HOMOLAICUS - PROVERBI

GIOCA GRATIS

LEMMI

PROVERBI TROVATI

NIMICIZIA

1

Tra 'l cuoco e il canavaccio non è mai nimicizia.

NIPOTI

1

A chi Dio non dà figliuoli, il diavolo gli dà dei nipoti.

NIUN

1

Guardati in tua vita, di non dare a niun mentita.

2

Niun principio fu mai debole.

3

Niuna persona senza difetti, niun peccato senza rimorso.

NIUNA

1

Niuna persona senza difetti, niun peccato senza rimorso.

NIUNO

1

Compagnia d'uno, compagnia di niuno; compagnia di due, compagnia di Dio; compagnia di tre, compagnia di re; compagnia di quattro, compagnia da matti.

2

De' giovani ne muor qualcuno, de' vecchi non ne campa niuno.

3

Niuno riprenda, che non intenda.

NOBIL

1

Se fortuna travaglia un nobil core, raro è che alfine non gli dia favore.

NOBILE

1

Nobile coraggio fa il bene senza esserci costretto.

2

Ricco, nobile e dotto come sei, io non ti voglio fra gli amici miei .

3

Servi il nobile ancorché sia povero.

NOBILI

1

I don di Spagna, i conti d'Alemagna, i monsieurs di Francia, i vescovi d'Italia, i cavalier di Napoli, i lordi di Scozia, i fidalghi di Portogallo, i minori fratelli d'Inghilterra e i nobili d'Ungheria, fanno una povera compagnia.

NOBILITA

1

Il lavoro nobilita l'uomo.

NOBILITATO

1

Il villano nobilitato non conosce suo parentato.

NOBILTÀ

1

Bellezza e nobiltà danno ricchezze.

2

Udine, giardini senza fiori, castel senza cannoni, fontane senz'acqua, nobiltà senza creanza.

NOCCHI

1

Alle volte, dei cattivi nocchi si fanno di buone schegge.

NOCCHIERO

1

Il buon nocchiero muta vela, ma non tramontana.

2

Non si piglia il vento alla vela, senza licenza del nocchiero.

3

Pallidezza nel nocchiero, di burrasca segno vero.

NOCE

1

Ogni vento non scuote il noce.

2

Per Santa Croce (14 settembre), pane e noce.

3

Una noce in un sacco non fa rumore.

NOCI

1

Donne, asini e noci, voglion le mani atroci.

2

Quando le noci vengono a mucchiarelli, la va bene pei richi e i poverelli.

3

Uno fa le veci, e l`altro ha le noci.

NOCQUE

1

Il sopportare non nocque mai.

NOCUMENTI

1

Molte volte i nocumenti sono agli uomini documenti.

NODI

1

Tutti i nodi vengono al pettine.

NODO

1

Chi non fa il nodo, perde il punto.

2

La seta non tiene il nodo.

3

Piccolo ago scioglie stretto nodo.

NOÈ

1

Chi mangia aloè, campa gli anni di Noè.

NOI

1

A paragon del molto che ignoriamo, è men di un niente quanto noi sappiamo.

2

Amore di noi stessi è naturale, l'amor proprio ci acceca e induce al male.

3

E' meglio dir poveretto me, che poveretti noi.

4

Per la Santa Candelòra, se nevica o se plora, dell'inverno siamo fuora; ma s'è sole e solicello, noi siam sempre a mezzo il verno.

5

Più da noi è bramato, chè più ci vien negato.

6

Quando facciam del male, il diavolo ci tenta, quando non facciamo niente, noi tentiamo lui.

7

Se direm d'altri, altri dirà di noi.

8

Solo allora conosciamo il male e il bene, quando l'uno parte da noi e l'altro viene.

NOIA

1

A sta troppo con la gente se gli viene a noia.

2

Il bel tempo non vien mai a noia.

