO

1

A gran lucerna grosso stoppino.

2

Altri hanno mangiato la candela, e tu smaltisci lo stoppino.

STORIONE

1

E' meglio esser capo di lucertola, che coda di dragone, (o capo di gatto, che coda di leone, o capo di luccio, che coda di storione).

STORMI

1

Gli storni son magri perché vanno a stormi.

STORNI

1

Gli storni son magri perché vanno a stormi.

STORPIATI

1

Sogni di banditi, fantasie di storpiati, disegni di falliti.

STRA

1

Chi passa Stra e non v'inciampa, va sano sino in Francia.

STRACCE

1

Nelle stracce e negli straccioni s'allevano di gran baroni.

STRACCI

1

Gli stracci (o i cenci) vanno all'aria.

2

Gli stracci medicano le ferite.

3

Solo i cenci (o gli stracci) vanno all'aria.

STRACCIALA

1

La camicia che non vuole star teco e tu stracciala.

STRACCIATO

1

E' meglio andare in paradiso stracciato, che all'inferno in abito ricamato.

STRACCIO

1

Cenci dice mal di straccio.

STRACCIONI

1

Nelle stracce e negli straccioni s'allevano di gran baroni.

STRACCIOSO

1

Chi è vergognoso, vada straccioso.

STRACCO

1

In campo stracco, di grano nasce loglio.

STRADA

1

Al cieco non si mostra la strada.

2

Chi confessa il proprio errore è sulla strada della verità.

3

Chi ha a rompere il collo, trova la strada al buio.

4

Chi ha sbagliato la strada, torni addietro.

5

Chi sa la strada può andar di trotto.

6

Chi semina sulla strada, stanca i buoi e perde la semenza.

7

Chi va diritto non fallisce strada.

8

E' meglio smarrir la strada con la buona fortuna, che star sempre al bivio.

9

L'erba non cresce sulla strada maestra.

10

La verità si fa strada da sé.

11

Non si fa piú lunga strada, che quando non si sa dove si vada.

12

Prima cerca il compagno e poi la strada.

13

Servire e non gradire, aspettare e non venire, stare a letto e non dormire, aver cavallo che non vuol ire e servitore che non vuole obbedire, esser in prigione e non poter fuggire, essere ammalato e non poter guarire, smarrir la strada quando un vuol ire, stare alla porta quando un non vuol aprire, avere un amico che ti vuol tradire, son dieci doglie da morire.

14

Tutta la strada non fallisce il saggio, che accortosi dell'errore a metà del cammin muta il suo viaggio.

STRADE

1

Se la donna di gran beltade non ha angelica onestade, non gli far veder le strade.

2

Tutte le strade conducono (o portano) a Roma.

STRAME

1

Chi tiene il cavallo e non ha strame, in capo all'anno si gratta il forame.

STRAPAZZATE

1

Una giovine in mano a un vecchio, un uccello in mano a un ragazzo, un cavallo in mano a un frate, son tre cose strapazzate.

STRASCINA

1

Non è scappato chi si strascina dietro la catena.

STRAVOLTA

1

E' meglio volta che stravolta.

STRAZIA

1

Pazzo e colui, che strazia sé per dar sollazzo altrui.

STREPITO

1

Buona quella lima che doma il ferro senza strepito.

STRETTA

1

A casa stretta come arrivi tu ti assetta.

2

Amicizia stretta dal vino non dura da sera a mattino.

3

Il buono ufficiale vuol aver due cose, mano larga e brachetta stretta.

4

La più stretta è la via del vero.

5

Non v'è la peggio stretta di quella della falce.

STRETTE

1

Chi per altrui promette, entra per le larghe e esce per le strette.

STRETTO

1

In letto stretto mettiti nel mezzo.

2

Napoletano largo di bocca e stretto di mano.

3

Piccolo ago scioglie stretto nodo.

4

Piú stretto è il cuore, piú piccolo è il dono.

5

Se ti trovi dal bisogno stretto, prima che dagli altri vai dal poveretto.

6

Taglia lungo, e cuci stretto.

7

Uomo e donna in stretto loco, secca paglia appresso al foco. (TOMMASEO).


Indice

Homolaicus - Proverbi italiani
L.R. - 2010