3

Il morso della pulce non dà noia all'elefante (o l'elefante non sente il morso della pulce).

4

Per un dì di gioia, se ne ha mille di noia.

NOJA

1

Chi non è uso a portar le brache, le costure gli danno noja.

NOL

1

Servo d'altri si fa, chi dice il suo segreto a chi nol sa.

2

Tale dà un consiglio altrui per uno scudo, che nol torrebbe per un quattrino.

NOLO

1

Viaggio cominciato nolo guadagnato.

NOME

1

Chi ha nome ha roba.

2

Fatti buon nome e piscia a letto, e' diranno che hai sudato.

3

I pastori per rubare le pecore si mettono nome lupi.

4

Il primo fallo ha nome miseria; il secondo ha nome mattia.

NOMI

1

Il gran tempo a' gran nomi è gran veleno.

NOMINARE

1

Non nominare la fune in casa dell'impiccato.

NOMINATA

1

Persona trista, nominata e vista.

NONA

1

Tra vespro e nona, non è fuor persona buona.

NONNO

1

Vigna piantata da me, moro da mio padre, olivo dal mio nonno.

NONSISÀ

1

La morte è di casa Nonsisà.

NONTIFIDARE

1

Fidati e Nontifidare eran fratelli.

NORCINO

1

Norcino di sette faccie, e otto se bisognano.

NOS

1

Da principe bugiardo libera nos, Domine.

2

Da Spagnoli e Imperiali, da Francesi e Cardinali, libera nos, Domine.

NOSTRA

1

Si vede il fine della nostra vita, ma non della nostra pazzia.

NOSTRE

1

Se piove il dì della Pentecoste, tutte l'entrate non son nostre.

2

Tutti abbiamo fatto le nostre.

NOSTRI

1

I detti son nostri e i fatti son di Dio.

2

I nostri vecchi istavan cent'anni col culo a la piova prima di fare un proverbio.

3

La buona educazione e il denaro fanno signori i nostri figli.

NOSTRO

1

Il male degli altri non guarisce il nostro.

2

Lo stare indarno non è il fatto nostro.

3

Ogni dì è nostro

4

Se le cose si facessero due volte, l'asino sarebbe nostro.

NOTA

1

Nota in figura che qui significa in carne e in ossa: Dante l'usò per effigie.

NOTAI

1

Notai, birri e messi, non t'impacciar con essi.

NOTAJ

1

Di tre cose il diavolo si fa insalata, di lingua d'avvocati, di dita di notaj, e la terza è riservata.

NOTANO

1

I Francesi non dicono come voglion fare, non leggono come scrivono, non contano come notano.

NOTARO

1

Chi negozia con scrittore e con notaro litiga di raro.

NOTATO

1

Questo proverbio fu notato anche dal Galilei.

NOTTE

1

Cani, lupi, e botte, vanno fuori di notte.

2

Chi cavalca la notte, convien che posi il giorno.

3

Chi mi piglierà di notte, mi lascerà di giorno.

4

Chi si marita per amore, di notte ha piacere,di giorno ha dolore.

5

Chi va a letto senza cena , tutta notte si dimena.

6

Chi va di notte, ha delle botte ( o va alla morte).

7

Chi è tenuto savio di giorno, non sarà mai pazzo di notte.

8

Di giorno tingi, e di notte fingi.

9

Di notte (o di sera) tutti i gatti sono bigi.

10

Di notte parla piano, e di giorno guardati d'intorno.

11

Di settembre, la notte e il dì contende.

12

Erba cruda, fave cotte, si sta mal tutta la notte.

13

Il debito mangia giorno e notte.

14

Il dì e la notte son d'un tenore.

15

L'ignoranza è la notte dell'intelletto, senza lunastelle.

16

La mattina è la madre de' mestieri, e la notte de' pensieri.

17

La notte porta consiglio.

18

Lavoro fatto di notte non val tre pere cotte.

19

Non fu fatta mai tanto liscia di notte, che non si risapesse di giorno.

20

Ogni cuffia per la notte è buona.

21

Tempo rifatto di notte, se dura un giorno dura troppo (anche non val tre pere cotte).

22

Tempo rimesso (o rifatto) di notte, non val tre pere cotte.

23

Temporal di notte, molto fracasso e nulla di rotto.

NOTTOLINO

1

Fare d'un trave un nottolino.

NOVA

1

Gode di respirar dell'aria nova.

2

Trieste pien de peste; Città nova, chi non vi porta non vi trova; Rovigno pien de ingegno, spacca i sassi come il legno;Capodistria, pedocciosa; Isola famosa; a Piran buon pan; Umago, tre preti e un zago (ragazzo che serve messe); una femmina da ben, e il pievan che la mantien.

NOVANTA

1

La paura fa novanta.

NOVE

1

Chi compra a tempo, vende nove per altri e un per sé.

2

Chi di dieci passi n'ha fatti nove, è alla metà del cammino.

3

Dall'otto al nove l'acqua non si muove.

4

Quando nevica di settembre, nove lune attende.

5

Sete, oto e nove l'acqua non si move, vinti, vintun e ventidò, l'acqua non va né in su né in giò.

NOVELLE

1

Chi ha la sentenza contro, e se n'appella, a casa porta due triste novelle.

2

Novelle di Banchi (o di mercato), promesse di fuorusciti, favole di commedianti.

NOVELLO

1

Da novello, tutto è bello; da stagione tutto è buono.

NOVEMBRE

1

A San Martino (11 novembre) ogni mosto è vino, (o è vecchio ogni vino).

2

Gennaio zappatore, febbraio potatore, marzo amoroso, aprile carciofaio, maggio ciliegiaio, giugno fruttaio, luglio agrestaio, agosto pescaio, settembre ficaio, ottoble mostaio, novembre vinaio, dicembre favaio.

3

Il mese di bruma (cioè novembre), dinanzi mi scalda, e di dietro mi consuma.

4

Per San Clemente il verno mette un dente (23 novembre).

5

Per Santa Caterina (25 novembre), la neve alla collina (ovvero o neve o brina o tira fuori la fascina).

6

Se di novembre tuona, l'annata sarà buona.

7

Trenta dì ha novembre, april, giugno e settembre; di ventotto ce n'è uno tutti gli altri n'han trentuno.

NOVITÀ

1

Le novità duran tre dì, e quando van di trotto, le non duran più d'otto.

NOZZE

1

Alle nozze e a' mortori, si conoscono i parenti.

2

Chi non è alle sue nozze, o che son crude o che son troppo cotte.

3

Chi va alle nozze e non è invitato, ben gli sta se n'è cacciato (oppure torna a casa sconsolato).

4

Chi visita nelle nozze e non nell'infermità, non è amico in verità.

5

I Giudei in Pasqua, i Mori in nozze, i Cristiani in piatire, sanno impoverire.

6

Il bastone fa tuggire il cane dalle nozze.

7

Non si fecero mai nozze, che il diavolo non ci volesse far la salsa.

8

Non è amico in verità chi ti visita nelle nozze e non nelle infermità .

9

Nozze e magistrato, dal cielo è destinato.

10

nozze senza canti, né mortorii senza pianti,

11

Un anno dopo le nozze si conosce il matrimonio.

NUDO

1

Meglio star vicini a un crudo che a un nudo.

NUGOLA

1

Nugola rossa, o vent o goza.

NUGOLO

1

Vigna al nugolo fa debol vino.

NULLA

1

A chi nulla tenta, nulla riesce.

2

Cavallo timido nulla vale alla corsa.

3

Chi attende al suo, non perde mai nulla.

4

Chi dice quel che sa, e dà quel che ha, non gli resta nulla.

5

Chi dà per ricevere, non dà nulla.

6

Chi non fa mai nulla, di nulla si confessa.

7

Chi non ha imparato nulla, vivrá di pan stentato.

8

Chi non è in grazia, serve per nulla.

9

Chi perde a ragion non perde nulla.

10

Chi piglia l'anguilla per la coda e la donna per la parola, può dire di non tener nulla.

11

Chi Roma non vede, nulla non crede.

12

Chi troppo pensa, nulla fa.

13

Chi troppo prova, nulla prova.

14

Chi troppo vuole (o abbraccia), nulla stringe.

15

Chi vuol troppo provare, nulla prova.

16

Col nulla non si fa nulla.

17

Il buono a nulla è assistito dalla legge di tutti.

18

Il denaro è come il letame, il quale a nulla serve se non lo spandi.

19

Ira senza forza, nulla vale.

20

Marito vecchio, meglio che nulla.

21

Meglio qualcosa che nulla.

22

Molti san tutto, e di se stessi nulla.

23

Nessunonulla per nulla.

24

Nulla è più prezioso del tempo e nulla c'è che più si sprechi.

25

Quando bisogna mangiare con le lacrime, nulla ha un buon sapore.

26

Ragazzi savi e vecchi matti, non furon mai buoni a nulla.

27

Roma a chi nulla in cent'anni, a chi molto in tre dì.

28

Se non vi si mette qualche altro numero, nulla vale.

29

Temporal di notte, molto fracasso e nulla di rotto.

30

Uno da sé non può far nulla.

NULLO

1

A nullo luogo viene, chi ogni via che vede tiene.

NUMERO

1

Se non vi si mette qualche altro numero, nulla vale.

NUN

1

Si lu giùvini vulissi e lu vecchiu putissi, nun ci sarria cosa chi nun si facissi.

NUOCE

1

Chi perdona ai tristi, nuoce ai buoni.

2

L'ignoranza spesso nuoce piú della malizia.

3

La lode giova al savio e nuoce al matto.

4

Nel volerti giovar, lo stolto amico ti nuoce piú d'ogni crudel nemico.

5

Tanto è il mal che non mi nuoce, quanto il ben che non mi giova.

6

Tentar non nuoce.

7

Troppo grattar cuoce, e troppo parlar nuoce.

8

Un uomo nuoce a cento, e cento non giovano a uno.

NUOCERE

1

Guardati da tutte quelle cose che possono nuocere all'anima e al corpo.

2

Non tutti i mali vengono per nuocere.

3

Tutto il male non vien per nuocere.

NUORA

1

Dire a nuora perché suocera intenda.

2

Suocera cieca, nuora avventurata.

3

Suocera e nuora, tempesta e gragnuola.

NUOTARE

1

Il mondo è come il mare, è vi s'affoga chi non sa nuotare.

2

Quando l'acqua tocca il culo s'impara a nuotare.

NUOVA

1

A usanza nuova non correre.

2

Amico vecchio e casa nuova.

3

Campo rotto, paga nuova.

4

Casa nuova, chi non ve ne porta non ve ne trova.

5

Chi lascia la via vecchia per la nuova, sa quel che lascia e non sa quel che trova (oppure spesse volte ingannato si ritrova).

6

Chi va a San Biagio, perde l'agio; chi va a Santa Maria Nuova, lo ritrova.

7

Dura più una pentola (o conca) vecchia (o fessa) che una nuova (o sana).

8

Duro a vecchia licenza, nuova legge.

9

Forca vecchia, spia nuova.

10

Granata nuova spazza ben tre giorni.

11

Peccati vecchi, penitenza nuova.

12

Rete nuova non piglia uccello vecchio.

13

Scopa nuova spazza bene tre giorni.

14

Sega l'erba a luna nuova e la vacca al bisogno trova.

15

Una nuova legge e' presto fatta, il difficile è farla bene.


Indice

Homolaicus - Proverbi italiani
L.R. - 2010